18.9 C
Rome
lunedì 13 Settembre 2021
SportCalcioPioli stende Sarri: Milan-Lazio 2-0, il Pagellone

Pioli stende Sarri: Milan-Lazio 2-0, il Pagellone

La Lazio interrompe la sua corsa a San Siro contro un Milan coraggioso e ben messo in campo da Pioli: il 2-0 finale firmato da Leao e Ibrahimovic è netto e senza appello. Per i rossoneri, che sbagliano anche un rigore con Kessie, 9 punti in classifica dopo tre giornate.  Milan-Lazio 2-0, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Milan-Lazio 2-0, il Pagellone

Milan-Lazio 2-0 (Leao 45’, Ibrahimovic 67’)

 

Maignan 6 non è mai impegnato. Nel finale esce in modo bizzarro e la palla non gli scappa perché carambola sul petto di un avversario.

Calabria 7 non è più il terzino per caso di tre anni fa. Contiene Anderson e trova anche il tempo di sganciarsi in avanti. Un Abate 2.0

Tomori 6.5 chiude bene e l’intesa con Romagnoli è perfetta. Con il compagno è un muro invalicabile.

Romagnoli 7.5 non giocava titolare dal 1 maggio. Prestazione sontuosa. Cancella dal campo Immobile e tutti quelli che osano passare dalle due parti.

Hernandez 6.5 nel primo tempo un sgroppata di 70 metri e sfiora il goal. Vince alla grande il duello con Pedro. Talento cristallino.

Kessie 6 marca bene Luis Alberto. Può chiudere la contesa su rigore ma spara sulla traversa. Avrà la testa già a Parigi?

Tonali 8 leader assoluto del centrocampo fa tutto e di tutto. Il posto di Bennacer è il suo ed anche in Nazionale qualcuno trema. Ha sempre avuto le stigmate del fuoriclasse.

Florenzi 6 per l’ex romanista partita buona in difesa ma timidissima in attacco. Deve avere più coraggio.

Diaz 5.5 molta corsa ed impegno ma mai un giocata degna del suo immenso talento.

Leao 7 sblocca la partita. Azione devastante che spacca in due la Lazio. È anche freddo davanti alla porta e non sbaglia.

Rebic 8 fa tre assist e sono due goal rossoneri. Ci mette tanta voglia ed è praticamente immarcabile. Immenso.

Ibrahimovic dal 60’ 7 torna dopo 4 mesi e dopo 7 minuti segna un goal non facile. Ha fermato il tempo.

Bakayoko dal 61’5 dura un quarto d’ora. Rischia il rosso per un intervento su un giocatore laziale. Riesce a farsi male da solo.

Saelemaekers dal 61’ 6 compitino.

Bennacer dal 74’ s.v.

Ballo Toure dall’80’ s.v.

Pioli 7.5

Indovina tutte le mosse e schianta la Lazio. Squadra a punteggio pieno, spettacolo, giovani che crescono, lampi di calcio totale. Il destino del campionato è già scritto? Non lo sappiamo ma a Liverpool si stanno preoccupando.

Pioli stende Sarri: Milan-Lazio 2-0, il Pagellone

Lazio

Reina 6 sulle reti rossonero è incolpevole. Suo rigore ipnotizza Kessie che la spara sulla traversa.

Marusic 4 Leao ed Hernandez lo superano anche correndo con una gamba sola. Viene colto da un attacco di labirintite e sviene.

Luiz Felipe 5 un paio di chiusure in avvio di partita poi viene travolto dall’orda rossonera.

Acerbi 5 non la solita garanzia in difesa. Non riesce a serrare le fila e se crolla lui crolla tutto.

Hysaj 6 dal suo lato la Lazio soffre meno ma ma lui non supera mai il centrocampo.

Milinkovic Savic 5 soffre la marcatura dei centrocampisti milanisti e non accende mai la luce.

Lucas Leiva 6 preciso e pulito ma non riesce a schermare come al solito davanti alla difesa.

Luis Alberto 4 non ci capisce molto e viene triturato dal centrocampo milanista. Non crea nulla. Da lui ci si aspetta ben altro.

Pedro 6 è uno dei pochi che da segni di vita. Predica nel deserto e nel secondo tempo tende a sparire.

Immobile 4 fa fatica in tutto quello che tenta di fare. Nell’area avversaria non ne indovina una. Nella sua area provoca il rigore per il Milan. Serata da dimenticare.

Anderson 4.5 in tutta la partita un cross ed uno stop elegante. Decisamente poco.

Lazzari dal 64’ 4 entra e dopo tre minuti dal suo alto arriva il raddoppio rossonero. Disastroso.

Zaccagni dal 64’ 5.5 non riesce a far svoltare la squadra.

Basic dal 74’ s.v.

Muriqi dall’84’ s.v.

Moro dall’84’ s.v.

Sarri 4

Si fa incartare da Pioli e la sua Lazio è in balia degli avversari da subito. Non riesce a correggere in corsa e si fa prendere dal nervosismo. Decisamente passi indietro rispetto alle prime uscite.

Chiffi 5.5

Si perde il rigore per il Milan ma si fa aiutare dal Var e torna sulla sua decisione. Sbaglia su Bakayoko che era da espellere per un intervento su Acerbi. La partita era ancora sul risultato di 1-0.

 

 

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

Leggi anche


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli