21.6 C
Rome
giovedì 19 Maggio 2022
SportCalcioLautaro suona la carica: Inter-Empoli 4-2, il Pagellone

Lautaro suona la carica: Inter-Empoli 4-2, il Pagellone

Nella sfida di San Siro che apre la 36^ giornata di Serie A i nerazzurri vincono in rimonta e sorpassano in vetta il Milan, che giocherà a Verona domenica sera: Inter-Empoli 4-2. L’ex Pinamonti sblocca il risultato dopo appena 5′ su assist di Zurkowski, il raddoppio arriva al 28’ con Asllani. Un’autorete di Romagnoli e la doppietta di Lautaro Martinez valgono il sorpasso, cnel recupero arrotonda il risultato Sanchez. Il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Inter-Empoli 4-2, il Pagellone

Inter-Empoli 4-2 (Pinamonti 5’, Asllani 28’, Romagnoli 40’ (ag), Martinez 45’ e 64’, Sanchez 90’+4’)

 

Handanovic 5 una mezz’ora da incubo. Tre goal subiti, uno annullato. Sulla prima rete guarda la palla entrare in porta. Sulla seconda non è brillantissimo.

Skriniar 5 si perde Pinamonti dopo cinque minuti. Ci mette la solita grinta ma quante incertezze.

De Vrij 5 sulla prima rete guarda sfilare il traversone del giocatore avversario. Non legge bene sul raddoppio toscano.

Dimarco 5 va in crisi quando gli avversari affondano. Meglio quando deve offendere.

Dumfries 5.5 non è pericoloso come in altre occasioni. Quando ha la palla per tirare la passa. Quando deve passare tira. Confuso.

Barella 6.5 un tarantolato che mette in campo anche quello che non ha. Un quasi rigore su di lui. Ne chiede un altro dopo aver fatto un tuffo carpiato che manco Cuadrado ai bei tempi. Sfiora la rete con due tiri pericolosi.

Brozovic 6 mezz’ora di apnea. Si riprende nella ripresa quando l’Empoli allenta la marcatura su di lui.

Calhanoglu 6.5 assist per il pareggio interista. Ci prova sempre a smarcare i compagni. Si conquista palloni con grinta. Vicario gli nega la gioia del goal.

Perisic 6 parte malissimo come il resto della squadra. Si riprende e nella ripresa mette a ferro e fuoco la fascia.

Correa 5 come al solito non lascia il segno. Ha il fiuto del goal di un eschimese deportato ad Honolulu. Quando ha la palla buona la spara addosso a Vicario. Sta facendo rivalutare Richy Alvarez.

Martinez 7.5 segna due reti che tengono in vita il campionato dell’Inter. Non proprio un dettaglio.

Vidal dal 70’ 6 recupera palloni in campo.

Dzeko dal 70’ 6.5 solito lavoro sporco di fisico e di tecnica. Colpisce un palo. Spara alto dal dischetto del rigore.

D’Ambrosio dal 70’ 6 molto meglio di Dimarco nella fase difensiva.

Darmian dal 76’ 6 solita partita di personalità.

Sanchez dall’82’ 6.5 punta l’avversario e occupa gli spazi. Si divora un goal. Al secondo tentativo segna e mette la parola fine alle sofferenze dei tifosi interisti.

Inzaghi 6.5

Un inizio imbarazzante. L’Inter nei primi 28 minuti prende tre goal, per sua fortuna uno in fuorigioco. Ci sarebbe da chiedere come prepara le partite. Non è la prima volta che i suoi ragazzi entrano in campo con questo approccio da gita scolastica. Porta a casa i tre punti con una rimonta da pazza Inter e tiene in vita il campionato. Mercoledì finale di Coppa da affrontare in modo diverso.

Empoli

Vicario 8 prende quattro goal ma ne evita almeno altri quattro. Prestazione straordinaria.

Fiamozzi 5 lancia il pallone del secondo goal empolese. Soffre con il passare dei minuti gli attacchi di Perisic e serve il pallone del 3-2 interista.

Romagnoli 6 devia nella sua rete il cross di Dimarco. A parte questo incidente gioca una buona partita.

Luperto 6 gioca in anticipo sugli attaccanti avversari risolvendo qualche situazione pericolosa.

Parisi 6 bene in fase difensiva. In attacco non si vede mai.

Zurkowski 6.5 ottima prova del giocatore polacco. Mette in difficoltà la retroguardia avversaria.

Stulac 6 meglio nel primo tempo. Nella ripresa fatica a contenere gli avversari.

Bandinelli 6 poco propositivo si limita a difendere.

Asllani 6.5 contiene bene Brozovic e trova la rete del raddoppio empolese.

Bajrami 5 è l’unico nel primo tempo che non si vede mai.

Pinamonti 6.5 alla prima occasione castiga la sua Inter. Da una mano ai compagni nelle due fasi.

Henderson dal 60’ 6 gioca una partita senza acuti.

Di Francesco dal 60’ s.v.

Cutrone dal 68’ 5.5 l’ex milanista non è mai pericoloso.

Ismajli dal 68’ 6 si piazza dietro e spazza.

Benassi dal 78’ s.v.

Andreazzoli 6

Una gran mezz’ora dei suoi ragazzi ma alla fine esce la forza degli avversari ed è l’ennesima sconfitta. Una buona prestazione dove raccoglie meno di quanto avrebbe meritato.

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

Leggi anche


Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli