Quotidiano on-line ®

23 C
Rome
mercoledì, Agosto 17, 2022

Poco gioco, tanto carattere la prima di Mourinho: Trabzonspor-Roma 1-2, il Pagellone

Pratica, solida e vincente. La prima Roma ufficiale targata José Mourinho passa a Trebisonda in Turchia, mettendo un’ipoteca sulla qualificazione nel playoff di Conference League, la nuova competizione europea voluta dall’Uefa. Trabzonspor-Roma 1-2, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Trabzonspor-Roma 1-2, il Pagellone

Trabzonspor-Roma 1-2 (Pellegrini 55’, Cornelius 64’, Shomurodov 81’)

Cakir 6 partita senza acuti ma anche senza colpe sulle reti dei giallorossi.

Peres 6 parte bene ma si spegne quasi subito. Prende un giallo per fermare Mkhitaryan ed è suo il cross per il pareggio di Cornelius.

Edgar le 6.5 recupera molti palloni. Esteticamente non bello ma efficace.

Hugo 6 nel primo tempo salva bene su Mkhitaryan.

Koybasi 5 si perde Pellegrini ed il primo goal della Roma.

Hamsik 7 leader del centrocampo turco. La classe non ha età e sfodera una prestazione di alto livello.

Ozdemir 6 partita anonima senza errori e neppure acuti.

Bakasetas 6.5 cuce il gioco ed è in ogni parte del campo. Purtroppo per lui perde il pallone da cui nasce il vantaggio romanista.

Gervinho 5 male nel primo tempo e male nel secondo. Solo una volta fa uno scatto dei suoi. Sembra un giocatore da quota 100.

Djaniny 6 ci mette un po’ a carburare ma con il passare dei minuti da consistenza alla sua prestazione.

Nwakaeme 6.5 veloce ma poco preciso. Mette in difficoltà Karsdorp. Giocatore interessante.

Cornelius dal 63’ 6.5 l’ex Parma, che in Italia segnava solo al Genoa, è letale sulle palle alte e di testa trafigge il portiere giallorosso.

Trondsen dal 63’ 5 se non entrava era lo stesso.

Omur dal 76’ s.v.

Koita dall’83’ s.v.

Avci 6.5

La sua squadra gioca una buona partita ma in difesa è un disastro e dal possibile 2-1 passa al 1-2 per la Roma. Per passare il turno ci vorrà una partita perfetta nella tana romanista.

Poco gioco, tanto carattere la prima di Mourinho: Trabzonspor-Roma 1-2, il Pagellone

Roma

Patricio 6.5 para bene e da sicurezza al reparto ed anche ai tifosi a casa. Sulla rete di Cornelius può ben poco.

Karsdorp 6 meglio in fase offensiva che difensiva. Ha una bella occasione nel primo tempo che non sfrutta. Deve ancora trovare la forma dello scorso campionato.

Mancini 6 da spesso la sensazione di essere meglio in attacco che in difesa. Sul pareggio turco perde il duello con Cornelius ma la rete della vittoria nasce da un suo colpo di testa finito contro il palo.

Ibaňez 7 cancella Gervinho dalla cartina geografica e copre gli svarioni dei compagni.

Viňa 5.5 parte bene ma dura poco. Cala vistosamente con il passare dei minuti.

Veretout 6 non fisicamente al top e si limita a coprire gli attacchi degli avversari. Da lui ci si aspetta altro.

Cristante 5.5 due brutti palloni persi ed è indietro con la preparazione. Succede in questo periodo.

Mkhitaryan 6 fa belle cose, tipo il goal annullato nel primo tempo, controllo di braccio ma che siluro sotto la traversa, e il passaggio a Pellegrini per il primo vantaggio giallorosso, ad altre meno buone tipo perdere palloni che innescano il contropiede ottomano.

Pellegrini 6.5 anche lui non al meglio ma sblocca la partita e non è un dettaglio da poco.

Zaniolo 6 nel primo tempo pascola per il campo. Nella ripresa va decisamente meglio e si vede qualcosa che ricorda Zaniolo.

Shomurodov 7 è ovunque su tutto il fronte d’attacco. Propone, crossa e soprattutto è al posto giusto nel momento giusto. Suo il goal partita.

Perez dall’82’ s.v.

Mayoral dall’82’ s.v.

Kumbulla dal 90’ s.v.

Diawara dal 90’ s.v.

Reynolds dal 09’+3` s.v.

Mourinho 6.5

La differente condizione fisica sul campo si vede. Meglio il secondo tempo che il primo. Ad ogni modo era importante iniziare bene ed ha portato a casa la prima vittoria ed il primo acuto europeo. Come si dice: buona la prima.

 

Leggi anche

Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli