27.6 C
Rome
martedì 17 Maggio 2022
SportCalcioPerisic regala la Coppa Italia: Juventus-Inter 2-4, il Pagellone

Perisic regala la Coppa Italia: Juventus-Inter 2-4, il Pagellone

Al termine di una partita spettacolare e combattuta, i nerazzurri si aggiudicano la Coppa Italia dopo i tempi supplementari: Juventus-Inter 2-4. Partenza a razzo della squadra di Inzaghiche passano al 6’ con Barella. I bianconeri reagiscono e ribaltano la gara nella ripresa in 2’ con le reti di Morata (su tiro di Alex Sandro) e Vlahovic tra il 50’ e il 52’. A 10’ dalla fine Calhanoglu pareggia su rigore. Nel primo supplementare, Perisic segna il 3-2 ancora su rigore e il 4-2 con un sinistro all’incrocio. Espulso Allegri. Secondo titolo stagionale per Inzaghi. Il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Juventus-Inter 2-4, il Pagellone

Juventus-Inter2-4 d.t.s (Barella 7’, Alex Sandro 50’, Vlahovic 52’, Calhanoglu 80’ (r), Perisic 99’ (r) e 102’)

 

Perin 6 non ha colpe per le reti subite. Tutti goal imparabili.

Danilo 5 soffre gli attacchi di Perisic. Si fa male. Viene sostituito ed il suo incubo finisce.

Chiellini 7 ultimo giro di valzer per il difensore bianconero. Fa a sportellate con Dzeko e vince praticamente tutti i duelli.

De Ligt 4.5 controlla bene Lautaro Martinez fino a quando non gli fa fallo da rigore. Si ripete nel supplementare su De Vrij e i bianconeri finiscono lì.

Alex Sandro 6 non fa nulla di eccezionale fino alla rete del pareggio. Si fa perdonare l’errore della Supercoppa.

Cuadrado 5 prestazione balneare. Si fa una bella dormita sulla rete di Barella. Non incide mai ma picchia come un fabbro.

Zakaria 5 per come gioca anche prenderlo a zero non sarebbe stato un affare. Un giocatore normale.

Rabiot 5 solita prestazione insufficiente che gli permette di rimanere in scia nella classica bidone del secolo.

Bernardeschi 5.5 ci mette del suo nel far segnare Barella. Cerca il riscatto ma è un vorrei ma non posso.

Vlahovic 6.5 si batte contro la difesa interista. Nel primo tempo Handanovic gli nega la gioia del goal. Nella ripresa segna il goal del sorpasso bianconero. Poi va a picco con tutta la squadra.

Dybala 6 un buon primo tempo quando sfiora la rete. Manda in goal Vlahovic e sparisce.

Morata dal 41’ 6 non si accende mai. Forse devia sulla rete del pareggio.

Locatelli dal 67’ 5 vaga senza meta in mezzo al campo.

Bonucci dal 67’ 5 la notizia è che riesce ad entrare in campo. Va a fare il quinto in difesa e la Juventus affonda.

Arthur dall’84’ 5 inconsistente come un pensiero di Flavia Vento.

Pellegrini dal 91’ 4.5 tira una punizione inguardabile e sbaglia praticamente tutto.

Kean dal 100’ 4 inesistente in attacco. Fa un cross che quasi finisce in fallo laterale.

Allegri 4

Isuoi vanno sotto ma ad inizio ripresa in due minuti la ribaltano. Riesce a sbagliare tutti i cambi, l’Inter pareggia e con due sberle nei supplementari si prende la Coppa. Fa spendere 100 milioni nel mercato invernale per fare peggio di Pirlo. Ma anche in serate come questa il vincente trova il lato positivo. Lui i nove milioni li prende lo stesso.

 

Internazionale

Handanovic 6 bella parata su Vlahovic nel primo tempo. Sul pareggio bianconero forse è beffato da una deviazione.

Skriniar 7 chiude tutti i varchi e ringhia su ogni pallone.

De Vrij 7 tiene testa a Vlahovic con alcuni interventi efficaci. Si procura il rigore del sorpasso.

D’Ambrosio 5 lui invece Vlahovic lo soffre e se lo perde sul sorpasso bianconero.

Darmian 5.5 spinge poco. Tiene Vlahovic in gioco quando segna. Impegna subito dopo Perin con un tiro da fuori.

Barella 7 con un bel tiro porta in vantaggio gli interisti. Il resto è la solita partita cuore e polmoni.

Brozovic 6 nervoso non in una serata strepitosa. Rischia un secondo giallo stupido per aver calciato il pallone dopo un fallo su Dybala.

Calhanoglu 7 sempre nel vivo del gioco. Segna il rigore che regala i supplementari all’Inter.

Perisic 8 giocatore totale che non sbaglia praticamente nulla. Con due reti manda al tappeto la Juventus. Non rinnovargli il contratto sarebbe un delitto capitale.

Dzeko 5 viene annullato da Chiellini.

Martinez 6 inesistente fino al minuto 80 quando si procura il rigore del pareggio.

Correa dal 63’ 6.5 da freschezza alla manovra ma è pericoloso come Calimero pulcino nero.

Dimarco dal 63’ 7 entra con il piglio giusto e ci prova da fuori per trovare il pareggio.

Dumfries dal 63’ 6.5 decisamente più pugnace di Darmian insidia la difesa avversaria.

Vidal dal 90’+1’ 6 entra, lotta e rifila un calcione a Cuadrado.

Sanchez dal 90’+1’ 6 ci prova con un tiro telefonato da fuori area.

Bastoni dal 116’ s.v.

Inzaghi 7.5

La sua squadra parte bene ma poi si rilassa ed esce la Juventus. La differenza è che al contrario di Allegri lui i cambi li indovina e porta a casa il secondo trofeo stagionale. Ora testa al campionato. Comunque vada la stagione è positiva.

 

 

Leggi anche

 

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 


Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli