Quotidiano on-line ®

32.3 C
Rome
lunedì, Luglio 4, 2022

Salvate l’Ucraina: il Divino Otelma vuole andare a Kiev per far finire la guerra

Dopo il Salvini pacifista che voleva andare a Mosca ora è il turno del Divino Otelma: il “mago” ha scritto una lettera all’ambasciata italiana nella capitale ucraina per annunciare la sua disponibilità a recarsi nella capitale ucraina per “benedire” il popolo affinché arrivi la fine della guerra.

Divino Otelma vuole andare a Kiev per benedire il popolo ucraino

Il primo a lanciare la “ghiotta” (è un eufemismo!) indiscrezione è stato “Il Fatto Quotidiano”: il mago Otelma ha indirizzato una missiva direttamente agli uffici dell’ambasciata italiana a Kiev. Al suo interno, oltre ai propositi di un cessate il fuoco e di una pace immediata nel Paese invaso dai russi, anche la richiesta che la rappresentanza nostrana in Ucraina risponda all’appello e apra le porte a questo viaggio:

“Signor Ambasciatore! Confermiamo la Nostra disponibilità a recarci a Kiev e altrove, nella valorosa terra d’Ucraina, per recare colà il Nostro paterno conforto e la Nostra Benedizione foriera di copiose grazie celesti e terrene ed Usbergo di certa Vittoria. Viva l’Ucraina libera, indipendente e sovrana!”.

Il plurale utilizzato nel messaggio si deve al fatto che la “benedizione” da far giungere  sul popolo ucraino verrebbe dal Divino Otelma e dal “Dottor Amleto Marco Belelli, Conte di Quistello”. Roba di alto livello insomma.

Per il momento l’ambasciata italiana a Kiev non ha risposto a questo appello. Forse perché – sospettiamo – sarà impegnata su fronti molto più delicati rispetto a questa richiesta.  Ma non disperiamo che accada, regalandoci una puntata ulteriore di questa serie avvincente dei “viaggi eventuali” di personaggi italici in nazioni in guerra. Meglio di Stranger Things.

Leggi anche

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli