Quotidiano on-line ®

30.9 C
Rome
domenica, Luglio 3, 2022

L’accusa di Santoro: Governo e Pd complici dello schifo di Copasir e Corriere?

All’indomani della pubblicazione di un nuovo articolo sulla presunta rete filo-putiniana in Italia sul quotidiano Il Giornale, uscito subito dopo l’articolo-velina del Corriere sull’indagine del Copasir, sempre sullo stesso argomento, Michele Santoro risponde con un messaggio video dalla sua pagina social, in cui rivolge domande ed accuse al governo: “Chi ha commissionato questa campagna di stampa? Perché il sospetto c’è, ed è che sia stato commissionata dal Governo, da Draghi.”

Santoro: cosa dicono governo e Pd sullo schifo di Copasir e Corriere?

Scusate l’intromissione, ma è da ieri che sono veramente allibito per quello che sta succedendo. Allora, apro il Corriere della Sera e che cosa leggo? Che per iniziativa del Copasir, che sarebbe il Comitato parlamentare per la sicurezza (cioè l’organo istituzionale politico che deve controllare la correttezza del comportamento dei servizi segreti), i servizi segreti sono stati messi al lavoro per cercare di capire se in Italia agisce una rete che viene sostanzialmente manovrata dai russi per portare avanti le loro idee sulla guerra.

E che cosa hanno scoperto? Dopo un lungo lavoro di indagine, e noi sappiamo quanto siano preziosi i servizi segreti nella storia del nostro paese, hanno scoperto che ci sono una serie di opinionisti molto critici sulla guerra e, quello che è più grave, non solo hanno indagato questi opinionisti ma hanno anche indagato su alcuni parlamentari della nostra Repubblica.

E che cosa hanno scoperto, oltre al fatto che questi opinionisti hanno delle opinioni diverse sulla guerra? Niente. Non hanno scoperto che i russi pagano queste persone per dire quello che dicono, non hanno scoperto che c’è una rete di relazioni tra tutti questi opinionisti per cui concordemente portano avanti i loro discorsi, non hanno scoperto un cavolo di niente, tranne il fatto che pensano che il comportamento dell’Italia rispetto alla guerra sia sbagliato; che il nostro governo sbagli a mandare armi all’Ucraina.

Questa è la scoperta che hanno fatto i servizi segreti.  Non hanno scoperto una rete di spionaggio, di finanziamenti, non hanno scoperto un cavolo di niente.

Allora io mi chiedo, si può fare questo? C’è un rapporto dei servizi segreti ma che invece di rimanere segreto viene pubblicato con tanto di foto dei protagonisti sul Corriere della sera.

Copasir e Corriere rilanciano la caccia ai putiniani d'Italia. Siamo al grottesco e al tragico assieme

Ma non finisce qui perchè passano 24 ore e che cosa succede? Il Giornale di proprietà di Silvio Berlusconi, cioè l’unico politico italiano che ha dormito nello stesso letto di Putin, che ha condiviso il lettone con lui, scopre che, non solo quelli indicati dal Copasir, ma anche personaggi come me sono coinvolti nella rete, una sorta di Forza Russia, un partito filo russo, magari finanziato dai russi, non si sa.

Allora a questo punto non solo stiamo attaccando il diritto di opinione, ma stiamo attaccando anche il diritto politico di decidere di fare quello che si vuole come cittadini: possiamo non indignarci rispetto a questa situazione?

Cosa dicono i liberali? E soprattutto, chi ha commissionato questa campagna di stampa? Perché il sospetto c’è, ed è che sia stato commissionata dal Governo, da Draghi. Questo sospetto va cancellato.

E allora cosa dice il Governo? Cosa dicono i partiti che lo sostengono? Cosa dice il Partito Democratico di questo schifo che sta succedendo al nostro paese? Perché se tacciono sono tutti complici e questo è un crimine contro la libertà, è un crimine contro la libertà di opinione e soprattutto, se il Governo non si smentisce o non fa pagare qualcosa ai responsabili di questo scempio, vuol dire che ci troviamo di fronte ad una violazione pesante della carta Europea dei diritti che proibisce l’ingerenza dei Governi nella libertà di espressione. Viva la pace.

Leggi anche

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli