24.2 C
Rome
martedì 17 Maggio 2022
TecnèMusicaAddio al mitico Richard Benson, chitarrista e personaggio tv fuori da ogni...

Addio al mitico Richard Benson, chitarrista e personaggio tv fuori da ogni schema

Richard Benson, cantante e chitarrista rock romano noto principalmente per le sue apparizioni televisive cominciate negli anni Settanta e proseguite fino a tempi recenti, è morto a 67 anni.

Addio al mitico Richard Benson

È morto Richard Benson: il chitarrista aveva 67 anni. A dare l’annuncio è stata la pagina Facebook ufficiale. Questo il messaggio che annuncia la scomparsa del musicista:

Carissimi amici ed amiche, dobbiamo purtroppo darvi la notizia più brutta possibile. Richard ha lottato come un leone anche questa volta contro la morte e purtroppo non ce l’ha fatta. Ci ha lasciato. L’ultima volta però ci ha detto: “Se muoio, muoio felice”.

Benson è stato un personaggio eccentrico capace di costruirsi una fama. controversa, fin da quando cominciò a suonare nei giri romani di musica rock e progressive rock degli anni Settanta. Sulle sue origini c’è sempre stata una certa incertezza, in quanto le sue presunte origini britanniche non sono mai state chiarissime, nonostante in anni più recenti varie persone vicine a lui abbiano confermato che fosse nato in Inghilterra e che si chiamasse all’anagrafe Richard Philip Henry John Benson.

Il suo esordio musicale è nella scena del rock progressivo italiano con il gruppo “Buon vecchio Charlie”, nel 1971. Successivamente Benson entra nello staff della trasmissione radiofonica Per voi giovani ideata da Renzo Arbore, in cui conduce uno spazio dal nome “Novità 33 Giri”.

Tra il 1978 e il 1979 conduce sulla rete televisiva TVA 40 la trasmissione Scala A interno 5 e poi, tra gli inizi degli anni ottanta e metà degli anni novanta, Ottava nota, in cui Benson presenta le novità discografiche del tempo, in particolar modo hard rock e heavy metal ma anche jazz, funk, blues, fusion e rock italiano.

All’inizio degli Anni 90 conduce la trasmissione Radio Rock in cui si dedica prevalentemente alla varietà delle chitarre e il loro uso. È il periodo dei suoi spettacoli dal vivo, che diventano particolarmente noti per l’estrosità delle esibizioni, sempre piuttosto esplicite e anche recitate, a cui prende parte anche la porno diva Milly D’Abbraccio. Nel 2003 partecipa ad un programma su Rai2, chiamato Isolati, in cui si fa satira parodiando l’Isola dei Famosi e dove si scontrava con Adriano Pappalardo.

Nel 1992 fa anche un cameo in un film di Carlo Verdone, Maledetto il giorno che t’ho incontrato, in cui interpreta se stesso e parla di Jimi Hendrix.

Nel novembre 2016 aveva chiesto pubblicamente aiuto ai fan, raccontando di essere affetto da problemi cardiocircolatori e di trovarsi in condizioni economiche precarie.

Richard benson: Juke Box all’idrogeno

 

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

Leggi anche


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli