15.3 C
Rome
martedì 17 Maggio 2022
SportCalcioRuiz fa volare gli azzurri, aggancio alla vetta: Lazio-Napoli 1-2 il Pagellone

Ruiz fa volare gli azzurri, aggancio alla vetta: Lazio-Napoli 1-2 il Pagellone

Spalletti batte Sarri all’ultimo istante (94′) con Fabian Ruiz e aggancia il primo posto della classifica: 57 punti come il Milan, a una settimana dallo scontro diretto del Maradona. Inter a -2 con ancora una gara da recuperare. Partita ricca di occasioni. Lazio-Napoli 1-2, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

 

Lazio-Napoli 1-2 il Pagellone

Lazio-Napoli 1-2 (Insigne 62’, Pedro 88’, Ruiz 90’+4’)

 

Strakosha 6 nel primo tempo para su Zielinski. Viene perforato da due tiri chirurgici e precisi.

Marusic 6 partita più tranquilla del previsto. Trova anche il tempo di fare qualche sortita offensiva.

Luiz Felipe 6.5 controlla bene Osimhen. Concentrato concede poco all’avversario.

Patric 5 regala il pallone del primo vantaggio partenopeo. Per il resto tutti bene.

Radu 5 spesso e volentieri viene saltato da Politano che lo mette in difficoltà. Prende un giallo e viene sostituito.

Milinkovic Savic 6.5 tiene il centrocampo da solo. Ci mette fisico e tecnica ed è uno dei più pericolosi tra i laziali.

Lucas Leiva 6 partita ordinata. Gioca con sagacia e non spreca palloni. Cala nel secondo tempo.

Luis Alberto 5.5 si divora un goal in apertura di partita. Da buona posizione tira malamente a lato. Errore da matita rossa.

Anderson 5.5 tanto movimento ma posa sostanza. Un solo tiro nello specchio della porta avversaria.

Immobile 5.5 ha una sola occasione e la colpisce male. Rimane ingabbiato dai centrali avversari.

Zaccagni 6.5 continua il suo buon momento. È propositivo e combattivo. Si conquista la punizione da cui nasce il pareggio laziale.

Pedro dal 65’ 7 un sinistro letale che stava regalando il pareggio alla Lazio.

Hysaj dal 71’ 6 molto meglio di Radu. E senza fare chissà cosa.

Acerbi dall’84’ s.v.

Basic dall’84’ s.v.

Sarri 6

La sua Lazio se la gioca con buona intensità e pressing. Alcuni suoi elementi non fanno una partita all’altezza e raramente la manovra viene finalizzata. Due errori provocano la sconfitta dei laziali.

Napoli

Ospina 6.5 è bravo a dire no ai tentativi degli avversari. Di piede fa ripartire la manovra dei partenopei.

Di Lorenzo 6 soffre Zaccagni. Nella ripresa trova coraggio e comincia a spingere sulla fascia.

Rrahmani 6.5 partita attenta. Con un cliente come Immobile il minimo errore può costare caro.

Koulibaly 7 dalle sue parti non si passa. In qualche modo ci arriva sempre.

Mario Rui 6 difende più che offende. Vista la prestazione di Anderson poteva osare di più.

Ruiz 7 con un colpo da biliardo porta a casa tre punti pesantissimi.

Demme 6 sempre ben posizionato fa un lavoro oscuro ma prezioso.

Politano 6 punta Radu ma non sempre riesce a creare pericoli alla difesa avversaria. Detto questo la sua è una partita fatta di impegno e sacrificio anche in difesa.

Zielinski 5 gioca così bene che Spalletti lo toglie dopo nemmeno un’ora di gioco.

Insigne 7 quando sembra non incidere spara un tiro che apre la danza Azzurra.

Osimhen 6 a parte un tiro nel primo tempo fa molta fatica a trovare spazi. Non si risparmia e lotta fino alla fine.

Elmas dal 57’ 7 entra bene in partita e serve l’assist vincente ad Insigne.

Lobotka dall’81’ s.v.

Ounas dall’81’ s.v.

Spalletti 7

Nel primo tempo il Napoli non brilla. Nella ripresa è un’altra squadra, va in vantaggio, viene raggiunto ma trova la forza per agguantare la vittoria all’ultimo respiro. Sono segnali che fanno ben sperare per la lotta scudetto.

 

 

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

Leggi anche

 


Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli