17 C
Rome
martedì 30 Novembre 2021
SportCalcioDjuric salva Castori: Salernitana-Genoa 1-0, il Pagellone

Djuric salva Castori: Salernitana-Genoa 1-0, il Pagellone

Grazie a un colpo di testa di Djuric i granata conquistano la prima vittoria stagionale in campionato. I ragazzi di Castori sfiorano il vantaggio subito con Gagliolo e Kastanos e nella ripresa legittimano il successo con il palo colpito da Di Tacchio. I rossoblù si rendono pericolosi nel final ma restano fermi a quota 5 punti in classifica. Salernitana-Genoa 1-0, il Pagellone.

Djuric salva Castori: Salernitana-Genoa 1-0, il Pagellone

Salernitana-Genoa 1-0, il Pagellone

Salernitana-Genoa 1-0 (Djuric 66’)

 

Belec 7 salva su Cambiaso e prende il palo, e non in senso filosofico, per salvare su Cambiaso. La vittoria passa anche dalle sue manone.

Gyomber 6 in fase di spinta gioca un calcio preistorico crossando dalla trequarti. Nella ripresa difende bene e su riscatta.

Gagliolo 6.5 tenta un eurogoal con un tiro da fuori. Legge bene la partita ma va in sofferenza nel finale con un Kallon rivitalizzato.

Strandberg 7 le palle alte sono tutte sue. Un muro invalicabile.

Ranieri 6.5 corre tantissimo e fin quando ha fiato è una spina nel fianco per gli avversari.

M. Coulibaly 5.5 partita di fatica e quando corri tanto sei poco lucido

L. Coulibaly 6.5 ottima partita di contenimento. Fin quando rimane in campo lotta su ogni pallone.

Kastanos 6.5 tenta incursione centrali ed un pericolo costante per il Genoa. Sempre nel vivo gioco. Intorno al 70esimo scopriamo che è cipriota.

Ribery 7 gioca nel ruolo di trequartista, come esterno durerebbe un quarto d’ora, Ha tecnica, visione di gioco e personalità.

Gondo 6 lotta, ringhia ma è pericoloso come un Trudy.

Simy 5 tecnicamente inguardabile. Fa talmente tanta confusione da confondersi lui stesso.

Di Tacchio dal 37’ 7 spinge, attacca, non molla mai e colpisce un palo che trema ancora adesso.

Obi dal 46’ 6 segnò nel derby di Milano.

Bonazzoli dal 61’ 6.5 svaria su tutto il fronte. Tiene in costante apprensione la difesa genoana.

Djuric dal 61’ 7 entra e di testa regala i primi tre punti alla squadra di Castori. Non segnava dal 2015.

Jaroszynski dall’81’ s.v.

Castori 7

La sua squadra gioca a viso aperto. Va in vantaggio, rischia in difesa, ma non molla mai. Gioca un calcio jurassico ma efficace. Almeno ieri.

Genoa

Sirigu 6.5 sempre sul pezzo è sempre attento e da sicurezza alla difesa ed anche ai tifosi a casa. Sulla rete non ha colpe.

Maksimovic 5 Simy si marcava da solo i problemi arrivano con l’ingresso di Djuric e Bonazzoli. Meno brillante che in altre occasioni.

Bani 6 meglio nel primo tempo che nella ripresa. Se la cava meglio del compagno di reparto.

Criscito 6 bel duello fisico con Gondo. Ne esce vincitore.

Sabelli 6.5 controlla bene gli avversari che passano dalle sue parte. Impegna Belec con un bel tiro.

Badelj 6 sbaglia poco ma si limita al compitino senza accendere mai la luce.

Rovella 7 lui invece la luce l’accende ed una partita di sacrificio e qualità. Impegna Belec con un calcio di punizione insidioso.

Toure 5 partita anonima. Non da fisicità e neppure idee di gioco.

Cambiaso 7 crescita continua per questo giocatore che fa benissimo tutte e due le fasi. Blindarlo è la prima cosa da fare.

Kallon 5 molto fumoso. A volte da l’impressione di fare cose interessanti ma dura meno di un allenatore del Palermo di Zamparini.

Bianchi 5.5 in campo a sorpresa ci mette tempo a carburare. Ha un paio di occasioni interessanti che non sfrutta.

Ekuban dal 56’ 5.5 non arriva a deviare in porta un traversone nel finale ma la tocca abbastanza da mettere fuori gioco Pandev.

Fares dal 56’ 5 non riesce a far svoltare la partita come a Cagliari.

Ghiglione dal 62’ 6 spinge molto e con tiro cross insidioso mette in difficoltà Belec.

Pandev dal 73’ 6 entra e su vede che gioca un altro sport rispetto ad alcuni suoi compagni ed avversari. Ha l’occasione per pareggiare ma è messo causa da un suo compagno.

Ballardini 5.5

Perde Destro prima dell’inizio e i suoi piani di battaglia cambiano. I cambi non portano i frutti sperati e non riesce e recuperare la partita. Non riesce a dare personalità alla squadra che con avversari di questo tipo dovrebbe imporre il gioco.

 

Leggi anche

 

 


Actarus
Alleva cavalli, guida astronavi, combatte per l'umanità, appassionato di sport e malato di calcio.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli