Quotidiano on-line ®

23.3 C
Rome
martedì, Luglio 5, 2022

La farsa è servita: la Procura Figc archivia l’inchiesta sull’esame di italiano di Suarez

Lo aveva anticipato indebitamente il presidente della Figc, Gabriele Gravina, facendo venire già molti dubbi sulla presunta autonomia della Procura Federale, ora è arrivata anche l’ufficialità: archiviata l’inchiesta sull’esame di italiano di Suarez.

Procura Figc archivia l’inchiesta sull’esame di italiano di Suarez

Nemmeno una ramanzina, una tiratina d’orecchi, una multa risibile: niente.

La Procura Federabile prima ha acquisito gli atti con un ritardo clamoroso, poi ha ridotto tutto a una iniziativa autonoma dei legali della Juventus.

Una vicenda quanto meno opaca, visto che, tutt’ora, risultano ancora indagati  l’ex rettrice Giuliana Grego Bolli, l’ex DG dell’Università Simone Olivieri, la professoressa Stefania Spina e l’avvocato della Juventus Maria Cesarina Turco (il professore Lorenzo Rocca, esaminatore, ha patteggiato un anno). Per i primi tre l’accusa è quella di falso e rivelazione di segreti d’ufficio, mentre la dottoressa Turco nella ricostruzione degli inquirenti infatti viene indicata come “concorrente morale e istigatrice” del reato di falso.

In pratica l’Avvocato Turco voleva assolutamente far prendere a Suarez la cittadinanza italiana, per un suo puntiglio, e ci teneva anche a comunicarlo a tutti, tanto da aggiornare periodicamente Bianchin e soci.

Foto Ansa

Ecco la nota ufficiale sull’archiviazione

La Procura Federale, su conforme parere della Procura Generale dello Sport, ha disposto nei giorni scorsi l’archiviazione “allo stato degli atti” del procedimento relativo all’indagine della Procura della Repubblica di Perugia sull’esame del calciatore Suarez volto ad ottenere la cittadinanza italiana, in attesa della trasmissione di eventuali ulteriori atti di indagine e/o processuali dalla competente Autorità Giudiziaria.

Dalla documentazione ricevuta dalla Procura della Repubblica di Perugia, infatti, non sono emersi elementi sufficienti per ritenere provate condotte illecite rilevanti nell’ambito dell’ordinamento federale sportivo di dirigenti o comunque tesserati, unici soggetti sottoposti alla Giustizia Sportiva ai sensi del vigente C.G.S.

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

Leggi anche

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli