Quotidiano on-line ®

20.4 C
Rome
giovedì, Agosto 18, 2022

Azzurri inarrestabili: Legia Varsavia-Napoli 1-4, il Pagellone

Spalletti è primo anche in Europa League. Gli azzurri passano in svantaggio ma ribaltano il match nel secondo tempo. Mertens ritrova il golL’attaccante belga interrompe un digiuno durato 196 giorni. Legia Varsavia-Napoli 1-4.

Azzurri inarrestabili: Legia Varsavia-Napoli 1-4, il Pagellone

Legia Varsavia-Napoli 1-4, il Pagellone

Legia Varsavia-Napoli 1-4 (Emreli 10’, Zielinski 51’ (r), Mertens 75’ (r), Lozano 79’, Ounas 90’)

 

Miszta 6 para bene su Elmas, prende due reti su rigore e su Politano era praticamente un altro rigore.

Johansson 5.5 meglio quando deve offendere. Quando attacca il Napoli ha preoccupanti amnesie.

Wieteska 6 ingaggia un duello rusticano con Petagna. Se la cava bene nel primo tempo nella ripresa cala.

Jedrzejczyk 6 anche lui meglio nella prima frazione. Nella ripresa la qualità degli avversari ha la meglio sulla sua buona volontà.

Ribeiro 6 corre come Furia ai bei tempi e colpisce un palo.

Josué 4 provoca due rigore nella stessa partita. In Corea del Nord ti fucilano per meno.

Slisz 5 sbaglia passaggi su passaggi.

Mladenovic 6.5 il migliore dei suoi anche se pure lui cala nella ripresa.

Kastrati 5 fa giusti presenza. Non combina niente ed il 5 è generoso.

Emreli 6.5 porta in vantaggio i suoi e si sacrifica per tutta la partita.

Luquinhas 5.5 impegno e niente di più. Un brasiliano da Allenatore nel pallone.

Muci dal 67’ 5 non trova ne spazi e neppure giocate.

Martins dal 70’ 5.5 non cambia nulla con lui in campo.

Lopes dall’80’ s.v.

Golebiewski 6

La sua squadra è aggressiva nel primo tempo e va in vantaggio. Due rigori ed un calo nel secondo tempo vanificano il buon lavoro fatto. Sconfitto ma a testa alta.

Covid, Messi e Rovella la bolla del calcio sta per esplodere

Napoli

Meret 6 prende un goal e viene salvato dal palo. Inoperoso.

Di Lorenzo 6 dalle sue parti il Legia nel primo tempo prova a sfondare. Nella ripresa meglio sia la fase difensiva che offensiva.

Rrahmani 6 meno brillante che in campionato ma tiene testa alle punte avversarie.

Koulibaly 6.5 nessuna sbavatura. Gioca senza risparmiarsi tanto domenica è a riposo forzato.

Jesus 6 poteva sfruttare meglio l’occasione considerato l’avversario e che gioca poco.

Anguissa 6.5 partita dura in mezzo. Ci mette il fisico e la qualità. Ormai una garanzia.

Demme 6.5 cuce il gioco, non sbaglia un passaggio e tenta la strada del goal.

Elmas 6.5 una palla goal ed una partita ordinata. Sfrutta al meglio l’occasione che gli ha dato Spalletti.

Zielinski 7 profeta in patria. Segna il goal del pareggio e non solo. Prestazione di qualità con la giusta cattiveria. Sta tornando ai suoi livelli.

Petagna 7 insidiare Osimhen è impossibile ma lui sfrutta al meglio l’occasione. Tante sponde, manda in goal Lozano, e fa a sportellate con tutta la difesa polacca. Gli manca solo il goal ma è come se avesse segnato.

Lozano 7 una partita di qualità impreziosita dalla rete. Punta l’uomo e quando è ispirato è quasi immarcabile. Il suo problema è la continuità.

Lobotka dal 65’ 6.5 molto concreto fa sentire il peso del suo ingresso in campo.

Politano dal 65’ 6.5 si conquista il rigore del sorpasso.

Mertens dal 73’ 7 segna il rigore del sorpasso e costruisce la rete del 3-1. Ben tornato Ciro.

Zanoli dall’83’ s.v.

Ounas dall’83’ 6.5 segna un bel goal nei pochi minuti a disposizione.

Spalletti 7

Anche se con gli uomini contati porta a casa i tre punti. Prestazione convincente e vittoria rotonda. Oltre ad essere primo in Italia mette anche in cassaforte il torneo europeo.

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

Leggi anche

Actarus
Actarus
Alleva cavalli, guida astronavi, combatte per l'umanità, appassionato di sport e malato di calcio.

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli