0.2 C
Rome
sabato 22 Gennaio 2022
SportCalcioAspirina Champions per Allegri: Juventus-Zenit 4-2, il Pagellone

Aspirina Champions per Allegri: Juventus-Zenit 4-2, il Pagellone

La squadra di Allegri ritrova fiducia e conquista, con due giornate di anticipo, il pass per gli ottavi restando a punteggio pieno. Allo Stadium finisce 4-2 contro i russi: i bianconeri si scatenano con Dybala che, dopo il palo colpito, trova il vantaggio all’11’, ma un’autorete di Bonucci ristabilisce la parità. Nella ripresa è ancora la Joya a trovare la doppietta dagli 11 metri e dare il via al largo succsso finale. Juventus-Zenit 4-2, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Juventus-Zenit 4-2, il Pagellone

Juventus-Zenit 4-2 (Dybala 11’ e 58’ (r), Bonucci 26’ (ag), Chiesa 74’, Morata 82’, Azmoun 90’+2’)

Szczesny 6.5 deve dire un paio di volte no agli attaccanti avversari. Serata meno tranquilla del previsto.

Danilo 6.5 tiene bene la posizione e si propone in avanti. Se non sfrutta serate come questa…

Bonucci 5.5 fa un autogoal da antologia. Ringhia ma non morde in tutta la partita.

De Ligt 6.5 inspiegabile per quale motivo non giochi lui titolare ma i due dinosauri. Preciso e attento per tutta la partita.

Alex Sandro 6 gara anonima contro il nulla assoluto. Non sbaglia ma neppure illumina la manovra.

Chiesa 7 segna un bel goal e si conquista un rigore con un simulazione da Oscar. Cinematografico.

McKennie 7 continua il suo stato di grazia e sfiora il terzo goal in tre partite. Prezioso.

Locatelli 6.5 detta i tempi della manovra con una flemma da lord inglese.

Bernardeschi 6.5 tanta buona volontà. Purtroppo spesso le sue intenzioni rimangono tali e no diventano nulla di concreto. Sembra il leader di un partito si sinistra a caso.

Morata 6 finalmente riesce riesce fare un goal. Rete che potrebbe sbloccarlo e da la giusta misura di come sono messi gli avversari.

Dybala 7.5 supera Platini nella classifica dei goal juventini. Paragonarlo al francese è come paragonare i Cugini di campagna con i Pink Floyd. Tra l’altro in un periodo che si gioca ogni due ore.

Arthur dall’80’ s.v.

Rabiot dall’80’ s.v.

Rugani dall’85’ s.v.

Kulusevski dall’85’ s.v.

Allegri 6.5

Una Juventus formato europeo. Quattro vittorie su quattro. Deve trovare la quadra anche in campionato.

Covid, Messi e Rovella la bolla del calcio sta per esplodere

Zenit

Kritsyuk 6 sulle reti subite può ben poco. Ipnotizza Dybala sul rigore ma lo fanno ribattere.

Karavaev 6 dal suo cross l’autorete di Bonucci.

Lovren 5.5 sfiora il goal ma dietro balla la rumba.

Chistyakov 5 i bianconeri sbucano da tutte le parti e lui non ci capisce il verso. Confuso.

Rakitskiy 5 litiga con tutti compreso il mister che lo sostituisce. Irracondo.

Sutormin 5 corre a vuoto e non tocca palloni.

Barrios 5 il tasso tecnico degli avversari per lui è una montagna invalicabile. Giocatore che farebbe fatica in serie B.

Wendell 5 praticamente sbaglia tutti gli appoggi. Nemmeno nel Cervia di Graziani…

Mostovoy 5 lo zero assoluto. Ovviamente viene sostituito con uno peggio di lui.

Azmoun 5 segna la seconda rete dello Zenit ma segna per caso. Giocatore inguardabile.

Claudinho 5 vittima del teatrino di Chiesa provoca il rigore per i bianconeri.

Malcom dal 58’ 6 da vivacità all’attacco dello Zenit. Fino a quel momento da encefalogramma piatto.

Krugovoy dal 58’ 5 non lascia tracce.

Dzyuba dal 74’ s.v.

Erokhin dal 74’ s.v.

Kuznetsov dall’88’ s.v.

Semak 5

La sua squadra è inferiore in tutti i reparti. Nonostante l’imbarazzante situazione riesce a segnare due goal. Per caso.

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

Leggi anche


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

1 COMMENT

Comments are closed.

Ultimi articoli