6 C
Rome
martedì 25 Gennaio 2022
SportCalcioLo scherzo di Tudor, sprofondo bianconero: Verona-Juventus 2-1, il Pagellone

Lo scherzo di Tudor, sprofondo bianconero: Verona-Juventus 2-1, il Pagellone

Il punto arrivato sul filo nel concitato finale contro l’Inter sembrava aver riacceso la luce e invece la squadra di Allegri perde la seconda partita consecutiva in campionato. Dopo il ko con il Sassuolo, gli uomini di Allegri hanno perso anche a Verona contro l’Hellas, rimanendo ancorati al nono posto in classifica con solo quindici punti ottenuti dopo le prime undici giornate e già quattro sconfitte. Verona-Juventus 2-1, il Pagellone di Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Verona-Juventus 2-1, il Pagellone

Verona-Juventus 2-1 (Simeone 11’ e 14’, McKennie 80’)

 

Montipó 6.5 sulla rete di McKennie non può niente. Bravo su Dybala e salva il risultato.

Dawidowicz 6.5 prestazione di sostanza. Copre bene si limita molto nella fase offensiva. Non ha capito contro chi giocava.

Gunter 7 cancella Morata dal campo. Lo anticipa, non gli fa fare nulla. Concentrato fino all’ultimo secondo.

Casale 7 copre in difesa ed attacca fraseggiando con Lazovic. Sontuoso.

Faraoni 7 si mangia Alex Sandro che viene bullizzato. Cala nel finale.

Lazovic 7.5 piedi educati si beve Cuadrado ed affonda tutte le volte che può, praticamente sempre. Fa impazzire gli avversari.

Veloso 7 fa sempre la cosa giusta nel momento giusto. Non spreca un pallone.

Tameze 7 corre talmente tanto da non sembrare manco vero. Esce solo per un infortunio.

Barak 7 svaria su tutto il fronte d’attacco e toglie punti di riferimento agli avversari.

Caprari 7.5 non ha mai giocato così bene. Non sbaglia nulla. È il collante della squadra.

Simeone 7.5 farebbe goal anche se tirasse da casa sua. È in uno stato di grazia assoluto. Ha tutto il repertorio della punta completa.

Sutalo dal 67’ 6.5 da il suo apporto per contenere gli avversari nel finale.

Ceccherini dal 67’ 6.5 lotta su tutti i palloni.

Bessa dal 75’ s.v.

Kalinic dall’83’ s.v. ha la palla del 3-1. Che sbaglia.

Tudor 8

Il suo Verona è una macchina da goal e viaggia a ritmi altissimi. Ridicolizza la Juventus con una prestazione superlativa e quando c’è da lottare, come nel finale, i suoi non si tirano indietro.

Covid, Messi e Rovella la bolla del calcio sta per esplodere

Juventus

Szczesny 6 non ha colpe sulle reti subite. Lui resta a galla e non affonda come il resto della squadra

Danilo 5 in apnea per 80 minuti fino a quando non scarica un pallone al compagno McKennie e riaccende le speranze bianconere.

Bonucci 4 sulla seconda rete di Simeone invece di chiudere sull’attaccante rincula e lascia lo spazio per tirare. Non ci capisce niente per tutta la partita. Più veloce con la lingua che con I piedi.

Chiellini 5 soffre la pressione degli avversari e si fa travolgere dal caos tattico.

Alex Sandro 4.5 mai in partita. Prestazione impalpabile, anonima. Dalle sue parti passi senza bussare.

Cuadrado 4 le sue sceneggiate sarebbero insopportabili anche in un film di Mario Merola. Viene surclassato sulla fascia che è ormai terra di conquista per chiunque.

Bentancur 4 soffre Veloso che gli nasconde la palla e Tameze che lo sovrasta fisicamente.

Arthur 5 è vero che perde la palla da cui nasce la prima rete scaligera ma non si capisce a chi dovesse scaricare il pallone. Ad ogni modo è dallo scorso campionato che fa pena per cui cosa aspettarsi da lui?

Rabiot 4 molto meglio quando è assente fa meno danni. Cosa ci abbiano visto è un mistero che rimarrà tale. Per chi non lo sapesse giocava male anche nel PSG.

Dybala 5.5 sicuramente predica nel deserto ma se sei il top player della squadra devi fare di più. Montipó gli nega il goal ma il tiro era telefonato e lento.

Morata 4 non segnerebbe neppure a porta vuota. Corre a testa bassa e non sente la porta. Quando tira si incarta e vengono fuori traiettorie da campionato UISP. È troppo scarso per essere vero.

Locatelli dal 57’ 6 quando entra la squadra è più propositiva. Vista la concorrenza in mezzo dovrebbe giocare anche con una gamba sola.

McKennie dal 57’ 6 trova il secondo goal in due partite. Goal inutili ma il texano dagli occhi di ghiaccio e la capigliatura da Love me Licia da segni di vita.

Kulusevski dal 69’ 5 altro bidone d’oro che entra e come al solito non cambia il destino del match.

Bernardeschi dal 69’ 5 più dinamico dei compagni ma è solo corsa e niente di più.

Pellegrini dall’82’ s.v.

Allegri 9

Come i milioni che prende. La prestazione è da 4. Non riesce a dare un gioco alla squadra, non riesce a motivare i suoi e parla come se la cosa non lo riguardasse. Giocando così forse arrivano in Conference League dove ci sono squadre di nazioni che vengono citate solo nel Risiko.

Leggi anche

 


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

10 COMMENTS

Comments are closed.

Ultimi articoli