Quotidiano on-line ®

27.2 C
Rome
giovedì, Agosto 11, 2022

Kean colpisce, Szczesny salva: Juventus-Cagliari 2-0, il Pagellone

I bianconeri vincono una gara combattuta allo Stadium al cospetto dei sardi che hanno lottato fino alla fine. La squadra di Allegri indirizza il match nel primo tempo con Kean. Nella ripresa la squadra di Mazzarri sfiora il pari con Dalbert e Joao Pedro ma poi subisce la seconda rete da Bernardeschi che incrocia un sinistro che batte Cragno. Juventus-Cagliari 2-0, il Pagellone di Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Juventus-Cagliari 2-0, il Pagellone

Juventus-Cagliari 2-0 (Kean 40’, Bernardeschi 83’)

 

Szczesny 7 una parata che vale un goal. Su J. Pedro è stato eccezionale ed ha evitato ai bianconeri di passare un brutto Natale.

Cuadrado 5 vede Dalbert in area e cosa fa? Lo lascia calciare liberamente. Una dormita colossale che poteva costare cara.

Bonucci 5 concede un corridoio a Dalbert che diventa un rigore in movimento. Deve ringraziare che al tiro è andato il brasiliano più scarso che sia mai arrivato in Italia.

De Ligt 6.5 partita da leader. È il migliore del pacchetto difensivo bianconero. E Raiola si frega le mani.

Alex Sandro 5 fa sembrare Bellanova Ryan Giggs.

Bentancur 5.5 in fase di impostazione è timidissimo. Meglio quando deve rompere il gioco degli avversari. Avversari che ricordiamo chiamarsi Cagliari.

Arthur 6.5 marcato ad uomo da Pereiro, manco fosse Miss liceo da invitare al ballo di fine anno, si divincola bene. Come farebbe Miss liceo se esistesse.

Rabiot 5 pacco è un pacco. Se fosse un pacco di Natale ci trovereste una cravatta viola a pois gialli che non metterebbe manco Mughini.

Bernardeschi 7.5 sembra il Berna della Fiorentina. Praticamente gioca da solo contro il Cagliari. Crea e spara il siluro che affonda il gozzo rossoblu.

Morata 5.5 il solito Morata inconcludente che non crea pericoli alla difesa avversaria.

Kean 6.5 colpisce un palo e segna il goal che sblocca la gara. Sicuramente una delle migliori prestazioni stagionali. Mezzo voto in meno per il penoso balletto dopo il goal.

McKennie dal 46’ 6 rispetto a Rabiot almeno sembra un giocatore di calcio. Meno brillante del solito ma torna la vita sulla corsia di sinistra.

Kulusevski dal 72’ 6.5 parte in velocità e imbecca Bernardeschi che segna.

Locatelli dall’82’ s.v.

De Sciglio dall’89’ s.v.

Kaio Jorge dall’89’ s.v.

Allegri 7

La squadra, anche se gioca un calcio jurassico, continua a non prendere goal. Dettaglio non da poco nella rincorsa al quarto posto. Meglio il primo tempo del secondo. Nella ripresa viene graziato da Dalbert e salvato da Szczesny.

Covid, Messi e Rovella la bolla del calcio sta per esplodere

 

Cagliari

Cragno 5.5 non ripete la prestazione del Meazza. Torna sul pianeta terra e denuncia qualche incertezza.

Zappa 5.5 abbastanza bene fino al minuto 82 quando lascia spazio a Bernardeschi che segna la rete del 2-0.

Ceppitelli 6.5 attento ed efficace su Morata.

Carboni 6 belle chiusure ed un giallo che lo frena un po’.

Bellanova 6.5 era stato tra i più positivi anche nell’infelice prestazione del Meazza. Si ripete anche a Torino. Corsa e sgroppate che mettono in difficoltà Alex Sandro.

Grassi 5.5 troppo lento e macchinoso.

Deiola 6 vince diversi contrasti. Gioca con grinta ed il piglio del combattente.

Lykogiannis 5 dalle sue parti passano tutti. Con o senza Green pass.

Dalbert 4 non sa marcare. Sempre in ritardo, sempre saltato. Ha la palla del pareggio e spara a lato un pallone che non avrebbe sbagliato neppure Gigi la trottola con le infradito piumate. Verrà rispedito all’Inter.

J. Pereiro 6 si spende molto per contenere la fonte di gioco bianconera.

Joao Pedro 5.5 ha l’occasione del pareggio ma il colpo di testa è centrale. Non segna e fa fare bella figura al portiere bianconero.

Pavoletti dal 64’ 5.5 gioca con grinta e prende un giallo. Mai pericoloso.

Oliva dal 71’ s.v.

Baldé dall’84’ s.v.

Mazzari 5.5

Passi avanti ma non abbastanza. Non è certo colpa sua se Dalbert sbaglia un goal fatto e J. Pedro la colpisce centrale. Ma è comunque troppo poco per salvarsi.

 

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

Leggi anche

Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli