Quotidiano on-line ®

25.3 C
Rome
lunedì, Luglio 4, 2022

La Francia gela l’Ucraina: “Per Kiev nell’Ue ci vorranno 15-20 anni”

La Francia gela le speranze del presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, di un rapido ingresso nell’Ue: “Per Kiev nell’Ue ci vorranno 15-20 anni”

La Francia gela l’Ucraina

Per l’adesione dell’Ucraina all’Unione Europea ci vorranno “senza dubbio 15-20 anni“. Lo sostiene il ministro per gli Affari europei francese Clement Beaune, che gela così le speranze di Kiev per un ingresso rapido nell’Ue. “Bisogna essere onesti” dice, intervistato da Radio J. – Mente chi dice che l’Ucraina entrerà nell’Unione tra sei mesi, un anno o due. Non è vero. Senza dubbio ci vorranno 15-20 anni, è una questione molto lunga. Nell’attesa, dobbiamo agli ucraini un progetto politico nel quale possano entrare”, in riferimento alla comunità politica europea ipotizzata dal presidente francese Emmanuel Macron per accogliere un numero più vasto di Paesi.

Nel frattempo arriva anche il no di Berlino al debito europeo per la ricostruzione dell’Ucraina.

La Germania si oppone all’idea di emettere titoli di debito dell’Unione Europea per finanziare la ricostruzione dell’Ucraina. Lo ha dichiarato al Financial Times il ministro delle Finanze tedesco, Christian Lindner. Il programma Next Generation Ue, stabilito per rispondere all’impatto economico della pandemia di Covid-19, è stata una “decisione una tantum”, ha affermato Lindner, secondo il quale Kiev puo’ essere sostenuta solo con strumenti “basati su garanzie nazionali”. 

Leggi anche

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli