Quotidiano on-line ®

23.5 C
Rome
giovedì, Luglio 7, 2022

La folle guerra americana in Afghanistan è costata 2313 miliardi di dollari!

Il conto totale della spesa per la guerra più lunga di sempre ammonta all’iperbolica cifra di 2313 miliardi di dollari. Comprende il budget dei dipartimenti, l’assistenza sanitaria per i reduci, gli interessi sui prestiti. Ed è ancora del tutto parziale…

2313 miliardi di dollari spesi per una guerra inutile

L’ambasciata degli Stati Uniti in Afghanistan ha annunciato oggi, 31 agosto, la fine della sua operatività. Nel messaggio la delegazione dice che continuerà ad assistere i cittadini americani da Doha, in Qatar.

Quanto è costata questa guerra lunga e inutile che ha lasciato solo macerie e riportato le lancette del tempo indietro di vent’anni? Nell’ultimo report del Dipartimento della Difesa, aggiornato al 2020, la cifra tocca gli 815,7 miliardi di dollari spesi solo per le operazioni, cioè il mantenimento dei soldati e dei mezzi, le armi, i carri armati e gli aerei.

A questi vanno aggiunti gli interessi già pagati sugli ingenti prestiti che Washington ha contratto per finanziare le operazioni, l’assistenza ai reduci, costi che continueranno a crescere negli anni a venire, e i miliardi in aiuti umanitari e soprattutto la spesa per il “nation building” (termine che risuona particolarmente beffardo ora!)

L’inutile devastazione dell’Afghanistan e la ritirata americana

Lo Special Inspector General for Afghanistan Reconstruction dice che l’addestramento delle truppe, la costruzione delle scuole e la spesa per le infrastrutture ha raggiunto la cifra di 143 miliardi di dollari. Ci sono cinque voci di spesa da sommar: il budget afgano del Dipartimento della Difesa, l’assistenza sanitaria per i reduci di guerra, l’aumento del budget per il dipartimento, gli interessi stimati sui prestiti di guerra, il budget del Dipartimento di Stato.

La spesa totale ammonta all’incredibile somma di 2.313 miliardi di dollari. Per ottenere cosa?  Le cifre ufficiali, difficili da quantificare esattamente, dicono che dal 2001 a oggi sono morti oltre 47 mila civili afghani, intorno ai 69 mila poliziotti e militari afghani, oltre a 51 mila talebani e combattenti di varie sigle. Senza contare i profughi che,  secondo i dati delle Nazioni Unite, sarebbero 4,8 milioni; cifra però che non comprende i migranti irregolari né i centomila evacuati in questi giorni ne i profughi interni: qui si parla di almeno 3 milioni di persone.

La leghista Susanna Ceccardi: afghani musulmani di bassa scolarizzazione, impossibile integrarli

2.313 miliardi di dollari, una cifra iperbolica. Alcuni esempi molto pratici di usi alternativi

1) Attualmente, a livello globale, 690 milioni di persone sono denutrite, 2 miliardi non hanno un accesso regolare a quantità sufficienti di cibo e 3 miliardi non possono permettersi una sana alimentazione.

In termini percentuali si tratta dell’8,9% della popolazione mondiale. Di queste persone almeno 90 milioni sono bambini sotto i 5 anni (FAO, 2015).

Secondo Iisd e Ifpri per arrivare a sradicare completamente la fame nel mondo entro il 2030 sono necessari nel complesso 330 miliardi di dollari.

2) Il costo medio di un ospedale distrettuale africano (medicina e chirurgia generali, pediatria, ostetricia, attività ambulatoriali e preventive) è intorno ai 400-500.000 euro per anno. Un ospedale distrettuale ugandese  uno dei paesi pià poveri e devastati al mondo,  ad esempio, dotato di 100 posti letto, ha un budget annuale intorno ai 316.516 euro, con i seguenti dati di attività: 11.168 ricoveri, 49.095 visite ambulatoriali, 19.121 vaccinazioni, 2.480 parti, 538 cesarei, 768 interventi chirurgici maggiori. (Fonte: saluteinternazionale.info)

3) Sapete quale sarebbe il budget necessario alla rigenerazione del pianeta, effettuando una stima approssimativa della spesa per la riforestazione, per la protezione del suolo, per il ripristino dei pascoli e delle riserve ittiche, per la stabilizzazione della falda freatica e per la protezione della biodiversità? 110 miliardi di dollari l’anno (Fonte Piano B 4.0).

Ogni commento è superfluo.

 

Leggi anche

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli