1.9 C
Rome
sabato 22 Gennaio 2022
PolisMondoLiberate Julian Assange: Usa e Gran Bretagna sperano nel suicidio?

Liberate Julian Assange: Usa e Gran Bretagna sperano nel suicidio?

Gli Stati Uniti vincono il primo round nel processo d’appello contro la decisione della magistratura britannica di non concedere l’estradizione di Julian Assange, accusato di spionaggio. I giudici dell’Alta Corte hanno infatti riconosciuto al governo americano di allargare gli argomenti con cui appellarsi alla decisione della giudice distrettuale Vanessa Baraitser di non concedere l’estradizione, citando il rischio concreto di suicidio per il fondatore di Wikileaks.

Una decisione sconcertante, come ha commentato George Galloway*:

“La recente vergognosa udienza dell’Alta Corte di Londra indica che l’unico modo in cui il prigioniero politico più importante della Gran Bretagna può dimostrare di essere a rischio suicidio è togliersi la vita. È questo che sperano le autorità?”

Usa e Gran Bretagna sperano nel suicidio di Julian Assange?

Di George Galloway.

 

Il XXI° secolo ha fornito molti giorni di vergogna per la Gran Bretagna e ieri è stato solo un altro.

L’Alta Corte di Londra ha casualmente annullato la decisione di uno dei suoi giudici , che aveva visionato tutte le prove, secondo la quale Julian Assange, il prigioniero politico più importante della Gran Bretagna, avrebbe potuto suicidarsi se estradato nel sistema di ingiustizia degli Stati Uniti.

La Corte d’Appello che ha deciso di accogliere il principale ricorso degli Stati Uniti contro il rifiuto alla loro richiesta di estradizione ora sostiene che il giudice originale è stato fuorviato sulla vera salute mentale di Assange – effettivamente prigioniero per un decennio – e gli avvocati degli Stati Uniti possono ora limitarsi a sostenere che i loro penitenziari sono luoghi perfettamente a misura d’uomo.

E pensare che 10 anni fa volevano candidare Assange al Nobel per la pace

Il bizzarro argomento dell’avvocato inglese del governo Biden potrebbe essere un unico non sequitur.

Julian non può essere a rischio di suicidio, ha sostenuto, perché ha avuto figli di nascosto” con la sua fidanzata Stella Morris. Che cosa significhi è al di là della mia comprensione, in quasi 30 anni come parlamentare, non ho mai sentito queste sciocchezze.

Non tutti gli uomini generano segretamente i propri figli? Alcuni uomini lo fanno pubblicamente?

Intendeva fuori dal matrimonio? Che strano. I padri sposati hanno maggiori probabilità di essere a rischio di suicidio?

O voleva dire che era un padre? Gli uomini senza figli hanno maggiori probabilità di essere a rischio suicidio?

Queste contestazioni sono così insensate, ed è sorprendente come qualcuno possa essere pagato dai contribuenti per discuterle, meraviglioso che qualsiasi giudice possa schierarsi con loro. Ancora più  meraviglioso è che il presidente Joe Biden, l’animale del partito democratico vestito del marrone di Martha’s Vineyard, possa commissionarli.

Per farla breve, oggi è più probabile che Assange venga estradato negli Stati Uniti rispetto all’altro ieri. Di certo c’è che rimarrà nell’Isola del Diavolo nella prigione di Belmarsh mentre il corso glaciale degli eventi continuerà a scorrere.

Forse l’unico modo in cui Assange può dimostrare di essere a rischio suicidio è suicidarsi.

Ora che ci penso, forse è la grande idea di Joe Biden…

E pensare che 10 anni fa volevano candidare Assange al Nobel per la pace

* George Galloway è stato membro del parlamento britannico per quasi 30 anni. È un regista, scrittore e presentatore tv.

L’articolo originale è tratto da rt.com

Leggi anche

 


Ti potrebbe anche interessare

18 COMMENTS

Comments are closed.

Ultimi articoli