27.6 C
Rome
martedì 17 Maggio 2022
LifestyleLa pagella dei look di Sanremo non può mai mancare!

La pagella dei look di Sanremo non può mai mancare!

Ho una confessione da fare, è incredibile, ho guardato il Festival di Sanremo. Non ricordo neanche quando e se mai ho guardato un FDS nella mia vita, prima d’ora. Ma stavolta l’ho dovuto fare!

Eleganza classica e senza tempo per Drusilla Foer

Perché la pagella dei look di Sanremo (la mia senza voti)  non può mai mancare

Ho dovuto guardare lo show e ammirarne i look, e a volte anche apprezzarne i brani.

Devo ammettere che il festival non mi è dispiaciuto affatto, e anche se non ho trovato quasi nessuno di grandioso, mi riferisco ovviamente agli abiti più che ai brani,  ho trovato lo spettacolo abbastanza sopportabile.

Purtroppo non sono riuscita a guardare tutte e cinque le serate neanche su Raiplay, così da poter andare avanti quando appariva qualcuno di insopportabile per il mio udito.

Tornando agli abiti, devo dire che ho notato un tema comune ai “ragazzi”, ovvero la giacca luccicante! Mi chiedo se Amadeus abbia creato una dress code a sua immagine, o se sia stato solo un caso che Cesare Cremonini, Achille Lauro, Fabrizio Moro, Gianni Morandi e altri abbiano indossato i glitter!

Orietta Berti vestita da piumino della cipria.

Invece il cantante che ha vinto in tutti i campi, soprattutto in quello dello stile,  a mio avviso il più ben vestito, era Mahmood.

Elegante ma sempre con un twist, ha mostrato dei look interessanti in tutte le serate, ma soprattutto ho amato l’abito bermuda bordeaux, camicia bianca e reggi calzini, adorabile.

Blanco ha invece indossato pezzi di Valentino e The Attico.

Meravigliosa, la cantante, a me sconosciuta, Gaia, ospite non in gara, aveva un abito corto con drappeggi laterali e maxi spalline, di colore grigio, forse un Vivienne Westwood? Make-up naturale e in mostra tutta la sua bellezza e bravura.

Un look che ho amato molto è stato quello di Dito nella piaga, della prima serata. Semplicissimo ma molto cool, il tailleur con giacca over di Philosophy, in bianco, a valorizzare la bellezza e la freschezza della giovane cantante.

Donatella Rettore? Look forse troppo per i miei gusti, ma Rettore tutto può.

Molto elegante anche Noemi, in un abito stupendo rosa cipria di Alberta Ferretti. Perfetto per la sua carnagione e con il rosso dei suoi capelli.

Stupendo, bravo e intenso Michele Bravi, che ha indossato sempre dei look perfetti per la sua immagine, con la firma di Roberto Cavalli.

Poco da dire sui Maneskin, sempre fichissimi ovviamente vestiti da Alessandro Michele, come tutti gli artisti vestiti da Gucci.

Anche Emma si è superata con l‘abito di pizzo nero, semplicemente stupenda, ovviamente in Gucci.

Eleganza all’avanguardia per Highsnob e Hu vestiti da Zegna.

Non mi riconosco più quando ammetto che la giacca crema con lapel glitterati scuri, indossata da Amadeus in una delle numerose, interminabili serate, non mi è dispiaciuta!

La bella giacca di Amadeus

Deliziosa Lorena Cesarini in animalier Roberto Cavalli.

Lorena cesarini in Robero Cavalli

Standing ovation per Sabrina Ferilli, a prescindere dai vestiti, per me ha vinto lei anche senza cantare.

Serata finale in gran bomboniera  Moschino per  La rappresentante di lista, davvero ironica e strafiga.

A seguire le immagini di alcuni dei look delle cinque serate

 

Achille Lauro svestito da Gucci

 

 

 

 

 

 

Vatami, l’accademia della bellezza

 

 

Leggi Kulturjam LifeStyle

Kulturjam Lifestyle

 

Leggi anche


Cris H Loi
Cris H Loi
personal styling & image consultant wardrobe consultation bespoke strategies for retail growth product development buyer & visual merchandiser

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli