18.4 C
Rome
giovedì 12 Maggio 2022
TecnèSpettacoloFestival di Sanremo 2022, seconda serata: il Pagellone di un boomer

Festival di Sanremo 2022, seconda serata: il Pagellone di un boomer

Seconda serata del Festival di Sanremo 2022 con il Pagellone dei dodici Big in gara da parte del nostro superboomer Marquez, l’uomo che non andò oltre Beggars Banquet degli Stones…

Festival di Sanremo 2022, seconda serata

Seconda serata della 72esima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo che passa dal doveroso ricordo di Monica Vitti a Checco Zalone che ha come sempre qualche guizzo buono ma poi, come quasi tutti i comici della tv generalista, rimane fermo allo “sketch”, come fossimo fermi a vent’anni fa.

C’è poi Lorenza Cesarini ad affiancare Amadeus, italiana di madre senegalese, che racconta come i social si siano scagliati contro di lei non appena è stata scelta per il palcoscenico dell’Ariston. La solita buona intenzione, il risultato però è soporifero. Superospite della serata Laura Pausini (sempre come fossimo fermia  vent’anni fa).

Veniamo ora alle esibizioni dei dodici Big in gara.

Il Pagellone del superboomer

 

Sangiovanni – “Farfalle” – Voto 4 Sembra uno passato per caso sul palco dell’Ariston dopo aver litigato con la fidanzata ed essere uscito di casa indossando cose prese a caso nell’armadio. L’esibizione ci ricorda Lello Arena sotto la pioggia che costringe Troisi ad ascoltare la sua sofferenza di fidanzato abbandonato. Troisi siamo noi.

Giovanni Truppi – “Tuo padre, mia madre, Lucia” – Voto 6,5 Le attese erano alte, specialmente dopo che Max Collini degli Offlaga ha detto che è il suo preferito. Buona canzone e buona performance, non eccelsa, ma programmaticamente da premio della critica.

 

Le Vibrazioni – “Tantissimo” – Voto 4,5  Arrivano ogni volta con l’aria spocchiosa di chi sta per suonarti tutto “Selling England by the pound” e invece poi attaccano con “amaaaamiiii”. Ma qualcuno si aspettava davvero una bella canzone da loro?

Emma – “Ogni volta è così” – Voto 4,5  Emma mi è simpatica, così, senza un motivo preciso. La canzone è la solita canzone di Emma, cioè una lagna.

Matteo Romano – “Virale” – Voto 5,5  Hit per adolescenti sofferenti. Lui perfettino in tutto: aspetto, esibizione, voce. Fastidioso.

Iva Zanicchi – “Voglio amarti” – Voto 5 (alla carriera) Mi ha chiamato mia nonna novantenne durante l’esibizione dicendo: “Metti sulla Rai, c’è una replica del Cantagiro”. Poi si è addormentata. Roba troppo datata anche per lei.

Ditonellapiaga e Donatella Rettore – “Chimica” – Voto 7 Dato il livello della serata fanno un figurone. Dittonellapiaga originale e padrona della scena. La Rettore scongelata è quello che non riuscirà mai ad essere Achille Lauro.

 

Elisa – “O forse sei tu” – Voto 6,5 Va sul sicuro, canta un pezzo da Elisa interpretandolo da Elisa per un pubblico che conosce elisa. Podio sicuro.

Fabrizio Moro – “Sei tu” – Voto 5  Ero in apnea da stordimento festivaliero e quindi mentra cantava ero affacciato alla finestra a prendere una boccata d’aria per non svenire. Mi affido al giudizio del buon Umberto Palazzo per Moro: “a risentirci su Radio Italia, in streaming video in tutte le pizzerie al taglio d’Italia.”

Tananai – “Sesso occasionale” – Voto 4  Inizia la sequenza dei cantanti col nome prendendo lettere a caso dall’alfabeto. Che è pure la stessa sensazione della canzone e dell’esibizione.

 

Irama – “Ovunque sarai” – Voto 4,5 Entra in scena dopo aver visto l’Ultimo Spiderman della Marvel e subito si trasforma in Massimo Di Cataldo.  Noia garantita ma molto festivaliera. Potrebbe piacere.

Aka 7even – “Perfetta così” – Voto 4  Il titolo si riferisce al burlone del produttore dopo aver sentito la canzone e la domanda di Aka: “Com’è?” Solo che il produttore era sarcastico ma si son dimenticati di avvisare il ragazzo. Due parole poi su chi gli ha suggerito il look? No, lasciamo stare.

Highsnob e Hu – “Abbi cura di te” – Voto 5 Provano a ripetere l’operazione Coma cose che aveva funzionato, effetto Matrix Re-Ariston. Anche il look tira la volata all’effetto minimal. Tutto minimal. Mi sono addormentato.

IL PAGELLONE DELLA PRIMA SERATA

 

Leggi anche


Marquez
Corsivista, umorista instabile.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli