4.2 C
Rome
mercoledì 1 Dicembre 2021
SportCalcioHandanovic salva, Dzeko la ribalta: Sassuolo-Inter 1-2, il Pagellone

Handanovic salva, Dzeko la ribalta: Sassuolo-Inter 1-2, il Pagellone

I nerazzurri sbandano contro la squadra di Dionisi, ottimamente messa in campo, ma quando sono già sotto 1-0 e vicini più volte a subire il raddoppio, Inzaghi cambia 4 giocatori e arriva la svolta con un Dzeko in stato di grazia. Dubbio su una presunta espulsione di Handanovic non sanzionata dall’arbitro.  Sassuolo-Inter 1-2, il Pagellone di Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Sassuolo-Inter 1-2, il Pagellone

Sassuolo-Inter 1-2 (Berardi 22’ rig., Dzeko 58’, Martinez 78’rig.)

 

Consigli 6 sulle reti incolpevole. Sul rigore esce come se giocasse in un’altra squadra.

Muldur 5.5 appena Perisic gli prende le misure va in apnea. La ripresa è una sofferenza continua.

Chiriches 5.5 bene finché non entra Dzeko. Con l’ingresso del bosniaco va in difficoltà e nell’azione del rigore di fa bruciare nello scatto.

Ferrari 5.5 anche lui ottimo primo tempo. Entra Dzeko e va nel pallone. Se lo perde nell’azione del pareggio interista.

Rogerio 6.5 sulla fascia per quasi tutta la partita fa quello che vuole. Spinge, crossa, pericolo costante.

Frattesi 6 partita di sostanza con qualche spunto interessante.

Lopez 7 è ovunque. Recupera palloni, crea pericoli. Prestazione maiuscola peccato che non porti manco un punto.

Berardi 7 buona partita. Segna su rigore e tenta la fortuna con bei tiri da fuori. Uno degli ultimi ad arrendersi.

Djuricic 6.5 controlla bene Brozovic e tenta qualche incursione in avanti. Prende diversi falli.

Boga 6.5 quando punta gli avversari sono problemi per la difesa interista. Si procura il rigore ubriacando Skriniar. Nel finale poco lucido.

Defrel 6 la cosa migliore la fa in difesa quando salva un goal fatto di Perisic.

Raspadori 5 dal 64’ 5 poco brillante non salta mai l’uomo.

Traore dal 75’ s.v.

Scamacca dall’86’ s.v.

Dionisi 6.5

Buona prestazione del Sassuolo. Per circa un’ora mette sotto i nerazzurri finché Inzaghi non ribalta il match con gli ingressi dalla panchina. Resta una buona prova e un buon calcio giocato. La strada sembra quella giusta.

Berardi, autore dell’1-0 su calcio di rigore

 

Internazionale

Handanovic 7 grande prestazione. Tiene la squadra a galla in particolare ad inizio ripresa. Un secondo goal del neroverdi avrebbe ammazzato la partita.

Skriniar 5 Boga lo fa impazzire e non lo prende mai. Veramente una volta lo prende con un calcio in area. Rigore per il Sassuolo.

De Vrij 5 sbaglia praticamente tutto. Nel finale del primo tempo fa un passaggio all’indietro che libera Defrel. Per fortuna dei nerazzurri l’arbitro non interviene per punire l’intervento di Handanovic.

Bastoni 5 non tiene Berardi e sbaglia passaggi elementari.

Dumfries 5 sembra Pistone in salsa Orange.

Barella 6 molto dinamico, anche pericoloso con tiri da fuori. Combattivo e sempre sul pezzo. Sbaglia l’uscita e ne viene fuori l’azione del rigore del Sassuolo.

Brozovic 6 soffre come tutta la squadra per un’ora. Con l’ingresso dei fantastici quattro le cose migliorano ed anche la sua prestazione.

Calhanoglu 4.5 tocca pochi palloni e pure senza avere alcuna idea di gioco. Tenerlo in campo per quasi un’ora è come partite con handicap -2. Ci vuole coraggio oppure una forte tendenza masochista.

Perisic 7 era positivo anche con la squadra in encefalogramma piatto. Regala un delizioso cross per il pareggio di Dzeko.

Correa 5 non fa nulla che dia un senso alla sua presenza in campo.

Martinez 6 ha il merito di segnare il rigore decisivo.

Vidal dal 57’ 6.5 entra con il piglio giusto e abbatte tutti quelli che passano dalle sue parti.

Dimarco dal 57’ 6.5 gestisce bene la contesa con incursioni e difendendo con efficacia.

Dzeko dal 57’ 8 entra e dopo 20 secondi l’Inter pareggia. Si procura il rigore del sorpasso e gli annullano il terzo goal per fuorigioco. Discreto impatto.

Darmian dal 57 6 da sicurezza alla retroguardia.

D’Ambrosio dall’88’ s.v.

Inzaghi 6.5

La prima ora disastrosa, tolti i primi 10 minuti. Bravo a fare i cambi. I fantastici quattro entrano e ribaltano la partita. L’ideale sarebbe non regalare tutte le volte un tempo agli avversari.

 

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

 

Leggi anche


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli