Quotidiano on-line ®

26.7 C
Rome
giovedì, Agosto 11, 2022

Basta Diaz e il diavolo va: Sampdoria-Milan 0-1, il Pagellone

L’esordio di Pioli e dei rossoneri è vincente, basta il gol di Brahim Diaz per superare al Ferraris i blucerchiati. La squadra di D’Aversa impeegna severamente Maignan in diverse occasioni, poi perde Gabbiadini per infortunio, e alla fine non bastano idee e grinta.
Sampdoria-Milan 0-1, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

 

Sampdoria-Milan 0-1, il Pagellone

Sampdoria-Milan 0-1 (Diaz 9’)

 

Audero 5 in apertura para bene su Leao ma 5 minuti dopo si tuffa tipo Leone Marino in andropausa e regala il goal vincente ai rossoneri.

Bereszynski 5 viene superato sistematicamente dagli avversari. Cosa che avviene da tre anni a questa parte. Un classico.

Colley 7 si batte bene con Giroud e sfiora il goal del pareggio.

Yoshida 6 soffre la velocità degli avversari ma di mestiere ferma una conclusione di Diaz.

Augello 5 si fa saltare da Calabria in occasione del goal milanista. Inoltre sulla fascia si guarda bene da creare pericoli agli avversari.

Candreva 6 l’ex interista che ha spesso punito i rossoneri non riesce a ripetersi. Ci prova ma non è fortunato. Soffre ma se la cava sulle incursioni di Hernandez.

Thorsby 7 sembrava venduto all’Atalanta invece era regolarmente in campo. Per quanto visto forse è il caso che rimanga. Elemento prezioso che lotta in mezzo al campo.

Ekdal 6 primo tempo sotto tono ma ripresa più combattiva. Recupera palloni ma non riesce ad accendere la luce. Una specie di “potrei ma non posso”

Damsgaard 5 lontanissimo parente del giocatore ammirato agli Europei. Viene ben controllato dagli avversari e non riesce a dare la svolta alla partita. Forse distratto dal mercato.

Gabbiadini 6 prova a superare il portiere milanista ma non ha abbastanza cattiveria e precisione.

Quagliarella 5 il dialogo con Gabbiadini ricorda molto un matrimonio al settimo anno. Non riesce a costruire qualcosa che sia anche lontanamente pericoloso. I difensori milanisti lo fermano bene.

Murru dal 71’ 6 meglio di Augello. Almeno lo mette un pallone in mezzo.

Verre dal 72’ 5 si divora la rete del pareggio.

Silva dall’86 s.v.

D’Aversa 6

La squadra ha reagito alle rete degli avversari ma non ha trovato il pareggio che sarebbe stato anche meritato. Il calendario non aiuta.

Sampdoria-Milan 0-1, il Pagellone 2
Damsgaard

Milan

Maignan 7 c’era molta attesa per la sua prestazione. Prestazione positiva e salva il risultato in un paio di occasioni. Promosso

Calabria 7 supera Augello e serve il pallone del vantaggio milanista. Ottima prestazione. Ricorda sempre di più il mitologico Abate.

Kjaer 6.5 affidabile ed attento. Poche sbavature in difesa.

Tomori 6.5 legge in anticipo i movimenti degli avversari. Chiamatelo Othelma..

Hernandez 5 deve ringraziare Maignan se la sua squadra non prende goal a seguito di un suo errore da Coppa Kobram.

Krunic 6 vince parecchi duelli e lotta come un leone.

Tonali 6 partita ordinata, attenta, senza errori ma neppure chissà quali invenzioni. Di Pirlo ha giusto i capelli e la faccia da addormentato.

Saelemaekers 5.5 tocca pochi palloni e quasi tutti male.

Diaz 6.5 segna il goal vittoria grazie ai riflessi da gatto di marmo di Audero. Nel secondo tempo cala vistosamente e viene sostituto.

Leao 6 quando è lanciato in velocità può anche fare male. È spesso confusionario e poco concreto.

Giroud 6 pericoloso come una cartella dell’Agenzia delle Entrate pascola per il campo e si guarda bene di impegnare il portiere avversario.

Rebic dal 69’ 6 nel finale quasi segna con un tiro a fil di palo

Bennacer dal 69’ s.v. non lascia il segno sia nel bene che nel male.

Florenzi dall’81’ s.v.

Romagnoli dall’88’ s.v.

Pioli 6.5

La sua squadra trova subito il goal e gestisce bene il resto della partita. Il titolo di Campione d’Inverno ha già un padrone.

Basta Diaz e il diavolo va: Sampdoria-Milan 0-1, il Pagellone
Giroud

Leggi anche

Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli