14.4 C
Rome
lunedì 24 Gennaio 2022
SportCalcioDa sogno a incubo all'Old Trafford: Manchester Utd-Atalanta 3-2, il Pagellone

Da sogno a incubo all’Old Trafford: Manchester Utd-Atalanta 3-2, il Pagellone

La Dea sogna per 75 minuti l’impresa di vincere in Champions League all’Old Trafford, ma alla fine esulta Solskjaer che supera, a fatica, Gasperini, illuso dalle reti nel primo tempo di Pasalic e Demiral. La forza dei Red Devils e soprattutto i cambi di qualità (Pogba, Cavani e Sancho) capovolgono il match e mettono in ginocchio lgli orobici con Cristiano Ronaldo, autore del gol decisivo all’81’. Manchester Utd-Atalanta 3-2, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Manchester Utd-Atalanta 3-2, il Pagellone

Manchester United vs Atalanta 3-2 (Pasalic 15’, Demiral 29’, Rashford 53’, Maguire 75’, Ronaldo 81’)

 

De Gea 6.5 sul risultato di 1-2 salva su Zapata e Malinovskyi. In un Manchester pieno di problemi lui è una delle poche certezze.

Wan Bissaka 5 raramente si vede un giocatore fare tanti movimenti sbagliati ed inutili. Lo ricordiamo solo per una sgroppata nel secondo tempo.

Lindelof 5 nel primo tempo viene uccellato da Pasalic e soffre Zapata nella ripresa.

Maguire 6 anche lui soffre in difesa ma ha il merito di segnare il goal del pareggio.

Shaw 6 prende la sufficienza per il cross al bacio per la rete di Ronaldo. Per il resto lasciamo perdere.

Fred 6.5 uno dei migliori tra le fila inglesi. Prestazione di lotta e di governo.

McTominay 5 finché rimane in campo si ritrova in mezzo a Freuler e Koopmeiners che fanno quello che vogliono.

Greenwood 5.5 boh?

Bruno Fernandes 7.5 sale in cattedra e disegna calcio. Manda in goal Rashford, impegna Musso e quando cambia passo cambia passo la sua squadra.

Rashford 7 partita con luci ed ombre ma ha il merito di segnare il primo goal della rimonta british.

Ronaldo 7 in realtà non la vede molto nel primo tempo e sbaglia un goal davanti a Musso. Ha il merito di segnare il goal vittoria. Decisivo.

Pogba dal 66’ 6.5 cambia lo spartito della gara con una Dea alle corde.

Cavani dal 66’ 6 fa sentire il suo peso in attacco mettendo in allerta la difesa orobica.

Sancho dal 73’ s.v.

Matic dall’88’ s.v.

Solskjaer 6

Il suo Manchester gioca male ed è salvato da episodi, errori (Ilicic) e Gasperini che non indovina un cambio. A livello di gioco sembra un Giampaolo albionico. Idee zero fortuna tanta. Basterà?

Da sogno a incubo all'Old Trafford: Manchester Utd-Atalanta 3-2, il Pagellone

Atalanta

Musso 7 para il parabile ed anche qualcosa di imparabile. Il secondo tempo è un assedio e capitola tre volte senza particolari colpe.

Demiral 7.5 finché rimane in campo lotta come un gladiatore. Salta in cielo e segna il raddoppio dei bergamaschi. Domina in difesa ma comincia a toccarsi la coscia. Un salvataggio su Rashford, uno svarione sempre sulla punta inglese ed alza bandiera bianca ed esce.

De Roon 5.5 non è il suo ruolo e si vede. Gli scappa Rashford ed è goal United.

Palomino 6 meglio nella prima frazione quando legge in anticipo le giocate. Nella ripresa fatica a reggere l’urto del Manchester United.

Zappacosta 6 anche lui gran primo tempo quando sfonda a destra. Nella ripresa cala e non riesce ad essere altrettanto efficace.

Freuler 6 quando la fisicità del Manchester prende il sopravvento fa fatica a contenere gli avversari. Più testa che braccio.

Koopmeiners 6.5 fa filtro e detta i tempi della manovra. Anche per lui la partita si complica nella ripresa.

Maehle 5 riesce a giocare male anche nel primo tempo quando la Dea girava come un orologio svizzero. Nella ripresa non la vede mai.

Pasalic 7 è in giornata. Giocate preziose ed un inserimento che regala il primo goal orobico. Sostituirlo non è sembrata una scelta felice.

Ilicic 5 protagonista assoluto in due goal. Il primo dell’Atalanta ed anche il primo del Manchester United. A parte questo insignificante dettaglio sembra ispirato. Anche troppo.

Muriel 5.5 fisicamente sembra uscito da un party a base di Moijto. Da il suo contributo nel primo goal e poi evapora. Sostituito.

Lovato dal 46’ 5 entra e prende un giallo. Si capisce subito che fisicamente avrà qualche problema. Infatti la sua prestazione è inversamente proporzionale a quella di Demiral. Ronaldo non lo vede mai.

Zapata dal 56’ 6.5 praticamente si costruisce da solo l’occasione del possibile terzo goal atalantino. Forse doveva partite titolare.

Miranchuk dal 68’ 5 entra con lo scazzo come se la cosa non gli riguardasse. Non combina nulla.

Malinovskyi dal 68’ 5 anche lui ha la garra di Topo Gigio.

Pezzella dall’80’ s.v.

Gasperini 5.5

Primo tempo di alto livello. Nella ripresa legge male la partita, sbaglia la metà dei cambi e i suoi vengono sovrastati fisicamente. Forse un punticino lo avrebbe anche meritato ma torna a casa con un rotondo zero. Fra quindici giorni la replica a Bergamo con la speranza che non abbia così tante defezioni negli undici titolari. E che lega meglio la partita.

 

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

Leggi anche


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli