21.6 C
Rome
giovedì 19 Maggio 2022
SportCalcioCoppa Italia, bianconeri di nuovo in finale: Juventus-Fiorentina 2-0, il Pagellone

Coppa Italia, bianconeri di nuovo in finale: Juventus-Fiorentina 2-0, il Pagellone

La squadra di Allegri gioca una gara solida, soffre l’aggressività della Fiorentina ma si rende pericolosa con le ripartenze: Juventus-Fiorentina 2-0. Al 32’ Bernardeschi sfrutta un’uscita a vuoto di Dragowski. Nella ripresa, Perin salva su un colpo di testa di Martinez Quarta, Zakaria colpisce un palo e alla fine Danilo la chiude. Sarà finale con l’Inter. Il Pagellone di Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Juventus-Fiorentina 2-0, il Pagellone

Juventus-Fiorentina 2-0 (Bernardeschi 32’, Danilo 90’+4’)

 

Perin 7 rinnova con i bianconeri e si regala una prestazione top. Bravo su Cabral e Martinez Quarta.

De Sciglio 5 insegue Biraghi senza molta fortuna. Prestazione insufficiente.

Bonucci 6.5 gioca dal primo minuto perché subentrante non entra mai. Sbaglia poco e controlla gli attacchi della Viola.

De Ligt 6.5 è il leader della difesa bianconera. Sempre attento e preciso.

Alex Sandro 5.5 in avanti non pervenuto. In difesa non sempre preciso.

Bernardeschi 7 nel primo tempo si fa notare solo in occasione del goal. Nella ripresa anche per alcune giocate.

Zakaria 7 bravo nel difendere e pericoloso nelle sue proiezioni offensive.

Danilo 7 ormai gioca in ogni ruolo. Prestazione convincente e rete nel finale.

Rabiot 6.5 ruba palloni e trova anche il goal che gli viene annullato.

Vlahovic 6 qualche spunto interessante ma si perde sempre sul più bello.

Morata 6 partita di sacrificio e mette il mezzo la palla del vantaggio bianconero.

Dybala dal 66’ 5.5 in attacco non ha dato segni di vita.

Cuadrado dal 79’ 6.5 è suo l’assist per il raddoppio bianconero.

Chiellini dall’82’ s.v.

Kean dall’82’ s.v.

Allegri 7

Solita partita da ripartenza con attenzione maniacale per la fase difensiva. Da uno con il suo stipendio ci si aspetta qualcosa di più.

Fiorentina

Dragowski 5 il suo errore nel primo tempo mette la parola fine all’avventura Viola in Coppa Italia.

Venuti 6 difende bene ma crossa come un minatore gallese

Martinez Quarta 6 difende bene su Vlahovic. Sulla seconda rete bianconera non è brillante ma la partita era già chiusa.

Igor 6.5 chiude bene sulle punte avversarie.

Biraghi 5 sulla rete di Bernardeschi ci mette del suo. Una respinta errata che rimette in gioco gli avversari.

Duncan 5.5 solita partita muscolare. Tecnicamente è molto limitato.

Torreira 6 da ordine alla manovra con giocate intelligenti. Prende un duro colpo ed esce.

Saponara 6 ha nei piedi la possibilità di giocate di qualità. Ma ha anche una discontinuità irritante.

Ikone 5 fumoso e fuori posizione. Praticamente inutile in mezzo al campo.

Cabral 5.5 lotta. Ha una buona palla ma la spara su Perin. Non riesce mai a liberarsi al tiro.

Gonzalez 5 praticamente avulso dalla manovra.

Amrabat dal 46’ 6 gioca tanti palloni ma non trova mai lo spunto per inventare qualcosa.

Sottil dal 63’ 5 non cambia il volto dell’attacco.

Callejon dal 69’ 5 entra e si perde Rabiot che segna. Il Var rimette tutto a posto. Non trova mai il guizzo vincente.

Piatek dal 79’ s.v.

Maleh dal 79’ s.v.

Italiano 5

La Viola inizia bene ma dura poco. Non è mai precisa nell’ultimo passaggio. La rete di Bernardeschi chiude il capitolo qualificazione. Un passo indietro rispetto alla partita dell’andata.

 

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

Leggi anche

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli