Quotidiano on-line ®

32.3 C
Rome
lunedì, Luglio 4, 2022

Nation League, pareggio e qualche spunto: Italia-Germania 1-1, il Pagellone

Per gli Azzurri un passo avanti rispetto alla gara persa malamente contro l’Argentina. Nel primo match di Nations League arriva un pari contro i tedeschi: Italia-Germania 1-1. Scamacca colpisce un palo, Gnabry sfiora il vantaggio. Nella ripresa entra il giovane Gnonto che serve a Pellegrini l’assist del vantaggio. Ma due minuti più tardi Kimmich risolve una mischia e firma il pareggio. Il Pagellone di Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Italia-Germania 1-1, il Pagellone

Italia-Germania 1-1 (Pellegrini 70’, Kimmich 73’)

 

Donnarumma 6 non deve fare grandi parate e quando la deve fare prende goal.

Florenzi 6.5 duella bene con Sane e ne esce vincitore.

Acerbi 5.5 in marcatura su Werner lo anticipa spesso. In occasione del goal si fa una mezza dormita.

Bastoni 5.5 forse distratto dalle voci di mercato non gioca una partita magistrale. Detto questo è lui il futuro della Nazionale.

Biraghi 6 su Gnabry all’inizio passa un brutto quarto d’ora. Poi gli prende le misure.

Frattesi 5 grinta e volontà ci sono. Ma per questi palcoscenici ci vuole altro.

Cristante 6 meglio in fase di rottura. Quando deve costruire il gioco palesa limiti evidenti.

Tonali 6.5 gioca con personalità e in questo momento è sicuramente uno dei migliori interprenti del ruolo in Italia. Ha una buona occasione nella ripresa ma non ci arriva per poco.

Politano 6 vaga inutilmente per il campo. Nella ripresa si accende un paio di volte.

Scamacca 6 è vero che colpisce un palo ma nella ripresa, completamente solo in area di rigore, riesce a mandare la palla fuori di almeno tre metri.

Pellegrini 6.5 gioca da falso nueve ed è al posto giusto sull’assist di Gnonto.

Gnonto dal 65’ 7 ingresso devastante per l’ex canterano interista. Punta e salta l’uomo, mette in mezzo un pallone che avrebbe insaccato anche Platinette in infradito.

Pobega dall’80’ s.v.

Dimarco dall’80’ s.v.

Cancellieri dall’85’ s.v.

Ricci dall’85’ s.v.

Mancini 6.5

Un punto del torneo più inutile del mondo e suoi ragazzi tengono testa ai tedeschi e sfiorano la vittoria. La rivoluzione andava fatta dopo l’Europeo miracolosamente vinto.

Germania

Neuer 5.5 sulla rete di Pellegrini si dimentica di uscire. Dettagli.

Kahner 6 si spinge molto ma si scontra contro la difesa italiana.

Rudiger 7 in difesa non sbaglia un colpo e chiude bene su Scamacca

Sule 6 primo tempo tranquillo. Nella ripresa qualche patema in più.

Henrichs 6.5 aggressivo su Biraghi crea qualche buona occasione per i tedeschi

Kimmich 7 smista palloni con una naturalezza incredibile. Segna la rete del pareggio tedesco.

Goretzka 6.5 tanta corsa e chiusure puntuali.

Gnabry 6.5 ci sono momenti che è immarcabile altri che ha dei blackout totali.

Muller 6 stesso discorso di Gnabry. Giocate superlative oppure sparisce dal campo

Sane 5 prestazione da dimenticare. Tecnicamente e tatticamente fuori dai giochi.

Werner 4,5 sembra il giocatore del Chelsea che a Londra conoscono. Non vede mai la porta e riesce pure a farsi ammonire

Hofmann dal 59’ 5 si perde Pellegrini che segna.

Musiala dal 59’ 5.5 entra con voglia ma spreca da buona posizione.

Gundogan dal 69’ 6 quando non sai cosa dire va bene scrivere che ha portato esperienza

Havertz dal 69’ 6 si fa vedere nell’area avversaria.

Raum dall’80’ s.v.

Flick 5.5

I suoi ragazzi partono forte ma non trovano la via del goal. Nella ripresa vanno sotto ma riescono comunque a recuperare. Visto il momento degli Azzurri dai tedeschi ci si aspettava di più.

Leggi anche

 

 

 

 

Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli