28.8 C
Rome
giovedì 19 Maggio 2022
SportCalcioNerazzurri formato EpicBrozo: Inter-Roma 3-1, il Pagellone

Nerazzurri formato EpicBrozo: Inter-Roma 3-1, il Pagellone

La squadra di Inzaghi archivia con un netto successo anche l’ultimo big match stagionale: Inter-Roma 3-1. La Roma dell’ex Mou sfiora il vantaggio con Mancini, ma a sbloccarla ci pensa Dumfries. Prima dell’intervallo arriva anche il raddoppio di Brozovic con un super gol col destro, a inizio ripresa segna Lautaro. Nel finale accorcia Mkhitaryan. Il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Inter-Roma 3-1, il Pagellone

Inter-Roma 3-1 (Dumfries 30’, Brozovic 40’, Martinez 52’, Mkhitaryan 85’)

 

Handanovic 6 poco impegnato non può nulla sulla rete romanista.

Skriniar 6.5 guida il reparto con forza e strappi quando riconquista il pallone.

De Vrij 6 si fa anticipare da Mancini che quasi segna. Per il resto partita attenta.

Dimarco 7 pennella palloni interessanti e chiude alla grande su El Shaarawy. Inzaghi ci ha visto giusto.

Dumfries 7 segna la rete che sblocca la partita. Le sue incursioni mettono in imbarazzo Zalewski.

Barella 7 corsa e dinamismo. Per fermarlo devono abbatterlo senza tanti complimenti.

Brozovic 8 detta i tempi in mezzo al campo. Segna un goal da top player assoluto e stende la Roma con un ko tecnico.

Calhanoglu 7.5 con un siluro da fuori impegna il portiere avversario. Con due assist manda in rete Dumfries e Martinez. Recupera palloni in mezzo al campo. Prestazione totale.

Perisic 6.5 meno devastante del solito ma ci mette lo zampino sulla rete di Brozovic.

Dzeko 6 davanti inesistente, lui che aveva purgato due volte la sua ex squadra nei precedenti incontri. Fa tanto lavoro sporco per i compagni.

Martinez 7.5 da un suo stop di tacco parte l’azione della prima rete interista. Lavora molto per la squadra. Di testa segna la rete del 3-0. Esce tra gli applausi.

Correa dal 63’ 6 ha il killer instint di un Barbapapá. Non sfrutta il regalo della ditta Karsdorp Rui Patricio.

Bastoni dal 63’ 6.5 intervento importante su Perez a partita praticamente finita.

Gagliardini dal 72’ 6 un paio di uscite interessanti e fa ammonire Oliveira che salterà la prossima. I tifosi romanisti ringraziano.

Gosens dal 72’ 6 corre ma non gliela passano quasi mai.

Sanchez dall’82’ s.v.

Inzaghi 7.5

Indovina gli undici iniziali e la sua squadra corre e segna. Una pessima notizia per gli avversari. Sembra superato il terribile periodo tra febbraio e marzo. Archiviata la partita contro la Roma ora sotto contro il Bologna per il sogno scudetto.

Roma

Rui Patricio 6 non ha colpe sulle reti subite. Para su Calhanoglu e rimedia al disastro di Karsdorp.

Mancini 4.5 sfiora la rete di testa. Prende il solito giallo ed è in totale confusione per tutta la partita. Sulla rete di Brozovic si fa saltare come un birillo.

Smalling 5.5 partita complicata. Gli interisti arrivano da tutte le parti. Sulla rete di Martinez viene abbattuto dal fuoco amico.

Ibaňez 5 va nel pallone contro avversari più modesti figuriamoci contro l’Inter. Abbatte Smalling in occasione della terza rete interista.

Karsdorp 5.5 fa un mezzo disastro e quasi fa segnare Correa. Bravo in occasione della rete giallorossa.

Pellegrini 5 segue per tutto il campo Brozovic che ovviamente segna.

Oliveira 4.5 ha il fisico da top boy per milf attempate in delirio orgasmico. Come calciatore vaga per il campo come la mucca della Milka.

Zalewski 5 viene sistematicamente aggredito dagli avversari. Non riesce quasi mai a rendersi persicolso.

El Shaarawy 5 in Cina prendeva 16 milioni l’anno. E probabilmente giocava così.

Mkhitaryan 6 l’unico lampo è la rete della bandiera giallorossa.

Abraham 5.5 ha una mezza occasione che non sfrutta. Rimbalza contro i difensori interisti.

Veretout dal 64’ 5 entra senza lasciare il segno.

Perez dal 64’ 5 dopo la rete di Mkhitaryan si fa anticipare sul più bello.

Shomurodov dal 78’ 6 assist per la rete di Mkhitaryan.

Viña dal 78’ s.v.

Bove dall’80’ s.v.

Mourinho 5.5

La sua Roma paga a caro prezzo tutte le occasioni concesse ai nerazzurri. Gli avversari sono più forti e portano a casa i tre punti. Ora testa alla semifinale di Coppa.

 

 

 

 

 

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

Leggi anche


Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli