Quotidiano on-line ®

23 C
Rome
mercoledì, Agosto 17, 2022

Vaccini, pensare a una terza dose ora è un crimine verso i paesi più poveri

Terza dose vaccino anti-Covid. L’Organizzazione Mondiale della Sanità chiede una moratoria almeno fino a settembre, perché i Paesi più poveri fanno fatica ad avere accesso alle fiale, anche per categorie ad alto rischio come i lavoratori della sanità e gli anziani. Gli Usa hanno già respinto al mittente la proposta.

Di Giorgio Cremaschi.

La terza dose è un crimine contro  più poveri

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha chiesto ai paesi ricchi una moratoria sulla terza dose dei vaccini anti Convid.

La ragione è molto semplice: in questo modo si accentuerà l’accaparramento dei farmaci da parte di una minoranza dell’umanità ai danni della maggioranza.

Già ora su 4 miliardi di dosi somministrate, l’80% è toccato alla minoranza più ricca e solo il 20% alla maggioranza più povera dei 7 miliardi di esseri umani.

Con il nuovo accaparramento dei vaccini, miliardi di dosi già accumulate da USA, Israele, Germania, con tutta la UE che si prepara a fare altrettanto, la discriminazione vaccinale verso interi popoli si accentuerà.

L’amministrazione Biden ha già formalmente respinto la richiesta della OMS, prima gli americani è il suo motto esattamente come quella di Trump. Poi, con maggiore ipocrisia, il governo USA ha aggiunto che farà entrambe le cose, vaccinare gli statunitensi con la terza dose e distribuire vaccini ai paesi poveri. Falso. Questo è imperialismo vaccinale.

Cosa c'è dietro la volontà di Biden di sospendere i brevetti dei vaccini

Il solo modo per garantire i vaccini a tutta l’umanità è togliere i brevetti, aiutare e garantire la produzione e la distribuzione in tutto il mondo, varare un piano mondiale egualitario di vaccinazioni.

Invece domina l’egoismo dei ricchi, che è un crimine contro l’umanità ed anche una colossale stupidità. Perché un mondo dove una minoranza di paesi è vaccinata tre volte e la maggioranza neanche una, resterà permanemente nella pandemia.

Non si può affidare la salute dell’umanità agli affari, agli interessi di mercato e di potere, ci vogliono vaccini pubblici e gratuiti per tutto il mondo.

 

Leggi anche

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli