15.3 C
Rome
martedì 17 Maggio 2022
PolisMondoMosca agli Usa: “Fateci sapere le date in cui invaderemo l’Ucraina, dobbiamo...

Mosca agli Usa: “Fateci sapere le date in cui invaderemo l’Ucraina, dobbiamo organizzare le vacanze”

La tensione internazionale resta alta sul fronte ucraino ma, a due giorni dalla presunta invasione russa, il ministero degli Esteri di Mosca ha mostrato decisamente un livello di umorismo insolito nell’ambiente diplomatico.

Mosca agli Usa: “Fateci sapere le date in cui invaderemo l’Ucraina”

La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, mercoledì sul suo canale telegram si è rivolta ai media americani e britannici chiedendo loro di pubblicare un programma delle “prossime invasioni” russe dell’Ucraina per l’anno in corso.

“Vorrei chiedere ai mezzi di disinformazione statunitense e britannica: Bloomberg, The New York Times e The Sun di pubblicare il programma delle nostre imminenti invasioni per quest’anno. Vorrei pianificare le mie vacanze“

Già nei giorni scorsi la Zakharova si era espressa con toni di grande soddisfazione per i risultati raggiunti da Mosca in questa crisi, sottolineando il successo diplomatico della Russia senza sparare un solo colpo: ha danneggiato Kiev economicamente senza ricorrere alle armi, anzi facendo capire che non è necessario giungere alla guerra per infliggere danni; inoltre  Donbass e Lugansk sono tornate al centro del discorso politico internazionale.

Intanto Blinken, solerte ministro degli esteri USA, ha continuato a dichiarare che  “Sfortunatamente c’è una differenza fra quello che la Russia dice e quello che fa. E non stiamo vedendo un significativo ritiro. Al contrario continuiamo a vedere forze al confine”.

Ma la questione è sempre la stessa: le truppe si muovono entro i confini russi, ed è giuridicamente complicato (usiamo un eufemismo) imporre, ad uno stato sovrano, una zona demilitarizzata. Soprattutto se attorno a quello Stato c’è, al contrario, un proliferare di armi e installazioni militari straniere.

 

 

Leggi anche


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli