Quotidiano on-line ®

20.4 C
Rome
giovedì, Agosto 18, 2022

Due rigori, un autogol e…Tatarusanu: Milan-Inter 1-1, il Pagellone

Il derby di Milano finisce in parità, succede tutto nei primi 45′: segna Calhanoglu su rigore, poi i rossoneri accorciano grazie all’autogol di De Vrij. Tatarusanu ipnotizza Lautaro dal dischetto. Nella ripresa nerazzurri in pressione costante, nel finale i rossoneri conquistano campo e diventano pericolosi, palo di Saelemaekers. Milan-Inter 1-1, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Milan-Inter 1-1, il Pagellone

Milan-Inter 1-1 (Calhanoglu 11’ (r), De Vrij 17’ag)

Tatarusanu 7 rigore parato a Martinez vale un goal. Lo stesso Martinez lo grazia sbagliando un rigore in movimento ed un compagno salva sulla linea. Dimostra sicurezza.

Calabria 6.5 attacca poco, difende molto. Ingaggia un bel duello con Perisic.

Kjaer 6 prestazione di concentrazione. Non si fa ingannare da Martinez che voleva saltarlo in area.

Tomori 6.5 esulta come un matto per un goal che non ha segnato. Un teatrante fatto e finito, un millantatore che farebbe imbarazzare anche Italia Viva. Difende bene ed è sempre attento sulle punte interiste.

Ballo Toure 5 va completamente in tilt sulla fascia. Non spinge e provoca il rigore su Darmian. Non viene espulso per una misteriosa interpretazione del regolamento. Salva sulla linea un tiro di Barella.

Tonali 7 corre tanto. Lotta su ogni pallone e cerca di far ripartire la manovra rossonera. Sua la punizione che porta al pareggio milanista.

Kessie 5 provoca il primo rigore interista. Corre a vuoto e spreca con un tiro a lato una buona occasione per il Milan.

Krunic 6 gioca a uomo su Brozovic per limitarne le giocate. Operazione riuscita a tratti.

Diaz 5.5 non è ben chiaro cosa dovesse fare ma lo fa male

Ibrahimovic 5 un palo piantato in mezzo al campo. Non si hanno sue notizie fino al minuto 80 quando impegna il portiere avversario con un calcio di punizione.

Leao 6 qualche spunto ed un tiro verso la porta avversaria nel primo tempo. Nella ripresa evapora.

Kalulu dal 46’ 6 salva su Vidal che tira a botta sicura.

Saelemaekers dal 59’ 6.5 entra bene in partita e colpisce un palo con un tiro da fuori.

Rebic dal 59’ 6.5 come entra in campo il Milan riprende a giocare. Da la carica alla compagine rossonera.

Bennacer dal 71’ 6 buon impatto si cala nella contesa.

Bakayoko dall’84’ s.v.

Pioli 6.5

Il suo Milan fin quando corre mette in difficoltà l’Inter. Come il ritmo cala non vedono più il pallone. Una buona prestazione ma alla fine le azione più pericolose sono degli avversari. La domanda è: cosa succederà quando il Milan avrà un calo di forma? Indovina i cambi e nel finale rischia di vincerla.

Covid, Messi e Rovella la bolla del calcio sta per esplodere

Internazionale

Handanovic 6.5 buon riflesso sulla punizione di Ibrahimovic nel finale. Per il resto ordinaria amministrazione.

Skriniar 6.5 mette il freno a Leao che è tanto fumo e poco arrosto.

De Vrij 6 sfortunato in occasione dell’autorete. Ribatte gli attacchi milanisti.

Bastoni 7 mette la museruola a Diaz. Nel finale del primo tempo serve un pallone d’oro a Barella ma Ballo Toure salva sulla linea.

Darmian 7 partita perfetta. Difende ed attacca e si procura il secondo rigore. Esce stremato.

Barella 6 non brillante come in altre occasioni. Lotta e Toure gli nega la gioia del goal salvando sulla linea un suo tiro. Esce per un problema muscolare.

Brozovic 6 soprattutto nel primo tempo è costretto ad arretrare per giocare il pallone.

Calhanoglu 7.5 si conquista il rigore e lo segna con freddezza sfidando i fischi dei tifosi rossoneri. È sempre nel vivo del gioco e sfiora il secondo goal con un diagonale nel secondo tempo. Una partita con gli attributi.

Perisic 6.5 attacca e mette palloni in mezzo. Ormai a suo agio come quinto di centrocampo.

Dzeko 5.5 i ritmi alti non lo aiutano e non riesce ad essere determinante. Fisicamente non al meglio.

Martinez 5 sbaglia il secondo rigore e si mangia una rete nel finale di primo tempo. Serata no.

Vidal dal 68’ 6 ha una buona occasione ma il suo tiro è murato da Kalulu. Strappa un bel pallone nel finale a Rebic.

Correa dal 76’ s.v.

Dumfries dal 76’ s.v.

Sanchez dall’84’ s.v.

Dimarco dall’84’ s.v.

Inzaghi 6.5

Nonostante l’infelice serata delle punte i suoi creano diverse occasioni da goal. Il rigore sbagliato pesa tantissimo ma non può farci nulla dalla panchina. L’Inter soffre i ritmi alti dei rossoneri ma come questi calano la superiorità dei nerazzurri è evidente. Il campionato è lungo ma è d’obbligo battere il Napoli.

 

 

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

Leggi anche

Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli