8.1 C
Rome
giovedì 27 Gennaio 2022
SportCalcioIncubo Champions, diavolo irriconoscibile: Porto-Milan 1-0, il Pagellone

Incubo Champions, diavolo irriconoscibile: Porto-Milan 1-0, il Pagellone

I rossoneri, complici anche le tante assenze, non entrano mai in partita e neanche l’ingresso di Ibrahimovic riesce a rivitalizzarli. La squadra di Conceicao ha travolto quella di Pioli dall’inizio alla fine ed è stata superiore in tutto: corsa, gioco e grinta. Da evidenziare però il fallo di Taremi, non rilevato, sul gol del vantaggio di Luis Diaz. Porto-Milan 1-0, il Pagellone.

Porto-Milan 1-0, il Pagellone

Porto-Milan 1-0 (Diaz 65′)

Diogo Costa 6 solo qualche uscita per il resto si guarda la partita gratis.

Joao Mario 7 spinge per tutta la partita mettendo in mezzo cross su cross. Della presenza di Leao non si cura e non ha timore.

Pepe 7 con le buone o con le cattive ferma il suo avversario. Bada al sodo, sguardo cattivo e maniere rudi.

Mbemba 7 prima su Giroud e poi su Ibrahimovic non gli fa toccare palla. Insuperabile.

Wendell 7 bravo nelle due fasi. Rompe il gioco avversario e fa ripartire l’azione dei Dragones.

Otavio 7 combina bene con i compagni. Una spina nel fianco della formazione milanista.

Sergio Oliveira 6.5 senza sbagliare praticamente nulla dialoga bene con i compagni. Sempre concentrato.

Uribe 7 anticipa sempre gli avversari. È padrone del centrocampo.

Luis Diaz 7.5 nel primo tempo colpisce un clamoroso palo con un tiro da fuori. Da problemi alla difesa rossonera e nel secondo tempo trova il goal vittoria.

Fabio Evanilson 6 poco incisivo non punge come potrebbe la difesa milanista.

Taremi 7.5 combatte su ogni pallone e crea non pochi problemi ai rossoneri. Recupera in modo maschio il pallone del goal vincente dei portoghesi.

Sanuzi dal 46’ 6.5 non sbaglia nulla e controlla bene gli avversari.

Corona dal 67’ 6 buona tecnica che dimostra con un paio di dribbling interessanti.

Vitinha dal 67’ 6 arriva sempre prima degli avversari sulle seconde palle. Reattivo.

Martinez dall’84’ s.v.

Grujic dal 90’+1’ s.v.

Conceicao 7

Ritmi alti, squadra aggressiva e sempre in anticipo sugli avversari. Il suo Porto non rischia nulla e manda in confusione la manovra dei milanisti.

Incubo Champions, diavolo irriconoscibile: Porto-Milan 1-0, il Pagellone

Milan

Tatarusanu 6 non fa molte parate. Quando il Porto inquadra la porta colpisce un palo e fa un goal.

Calabria 5.5 non osa mettere il naso fuori sull’uscio di casa. In fase di possesso non si vede mai.

Kjaer 6 nel Milan allo sbando fa quello che può compresi errori che potevano costare cari.

Tomori 5 non riesce a contenere Taremi ed costretto ad un fallo da giallo. Pioli lo sostituisce.

Ballo Toure 4 pessimo con il Verona ripaga la fiducia di Pioli con un’altra prestazione pessima. Costante.

Bennacer 5 è protagonista in negativo nel goal portoghese. Forse subisce fallo ma non è efficace nel conquistare il pallone.

Tonali 5 timoroso non riesce a ripetere le buone prestazioni delle prime due giornate. A livelli dello scorso campionato.

Saelemaekers 5 fa spesso e volentieri la cosa sbagliata nel momento sbagliato.

Krunic 4 giocando così la sua prima in Champions potrebbe essere l’unica. Inutile.

Leao 5.5 gioca a corrente alternata. Ma non incide mai e non crea problemi agli avversari.

Giroud 5 prende botte e cerca le sponde per i compagni. Vista la sua esperienza ci si aspetta altro che una prestazione da palo della luce.

Kalulu dal 58’ 5 non inguardabile come Ballo Toure ma poco ci manca.

Ibrahimovic dal 58’ 5 mai pericoloso gli mancano minuti nella gambe ed anche la giusta reattività. Non si fa male.

Romagnoli dal 58’ 6 meglio di Tomori. Più preciso ed attento.

Bakayoko dal 67’ 5 sembra quello di Napoli. Inutile.

Maldini dall’82’ s.v.

Pioli 5

La sua squadra non è mai in partita. Nonostante il DNA europeo, il blasone e tutto quello che vogliamo il suo Milan è in balia del Porto che fa quello che vuole. I cambi non portano gli effetti sperati e contiamo la terza sconfitta su tre partite. Difficile fare peggio.

 

Leggi anche

 


Actarus
Alleva cavalli, guida astronavi, combatte per l'umanità, appassionato di sport e malato di calcio.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli