Quotidiano on-line ®

23 C
Rome
mercoledì, Agosto 17, 2022

Una disfatta imbarazzante: Bodo Glimt-Roma 6-1, il Pagellone

Clamorosa sconfitta dei giallorossi che crollano in Norvegia e perdono il primato nel gruppo C di Conference League. Una gara da incubo per la Roma che praticamente non scende in campo e una batosta storica per Mourinho. Bodo Glimt-Roma 6-1, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Bodo Glimt-Roma 6-1, il Pagellone

Bodo Glimt-Roma 6-1 (Botheim 8’ e 52’, Berg 20’, Perez 28’, Solbakken 71’e 80’, Pellegrino 78’)

Halkin 6 una serata tranquilla. Sulla rete giallorossa non può nulla.

Sampsted 6 non infierisce spingendo sulla fascia.

Moe 7.5 prima annulla Mayoral e dopo fa lo stesso con Abraham.

Lode 6.5 controlla bene gli avversari che passano dalle sue parti. Ci passano per caso ovviamente.

Bjorkan 6.5 corre tantissimo ma si distrae sulla rete di Perez.

Fet 7 tanta grinta e corsa ma anche l’assist che apre la goleada.

Berg 7.5 segna il raddoppio con un bel tiro da fuori. Tanta qualità in una partita perfetta.

Konradsen 7 fa quello che vuole. Gli avversari lo rincorrono senza prenderlo mai.

Solbakken 8 segna due reti, serve deliziosi palloni ai compagni e i difensori romanisti non riescono neppure una volta fermarlo. Manco fosse Van Basten 2.0.

Botheim 7.5 anche per lui doppietta. Killer instinct.

Pellegrino 7.5 molto mobile non da punti di riferimento ai difensori giallorossi. Tanto anche se glieli avesse dati sarebbe stato lo stesso.

Hoibraaten dall’81’ s.v.

Vetlesen dall’81’ s.v.

Mugisha dall’87’ s.v.

Koomson dall’87’ s.v.

Hagen dal 90’+2’ s.v.

Knutsen 8

Partita capolavoro. Segna sei goal ad una squadra che era favorita per la vittoria finale. Stasera è lui Special One.

Covid, Messi e Rovella la bolla del calcio sta per esplodere

Roma

Patricio 4 si difende come può ma sei goal sono davvero tanti

Reynolds 3 fa tenerezza perché sembra che si impegni ma con risultati imbarazzanti. La domanda è: per quale motivo sia stato ingaggiato? Potrebbe diventare il giocatore più scarso che abbia mai indossato la maglia giallorossa.

Ibaňez 4 viene preso in mezzo dai giocatori norvegesi e non ci capisce niente. Gioca talmente male che non sembra lui.

Kumbulla 4 del giocatore di Verona non c’è traccia. Forse quel giocatore a Roma non l’hanno mai visto ma una prestazione del genere è ingiustificabile. È protagonista in negativo in quasi tutti i goal norvegesi. Non indovina un movimento che sia uno.

Calafiori 3 giocando così farebbe la seconda linea anche nel Latina.

Diawara 4.5 serve la palla del parziale 2-1 ma si fa delle dormite in mezzo al campo che manco un orso in letargo, In occasione del 3-1 perde il pallone in modo ridicolo.

Villar 4 viene bullizzato dai giocatori avversari.

Darboe 4 è difficile anche capire che ruolo avesse. Insegue inutilmente Berg che ovviamente segna. Con Fonseca sembrava avesse numeri interessanti.

Perez 5.5 nel disastro generale almeno segna il goal della bandiera.

El Shaarawy 4 gioca in modo indolente. In Cina sarebbe finito in un centro di Rieducazione a Xinijang.

Mayoral 4 pericoloso come una pistola ad acqua. Tra l’altro lo scorso anno segnava contro le piccole. Il Bodo sembrava la squadra perfetta invece più che la punta sembrava un difensore aggiunto.

Cristante dal 46’ 4 lo inquadrano che sbraita non si sa a chi in occasione dei gol subiti. A parte questo teatrino non combina nulla.

Shomurodov dal 46’ 4 totalmente nullo.

Mkhitaryan dal 46’ 4 entra in campo ma mai in partita.

Abraham dal 60’ 4 si cala immediatamente nella mediocrità generale.

Pellegrini dal 60’ 4 lo ricordiamo per un tiro a lato.

Mourinho 2

Va bene che le riserve non sono eccezionali, e dirlo pubblicamente non aiuta, ma da lui ci si aspetta che faccia anche le nozze con i fichi secchi. Almeno vedere in campo una squadra con gli attributi che non faccia queste eurofiguracce. Con l’ingresso dei titolari le cose non sono migliorate. Il secondo tempo registra un parziale di quattro reti a zero.

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

Leggi anche

Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli