Quotidiano on-line ®

24.7 C
Rome
mercoledì, Agosto 10, 2022

Elezioni, se non entrano forze realmente alternative in Parlamento, questo voto è inutile

Elezioni: se anche vince apparentemente la destra, è solo apparenza, il “sistema” li fa governare sapendo comunque di avere il 30% (a dire poco) di quella coalizione a disposizione.

Di Giuseppe Masala*

Elezioni, il voto inutile

La verità vera, cari amici, è che se rimani all’interno del “sistema”, vince il sistema. Dunque vince il PD; sia chiaro, non perchè il PD sia il sistema ma perchè il PD è l’avatar del sistema.

Provo a spiegarmi meglio, apparentemente il centro-destra (o se preferite il destra-centro) vince le elezioni: FdI, Lega e FI hanno la maggioranza e dunque vanno a governare.

Perfetto, ma questa è l’apparenza. Se si guarda bene, metà (ad esser buoni) della Lega è sistema, mi riferisco a quella parte del partito facente capo a Giorgetti, Zaia, Frediga ecc.

Sono uguali al PD (se qualcuno non ci crede mi trovi la differenza tra un ministro doppiopettista del PD e Giorgetti o tra un governatore PD e Frediga, grazie).

Poi c’è il problema Forza Italia, un partito guidato da un ottantaseienne: i suoi deputati sono tutti a fine corsa, se non trovano qualcuno che li raccatta (o dobbiamo aspettarci una nuova discesa in campo di Berlusconi all’età di 91 anni?).

È chiaro che la vasca di sentina di Calenda raccoglierà questo scolo di Forza Italia al momento opportuno.

Dall’altro lato il Sistema (rappresentato dal PD) ha i barricaderos (sic) del M5S che faranno il loro bel 10%. Anche qui al momento opportuno, ovvero quando Conte sarà chiamato “a bere l’amaro calice, per il bene del paese” lo farà (questa sarà la sceneggiata che metteranno in scena).

Già ora, PD+Calenda+MoV+Sentina di Forza Italia in uscita sono maggioranza.

Il nulla che avanza Calenda mette veti a tutti, tranne a se stesso, Pronto a candidarmi premier

Se anche vince apparentemente la destra, è solo apparenza, il sistema li fa governare sapendo comunque di avere il 30% (a dire poco) di quella coalizione a disposizione.

Semplicemente il sistema ha bisogno di qualcuno che si prenda lo sterco in faccia della gente incazzata per quello che accadrà dopo le elezioni. Giorgetta Meloni è il perfetto capro espiatorio (per gli immani disastri fatti dal duo Mattarella-Draghi).

Poi quando sarà completamente consunta ci sarà il solito governo di “responsabilità nazionale” dove Letta (a nome del Sistema) e Conte si uniranno bevendo l’amaro calice e per “il bene del paese in questo momento difficile” faranno il governo con Calenda + Forza Italia + Lega (tutta o in parte).

L’unico modo per battere il sistema è uscire dal sistema. Votate chi è fuori (in tutto o in parte, non importa) dal sistema. Non perchè faranno qualcosa, potranno poco. Ma non diamo altro carburante al sistema continuandoci ad ingabbiarci nel loro schema che è innanzitutto una gabbia mentale.

Poi il vero cambiamento dipende da fattori internazionali (di fondo il nostro sistema è un sistema di Carta, onnipotente se visto dall’interno, ma nulla se visto dall’estero): l’Inverno sta arrivando, non dimenticate, Napoleone era un genio (mica Letta o Biden) e sembrava invincibile: i cosacchi di Alessandro hanno abbeverato i cavalli alle Tuileries. Roma è anche più vicina. Winter is coming…

O Draghi o morte: cronistoria di una legislatura iniziata male e finita peggio

* Giuseppe Masala

Sostieni Kulturjam

Kulturjam.it è un quotidiano indipendente senza finanziamenti, completamente gratuito.

I nostri articoli sono gratuiti e lo saranno sempre. Nessun abbonamento.
Se vuoi sostenerci e aiutarci a crescere, nessuna donazione, ma puoi acquistare i nostri gadget.

Sostieni Kulturjam, sostieni l’informazione libera e indipendente.

VAI AL LINK – Kulturjam Shop

KJ gadget 4

Leggi anche

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli