18 C
Rome
venerdì 3 Dicembre 2021
In EvidenzaLo scandaloso aumento delle bollette mentre discutiamo sul Green Pass: + 40%!

Lo scandaloso aumento delle bollette mentre discutiamo sul Green Pass: + 40%!

Il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani lo ha detto chiaramente: dal primo ottobre “la bolletta elettrica aumenta del 40%“. Com’è possibile una simile stangata?

Lo scandaloso aumento delle bollette: + 40%!

Il ministro Cingolani interviene a Genova a un convegno della Cigl, e tira fuori una vera bomba: “Lo scorso trimestre la bolletta elettrica è aumentata del 20%, il prossimo trimestre aumenta del 40%.  Queste cose vanno dette, abbiamo il dovere di affrontarle”.

E perché questa stangata in arrivo?

“Succede perché il prezzo del gas a livello internazionale aumenta, succede perché aumenta anche il prezzo della CO2 prodotta”.

Semplice no? Mentre la pandemia viene debellata (nei paesi ricchi), l’economia mondiale torna correre, le aziende lavorano a pieno regime e la domanda di energia si impenna. Quindi il costo del gas, fonte principale dell’elettricità, aumenta.

Ma detta così sembra quasi una cosa naturale. Ovviamente non lo è affatto.

Dov'è la transizione ecologica di Cingolani?

L’aumento delle bollette come fosse una questione meteorologica

di Paolo Desogus *

Il ministro delle Lobby, Roberto Cingolani, annuncia candidamente che le bollette della luce aumenteranno del 40%. Il tono è quello del conduttore delle previsioni del tempo. Come c’è l’anticiclone delle Azzorre o lo scirocco africano, c’è l’aumento delle bollette.

Per il ministro è così. L’economia è una fatto naturale, allo stesso modo la perdita del potere d’acquisto delle famiglie italiane, l’impoverimento e la disoccupazione sono come delle disgrazie meteorologiche.

Ovviamente le cose non stanno così. L’economia è frutto di scelte politiche. Ma nel mondo neoliberale di cui Mario Draghi è il massimo esponente internazionale, le scelte politiche devono essere occultate e trasformate in fenomeni naturali.

Allo stesso modo i partiti possono essere accettati nel consorzio umano solo se accettano questa naturalizzazione dell’economia, insieme ai privilegi di classe dei più ricchi e alle diseguaglianze sociali.

A loro è consentito al massimo recitare qualche formula rituale in tv, che nella realtà ha lo stesso valore dei balli della pioggia degli indiani d’America.

Draghi al Senato parla di pandemia, equità, ricostruzione e...divide le acque del Nilo

 

Paolo Desogus* è Maître de conférences presso Sorbonne Université a Parigi. Nel 2015 la sua tesi di dottorato in italianistica e semiotica ha ottenuto il Premio Pier Paolo Pasolini della Cineteca di Bologna. Oltre a numerosi articoli su riviste specialistiche, ha pubblicato La confusion des langues. Autour du style indirect libre dans l’œuvrede Pier Paolo Pasolini (2018)

 

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

Leggi anche


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli