Quotidiano on-line ®

26.7 C
Rome
giovedì, Luglio 7, 2022

Roma-Verona 3-1, il Pagellone di Lobanovsky

Con tre gol nel primo tempo i giallorossi regolano i conti con gli scaligeri. Fonseca resta al terzo posto. Roma-Verona 3-1, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Roma-Verona 3-1, il Pagellone

Roma-Verona 3-1 (Mancini 20′, Mkhitaryan 22′, Mayoral 29′, Colley 62′)

 

Pau Lopez 5.5 per 1 ora non deve fare nulla se non guardare la partita. Alla prima conclusione, al minuto 62, prende goal. Interviene goffamente sul colpo di testa di Colley.

Mancini 6.5 segna il goal del vantaggio con un colpo di testa e controlla bene l’avversario di riferimento.

Smalling s.v. la sua gara dura poco più di 10 minuti.

Ibanez 7 controlla bene sia Kalinic che Lasagna mai pericolosi

Karsdorp 6 spinge meno del solito ma resta l’ennesima prestazione senza sbavature. È una certezza.

Villar 7 sempre sul pezzo, preciso, non spreca un pallone. Si conferma ad ogni partita elemento prezioso per la sua squadra.

Veretout 6.5 non si risparmia mai. Corre a recuperare palloni in ogni dove. Ne risente la lucidità sotto porta che lo porta a sbagliare.

Spinazzola 7 sulla fascia autentico padrone. Non sbaglia una partita dai tempi di Romolo e Remolo, come li ricordava il miglior statista degli ultimi 200 anni. Si presenta sotto porta ma gli manca l’istinto del goal.

[themoneytizer id=”68124-1″]

Pellegrini 6.5 prende subito un giallo per un fallo inutile che gli farà saltare la partita contro la Juventus. Per il resto prestazione più che sufficiente con due assist vincenti.

Mkhitaryan 7 crea, ispira ed il goal raddoppio è una vera perla.

Mayoral 7 cancella l’ombra di Dzeko con un goal ed una prestazione generosa e di qualità.

Kumbulla dal 12′ 7 non sfigura contro i suoi ex compagni. Sostituisce con personalità il compagno infortunato.

Cristante dal 71′ 6 come da copione entra a partita in corso e non sbaglia nulla. Si limita al compitino.

Carles Perez dall’86’ s.v.

Peres dall’86’ s.v.

Diawara dall’86’ s.v.

Fonseca 7

La sua Roma appena ingrana spazza via il Verona in 9 minuti. Per più di un’ora di gioco c’è solo la squadra giallorossa in campo ed anche dopo il goal veronese i capitolini non corrono più pericoli. L’assenza di Dzeko non si sente. Per il momento ha vinto la scommessa.

Roma-Verona 3-1, il Pagellone

Verona

Silvestri 5.5 sul primo goal giallorosso rimane spiazzato dal movimento di un compagno. La sua uscita sul raddoppio giallorosso è per lo meno azzardata.

Dawidowicz 5 non riesce a contenere le incursioni di Spinazzola. Serata complicata.

Gunter 5 sbaglia l’intervento e spiana la strada per il raddoppio romanista.

Ceccherini 5 mette fuori causa Silvestri. Troppo timido per impensierire la squadra giallorossa.

Faraoni 5 prende un giallo a metà primo tempo che ne condiziona la partita. I tre goal presi in 9 minuti fanno il resto.

Tameze 5 viene messo in mezzo da Veretout e Villar e non riesce a fare argine.

Ilic 5 fisicamente viene cancellato dal campo. La sua tecnica non è sufficiente per rilanciare la manovra scaligera.

Lazovic 5 affonda sulla sinistra e fa la fine di Bertinotti con sinistra arcobaleno. Impalpabile.

Barak 5 rimane imbottigliato nel traffico giallorosso senza capirci un granché.

Zaccagni 6 predica nel deserto e la sua buona volontà rimane un esercizio dello spirito.

Kalinic 5 Juric scommette su di lui e scommette. Sembra più un ex giocatore che qualcuno che possa fare la differenza.

Lasagna dal 46′ 6 per la buona volontà.

Bessa dal 57′ 6 con l’assist a Colley è il migliore in campo.

Colley dal 57′ 6 rende meno amara la sconfitta.

Dimarco dal 57′ 6 ci mette brio. Andava impiegato da subito.

Juric 5

Nel primo tempo squadra irriconoscibile. La partita finisce in 9 minuti. Nella ripresa un po’ meglio ma fare peggio era davvero complicato.


Torino-Fiorentina 1-1

Inter-Benevento 4-0

Bologna-Milan 1-2

Roma-Verona 3-1

 

[themoneytizer id=”68124-28″]

 

Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli