22.1 C
Rome
venerdì 23 Luglio 2021
SportIl Colonnello Lobanovsky: Atalanta-PSG, il Pagellone

Il Colonnello Lobanovsky: Atalanta-PSG, il Pagellone

A un passo dal sogno: AtalantaPSG  decisa oltre il novantesimo dai transalpini  che volano in semifinale di Champions.  I migliori e i peggiori nel pagellone del Colonnello Lobanovsky.

il colonnello lobanovsky: pagellone della serie a
Il colonnello Valerij Lobanovs’kyj

 

Atalanta-PSG, il Pagellone

 

Atalanta-PSG  1-2 (Pasalic 27′, Marquinhos 90′, Choupo Moting 93′)

 

Sportiello 7

In realtà nel primo tempo non fa nulla di memorabile. Le palle alte sono tutte le sue, quando Neymar si libera per il tiro vede la porta grossa come quella del Subbuteo. La prima parata seria la fa su Mbappé a 15 minuti dal termine quando lo carica come un tir impazzito. Incolpevole sulle reti dei francesi.

 

Toloi 6.5

Fino all’ingresso di Mbappé si destreggia bene sull’avversario di riferimento. Quando entrà Mbappé la sua partita cambia e deve faticare non poco per contenere l’attaccante francese.

 

Caldara 6.5

Insegue Neymar in ogni parte del campo. Non lo prende mai. Picchia manco fosse “Calcio Fiorentino” ma riesce a non farsi ammonire. Talento, il non farsi ammonire, che potrebbe spendersi in zona “Continassa”. Per essere uno che è stato 2 anni in “Mutua” dalle parti di Milanello ha fatto una buona gara. Nel primo tempo impegna severamente il portiere francese. Era fuorigioco millimetrico ma la giocata è degna di essere ricordata.

 

Djimsiti 6

Nel primo tempo Neymar ha una colossale occasione che nasce da un suo colossale errore. Inoltre si becca un giallo dopo soli 37′. Nonostante il giallo in qualche modo se la cava. Ha la palla del 2-0 che spara a lato.

 

Hateboer 6

Fa un errore consegnando la palla a Neymar. Ma è velocissimo nel recupero su Sarabia

 

De Roon 7

Corre più di tutti gli altri 21 in campo. È praticamente ovunque. Non sarà tecnicamente eccelso, ma non è neppure scarso, ma copre ogni parte del campo. Non si risparmia mai.

 

Freuler 7.5

Altro giocatore di quantità e di qualità. Si fa male nel finale ma stringe i denti per non lasciare i compagni in 10.

 

Gosens 6.5

La sua è più una partita di contenimento che di affondi sulla fascia. Prestazione buona ma sembrava un po’ frenato.

 

Gomez 6

Tutte le azioni passano da lui ma non si esprime come suo solito. Viene marcato a uomo da Marquinhos che si comporta come un Benetti 2.0. Difende bene il pallone del vantaggio. Esce per un problema al ginocchio.

 

Pasalic 7.5

Altro goal importantissimo dell’ex rossonero. È fortunato nel rimpallo ma piazza un pallone a giro nell’angolino, dove ci sono i nemici dell’igiene. Ha i piedi educati e si fa spesso trovare la posto giusto nel momento giusto.

 

Zapata 6

La sua è una partita di sacrificio. Fa a pugni, metaforicamente, con tutti i difensori francesi che incontra. Mette lo zampino sul vantaggio orobico. Però da l’impressione di essere imbrigliato in tatticismi che spengono le sue velleità offensive. Nel secondo tempo cerca di fare la boa ma non tiene un pallone.

 

Malinovskyi (dal 59′) 6

Non da qualità e perde palloni. Insomma fa incazzare Gasperini che si aspettava ben altro impatto.

 

Palomino (dal 59′) 6

Si perde Mbappé e con l’aiuto di Sportiello riesce a rimediare.

 

Muriel (dal 70′) 5.5

Doveva dare con Malinovskyi velocità e qualità. In realtà non combina niente. E Quando deve fare qualcosa fa sempre la cosa sbagliata. Nel finale ha pure la palla del pareggio. Non è manco riuscito a tirare.

[wp_ad_camp_2]

Castagne (dal 82′) s.v.

 

Da Riva (dal 82′) s.v.

 

Gasperini 6.5

Tatticamente, per gran parte della partita, mette la squadra bene in campo. Gli sono fatali gli ultimi 3 minuti quando vince la qualità dei francesi e la sorte passa all’incasso. La sua Champions è un miracolo. Passare il turno, nel girone, con 7 punti era stato un altro miracolo.

 

Icardi 9

Pascola per il campo come una capra tibetana, che ha fumato oppio, per più di 80 minuti. Praticamente è il quarto difensore orobico. Non combina nulla se non illudere i tifosi atalantini che era fatta. In effetti con lui in campo non avrebbero mai segnato. Negli ultimi 6 mesi ha la stessa media goal di Mattia Destro.

 

Neymar 6.5

Fa un primo tempo orribile. Crea qualcosa ma sbaglia come se fosse l’ultimo degli attaccanti. Nella ripresa meglio, in particolare con l’ingresso di Mbappé, e serve l’assist del pareggio.

 

Mbappé 7

Meno male che era infortunato. E’ imprendibile e fa crescere la prestazione di Neymar. Serve la palla della vittoria.

 

Choupo Moting 7

Ha il nome di un Gormito. Pettinatura da rapper post atomico. Ingresso ciondolante che non lasciava molte speranze ai tifosi francessi. Fino a questa sera era famoso per aver sbagliato, con la palla sulla linea, un goal a porta vuota. Invece questa sera un movimento che ha ricordato il Darko Pancev, versione Stella Rossa, e goal qualificazione.

 

Sconcerti 10

“L’Atalanta forse è la miglior squadra più d’Italia. Con Il PSG alla pari”. Lui invece è secondo solo a Salvo24.

 

Gasperini: Un percorso straordinario

 

 

[wp_ad_camp_5]


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli