Quotidiano on-line ®

23.3 C
Rome
martedì, Luglio 5, 2022

Champions, basta Kulusevsky: Zenit-Juventus 0-1, il Pagellone

Con il quarto 1-0 di fila nelle ultime quattro partite tra campionato e Champions League, la squadra di Allegri ha iniziato a camminare sempre più velocemente e con il gol di testa di Kulusevski a quattro minuti dalla fine contro i russi di San Pietroburgo, è arrivato il gol che vuole dire la quasi certezz degli ottavi di finale. Zenit-Juventus 0-1, il Pagellone di Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Zenit-Juventus 0-1, il Pagellone

Zenit-Juventus 0-1 (Kulusevski 86’)

 

Kritsyuk 6.5 primo tempo tranquillo. Nella ripresa ci mette una pezza su un’amnesia di Douglas Santos. Incolpevole sulla rete bianconera.

Rakitskiy 6 regge bene gli attacchi dei bianconeri. Sempre sul pezzo.

Chistyakov 6.5 marca bene Morata con un duello rusticano. Impegna Szczesny nel primo tempo.

Lovren 6.5 fa da diga davanti al portiere e ci mette il fisico per fermare i bianconeri.

Karavaev 6.5 molto attivo va spesso al cross per servire i compagni in attacco.

Wendel 6.5 aggredisce i portatori di palla juventini. Quando è in possesso cerca di impostare la manovra.

Barrios 5.5 irruento negli intervalli prende un giallo per un fallo su Alex Sandro.

Douglas Santos 5 non spinge ed in difesa è disattento tanto da creare situazioni pericolose.

Malcom 5.5 ha buona tecnica ma si perde sul più bello. Evanescente.

Dzyuba 5 nonostante il fisico non riesce mai a rendersi pericoloso. Rimbalza contro la difesa bianconera.

Claudinho 6 tenta, senza fortuna, di beffare Szczesny. Va premiato il suo impegno.

Azmoun dal 61’ 5 in attacco non combina niente.

Sutormin dal 61’ 5 viene surclassato da De Sciglio. Per dire come è messo.

Kuzyayev dal 69’ 5 impreciso non da una svolta alla partita.

Krugovoy dall’88’ s.v.

Erokhin dall’88’ s.v.

Semak 5

Partita rinunciataria. Tentano qualche timido attacco. Gioca una calcio preistorico.

Shakhtar Donetsk-Inter 0-0, il Pagellone

Juventus

Szczesny 6.5 altra gara senza prendere goal. Para due volte su Claudinho e su Malcom.

De Sciglio 7 molto attivo sulla fascia mette in mezzo il cross vincente per Kulusevski.

De Ligt 6.5 difende ma si spinge anche in avanti. Palla al piede, testa alta, salta gli avversari ed imposta.

Bonucci 6.5 deve marcare un gatto di marmo. Lo fa con esperienza e senza fatica.

Alex Sandro 5.5 non riesce mai ad essere pericoloso. Sbatte contro gli avversari che lo aspettano.

Bentancur 5 in debito di energie si limita a difendere con le buone o con le cattive.

Locatelli 6 altra partita senza particolari lampi ma neppure errori decisivi. Timido.

McKennie 6.5 si presenta con un ciuffo inguardabile che ipnotizza gli avversari. Un paio di buoni inserimenti ma la mira è da mister Magoo.

Chiesa 6 prestazione caparbia ma senza lampi che illuminano la manovra. Un tiro fuori di poco.

Morata 5 serataccia. Non combina nulla che meriti un ricordo. Si marca da solo.

Bernardeschi 5 a parte che gli cambiano sempre ruolo da un suo scivolone nasce una ripartenza degli avversari. Il suo apporto è vicino allo zero.

Cuadrado dal 58’ 6 mette in mezzo qualche pallone interessante.

Kulusevski dal 58’ 7 segna un goal importante. Per la squadra e per lui che allontana le critiche. Vedremo se sarà rinascita oppure solo un caso.

Arthur dal 58’ 6 da logica alla manovra juventina. Potrebbe essere u recupero importante.

Kean dal 76’ s.v.

Ramsey dall’84’ s.v.

Allegri 6

Solita partita utilitaristica. Lampi zero nessuno riesce ad illuminare la manovra. È bravo nei cambi che danno una svolta alla partita e non solo per la rete di Kulusevski.

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

Leggi anche

 

Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli