Quotidiano on-line ®

30.5 C
Rome
martedì, Luglio 5, 2022

Beffa e flop: Atalanta-Juventus 1-0, il Pagellone

All’ultimo assalto Malinovskyi fa sognare Gasperini e precipita Pirlo nel baratro: i bianconeri in piena bagarre per un posto in Champions. Superlega permettendo… Atalanta-Juventus 1-0, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Atalanta-Juventus 1-0, il Pagellone

Atalanta-Juventus 1-0 (Malinovskyi 87′)

Gollini 6.5 si guadagna la pagnotta su Morata che è notoriamente un generoso e fa fare bella figura a chiunque.

Toloi 7 cancella dal campo McKennie e Alex Sandro. Dalle sue parti non si passa e si prende anche la libertà di mettere il muso dalle parti di Szczesny.

Palomino 7 anticipa sempre la giocata e non fa rimpiangere Romero. Anzi.

Dijmsiti 7 grintoso e generoso. Nel primo tempo salva sulla linea un tiro floscio di Morata. Floscio o non floscio sarebbe entrato. Al posto giusto al momento giusto.

Maehle 5 troppo impreciso e commette un errore clamoroso che poteva costare caro.

De Roon 6 tanta corsa ma poca lucidità. Fa a botte sportive con Bentancur e ne esce un pari e patta.

Freuler 6.5 marca a uomo Rabiot e ne limita il raggio d’azione. Efficace.

Gosens 6 deve affrontare il migliore della squadra bianconera. Cuadrado lo mette a dura prova ma alla fine limita i danni.

Pessina 6.5 si muove bene ed ha una buona occasione che esce di un nulla alla sinistra di Szczesny.

Zapata 6 ci mette grinta ma non è lucido nelle giocate. Nel secondo tempo mette a lato da ottima posizione. Un po’ gatto di marmo.

Muriel 5 non in buona giornata sembra sempre in sofferenza e poco ispirato. Viene giustamente sostituito.

Pasalic dal 46′ 5 sbaglia tutte le giocate. Impatto zero.

Ilicic dal 68′ 6.5 molto meglio di Muriel. Entra bene in partita e fa girare la palla con intelligenza.

Malinovskyi dal 72′ 7.5 dopo Ventola, 20 anni fa, castiga la Vecchia Signora. Spara un siluro che costringe Szczesny alla deviazione in angolo. È il preludio al goal che nasce da un tiro da fuori.

Gasperini 7

Finalmente riesce a battere i bianconeri. I suoi giocano una partita pugnace e l’ingresso di Malinovskyi si rivela decisivo. Un bel passo avanti per la qualificazione in Champions. Ha la possibilità di replicare in Coppa Italia e portare a casa il primo trofeo.

Beffa e flop: Atalanta-Juventus 1-0, il Pagellone

Juventus

Szczesny 6 non deve fare parate fino all’ingresso di Malinovskyi. Subisce due tiri e prende un goal. Sulla rete è spiazzato da una deviazione.

Cuadrado 7 è il più pericoloso di tutta la squadra ma predica nel deserto. È l’ultimo ad arrendersi ma non riesce a raddrizzare la partita.

De Ligt 6.5 in difesa sbaglia ben poco e non ha responsabilità per la sconfitta.

Chiellini 6.5 su Zapata e Muriel è efficace e con De Ligt alza un muro quasi invalicabile. Quasi.

Alex Sandro 5 in fase di attacco non si vede mai. In compenso si vede in difesa quando devia il tiro di Malinovskyi. Letale.

McKennie 5 correre corre ma spesso a vuoto e rimbalza contro Gosens. Sei vai in Texas a pescare un centrocampista non puoi aspettarti chissà cosa. È un miracolo che sappia le regole.

Bentancur 6 copre bene ma ha i piedi alla rovescia e la qualità della manovra ne risente.

Rabiot 5 giocatore senza qualità. Cala pure fisicamente e gioca una partita da centrocampista senza arte ne parte. Chi ha pensato di ingaggiarlo andrebbe citato per danni.

Chiesa 5 poco ispirato rispetto alle ultime partite. Combina ben poco se non un invito per Morata che ovviamente non finalizza. Esce per un problema muscolare.

Dybala 6 deve trovare la condizione ma nonostante questo gioca dei palloni con impegno e qualità. Potrebbe tornare utile per il finale di stagione sempre che ci sia ancora qualcosa da giocarsi.

Morata 4 nel primo tempo cerca la giocata di qualità, come se l’avesse, e ne viene fuori un tiro mollo che viene salvato sulla linea. Era troppo complicato spararla con rabbia dentro la porta. Nella ripresa tenta la fortuna da fuori. Inutile scrivere che non ha segnato.

Danilo dal 58′ 5 si fa anticipare da Zapata che però spara fuori. Addormentato.

Kulusevski dal 68′ 5 entra e come al solito non combina nulla. Non solo è scarso è pure scontato.

Arthur dal 77′ 5 entra e sbaglia subito un paio di passaggi. Altro acquisto indovinato.

Pirlo 5

Gli manca Ronaldo e davanti è notte fonda. A differenza di Gasperini i cambi della Juventus riescono a non combinare nulla se non mezzi disastri. Riesce nella titanica impresa di perdere a Bergamo. Nessuno c’era riuscito negli ultimi anni. Neppure strateghi del calibro di Ciro Ferrara. È un modo per essere ricordato.

 

SERIE A 30° TURNO

Leggi anche

[themoneytizer id=”68124-28″]

Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli