Quotidiano on-line ®

24.1 C
Rome
martedì, Luglio 5, 2022

Un pareggio pesante: Napoli-Inter 1-1, il Pagellone

I nerazzurri fanno e disfano ma alla fine il pareggio accontenta tutti. All’l’autogol di Handanovic, risponde un gioiello di Eriksen. Due pali colpiti da Lukaku, incrocio dei pali di Politano. Il pareggio avvicina la squadra di Conte ulteriormente al titolo e tiene Gattuso in corsa Champions. Napoli-Inter 1-1, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

 

Napoli-Inter 1-1, il Pagellone

Napoli-Inter 1-1 (Handanovic 36′ (ag), Eriksen 55′)

 

Meret 6 poco impegnato. Lo salvano i pali. Su Eriksen non può nulla.

Di Lorenzo 6 prestazione un po’ timida. In fase di costruzione sparisce e non combina nulla.

Manolas 7 in area si fa valere e ne esce una prestazione ottima. Nel finale salva un goal fatto e blocca l’incursione di Hakimi. Il raptus agonistico gli fa prendere un giallo.

Koulibaly 6.5 lotta contro Lukaku e si fa rispettare.

Mario Rui 6 bene nelle due fasi. Si perde Hakimi nel pareggio interista.

Fabian Ruiz 7 è la luce nella serata del Napoli. Non sbaglia praticamente nulla.

Demme 6.5 da equilibrio alla manovra. Un lavoro oscuro ma utilissimo. Quando non c’è lo senti.

Politano 6 gioca con impegno e cerca il goal dell’ex ma la palla finisce all’incrocio dei pali.

Zielinski 5 un fantasma che si aggira per il campo. Viene stoppato da De Vrij nel secondo tempo.

Insigne 6 lo trovi ovunque ma non illumina la manovra come in altre occasioni. Protagonista nel vantaggio del Napoli e fa un ottimo intervento difensiva che strona il possibile pareggio interista.

Osimhen 5 rimane imbrigliato tra i difensori interisti e non è mai pericoloso.

Mertens dal 74′ s.v. qualche guizzo ma nulla di più.

Elmas dall’88’ s.v.

Hysaj dal 90’+1’ s.v.

Bakayoko dal 90’+1’ s.v.

Gattuso 6

Finisce la prima frazione in vantaggio e in fin dei conti il piano gara funziona. Nel secondo tempo l’approccio non è dei migliori e l’Inter pareggia. Il Napoli cerca sempre di superare l’avversario e siamo sicuri che molti il prossimo anno lo rimpiangeranno.

Un pareggio pesante: Napoli-Inter 1-1, il Pagellone

Internazionale

Handanovic 5 errore in concorso di colpa ma sempre di errore si tratta. Per il resto sicuro e poco impegnato. Devia quel che basta una cannonata di Politano che finisce contro la traversa. Precisamente all’incrocio dei pali.

Skriniar 6 tira su un muro e nessuno passa a parte Insigne che confeziona il gollonzolo del vantaggio partenopeo.

De Vrij 6 non frena e sbatte contro Handanovic. Nella ripresa intervento pazzesco su Zielinski.

Bastoni 6 gioca da veterano e controlla tutti quelli che passano dalle sue parti.

Hakimi 6.5 quando parte è uno spettacolo. Poco preciso nell’ultimo tocco a volte vanifica le azioni. Negli ultimi istanti costringe Manolas agli straordinari altrimenti sarebbero stati guai grossi per il Napoli.

Barella 6 bravo in fase di rottura manca in fase di costruzione. Può fare meglio e lo sa.

Brozovic 5.5 più bassi che alti va in sofferenza e si estranea dalla manovra.

Eriksen 7 sempre nel vivo della manovra rompe il gioco avversario e costruisce la manovra interista. Il goal del pareggio è un tiro imparabile in buca d’angolo.

Darmian 6 jolly utilissimo non si risparmia. Rompe il gioco avversario ma si propone anche in fase di possesso.

Lukaku 7 colpisce due pali ed è sempre pronto a scardinare la difesa avversaria con accelerate devastanti. Spalle alla porta fa salire la squadra. È un giocatore immenso.

Martinez 6 ci mette voglia e grinta. Meno lucido che in altre occasioni.

Perisic dal 68′ 6 tiene bassi gli avversari. Esegue alla lettera il compito assegnatogli

Sanchez dal 75′ 6 tanto impegno e tanto basta.

Gagliardini dall’83’ s.v.

Conte 6.5

Qualche interprete non all’altezza ma la squadra gioca comunque con personalità e porta a casa un pareggio più che meritato. Un altro piccolo passo verso il trionfo finale e per diventare uno degli allenatori più odiati dal popolo bianconero. Secondo solo a Mourinho. Interista dentro.

 

SERIE A 30° TURNO

Leggi anche

 

[themoneytizer id=”68124-28″]

 

Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli