1.1 C
Rome
lunedì 17 Gennaio 2022
SportCalcio3 punti ma quanta sofferenza! Milan-Genoa 2-1, il Pagellone

3 punti ma quanta sofferenza! Milan-Genoa 2-1, il Pagellone

La squadra di Pioli ritrova il successo in casa dopo più di due mesi e consolida il piazzamento Champions ma soffre contro un ottimo grifone che cede solo per una sfortunata autorete di Scamacca. Milan-Genoa 2-1, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Milan-Genoa 2-1, il Pagellone

Milan-Genoa 2-1 (Rebic 13′, Destro 37′, Scamacca 68’autogoal)

 

Donnarumma 5 la sua uscita nel finale è da far vedere a Raiola quando chiede i 10 milioni per rinnovare il contratto. Per uscire così va bene anche il fratello.

Kalulu 6 partita senza acuti ne strafalcioni. Nel secondo tempo serve un bel pallone a Rebic che lo spara nel terzo anello. Di Saturno.

Kjaer 6.5 riferimento della difesa rossonera. Nel finale salva sulla linea la conclusione di Masiello.

Tomori 5.5 si perde Destro nel goal del pareggio genoano. Salva su Behrami nel finale e salva la sua prestazione.

Hernandez 5 in fase offensiva non si vede mai.

Kessie 5.5 prestazione senza acuti. Lo si vede raramente e quando lo vedi non fa nulla di memorabile. Non può esprimersi nella sua qualità migliore.

Bennacer 5.5 ha la creatività di un criceto da laboratorio. Va presto in debito di ossigeno.

Saelemaekers 6 meglio nel primo tempo quando cerca la via della rete. Nella seconda frazione evapora lentamente e viene sostituito.

Calhanoglu 5 in tre anni ha giocato bene 3 mesi. Ora siamo nella fase dei tre anni. Se deve fare una scelta è sempre quella sbagliata. Anche lui dovrebbe rinnovare. Non c’è di meglio in giro?

Rebic 6.5 sblocca la partita con un gran goal imparabile. Ne divora uno nel secondo tempo. Sempre nel vivo del gioco ed efficace nelle giocate uno contro uno.

Leao 4 gioca con indolenza e si mangia il goal del 2-0. Non è un centravanti classico ma giocare con lo scazzo non aiuta ad attirarsi simpatie. Se non della tifoseria avversaria.

Dalot dal 62′ 6 ci mette voglia e non sfigura.

Mandzukic dal 62′ 6 fuori condizione manda in confusione Scamacca nell’azione del 2-1.

Diaz dal 62′ 6 si ritrova a dover fare il difensore aggiunto.

Tonali dal 73′ 6 partita di contenimento per bloccare gli assalti genoani.

Krunic dall’88’ s.v.

Pioli 6

Si salva solo il risultato. Partita sotto tono di molti elementi e deve ringraziare la buona sorte se il Genoa non ha trovato il meritato pareggio.

Milan-Genoa, il Pagellone

Genoa

Perin 6.5 sulla rete di Rebic non può nulla. Bene su Leao e viene castigato dal compagno Scamacca. Trafitto dal fuoco amico.

Goldaniga 5.5 va spesso in difficoltà contro Rebic. Non pulitissimo quando deve impostare.

Radovanovic 6.5 marca bene Leao, che in realtà si marca da solo. Sempre attento ed in netto miglioramento rispetto alle ultime prestazioni.

Masiello 7 non perde un duello ed ha la palla del 2-2 ma è sfortunato con Kjaer che si immola per salvare la sua porta.

Ghiglione 6 forse poteva osare di più. Sembra troppo timido e con il freno a mano tirato.

Zajc 6.5 belle trame e soprattutto il pallone che Destro trasforma nel goal del pareggio.

Badelj 6 anche lui poteva osare di più. Partita frenata dal suo poco coraggio non dal livello degli avversari.

Strootman 5.5 troppi errori per un giocatore del suo livello. Da lui ci si aspetta qualcosa di più.

Cassata 5.5 non riesce a dare il giusto contributo alla squadra.

Scamacca 5 un giocatore di serie A non può girarsi in quel modo con il pallone in arrivo. È pronto per fare la badante ad ore ad Ibrahimovic.

Destro 7 si muove molto mettendo in difficoltà i centrali avversari. Trova il goal del pareggio con un goal di testa. Forse sostituito troppo presto.

Biraschi dal 56′ 6 da sicurezza al reparto.

Pjaca dal 56′ 6.5 giocatore di qualità entra stranamente con il piglio giusto e si rende pericoloso. Gli manca continuità non la tecnica.

Shomurodov dal 74′ 5 praticamente non è entrato in campo.

Pandev dal 74′ 6 ci prova ma non trova il lampo giusto.

Behrami dall’83’ 6 Tomori gli nega il goal del pareggio.

Ballardini 6

Il Genoa viene punita dagli episodi. Se la squadra avesse osato di più poteva portare a casa almeno un punto. La sostituzione di Destro è sembrata troppo prematura. Questo Milan non meritava così poco coraggio.

SERIE A 30° TURNO

Leggi anche

 

[themoneytizer id=”68124-28″]


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli