Quotidiano on-line ®

23 C
Rome
mercoledì, Agosto 17, 2022

Lutto nello sport: addio a Giampiero Galeazzi, l’indimenticabile ‘Bisteccone’

È morto Giampiero Galeazzi. L’ex giornalista della Rai aveva 75 anni ed era malato da tempo. Storico telecronista sportivo, conduttore televisivo, giornalista ed ex campione di canottaggio, Galeazzi è stato un volto popolarissimo della tv italiana.

Addio a Giampiero Galeazzi

Il mondo della tv e dello sport è in lutto per l’addio di Giampiero Galeazzi. L’ex giornalista della Rai aveva 75 anni ed era malato da tempo.

Storico telecronista sportivo, conduttore televisivo, giornalista ed ex campione di canottaggio, Galeazzi è stato un volto popolarissimo della tv italiana.

Nato a Roma il 18 maggio 1946, Galeazzi in gioventù, dopo la laurea in economia era diventato professionista di canottaggio, vincendo il campionato italiano del singolo nel 1967.

Entrato in Rai da giornalista sportivo, fu subito inviato alle Olimpiadi del ’72 a Monaco per poi passare in tv a occuparsi delle telecronache.

Bisteccone‘ era il soprannome che gli venne affibbiato per la sua mole. Di lui si ricordano le telecronache degli eventi sportivi come la mitica medaglia d’oro dei fratelli Abbagnale a Seul nel 1988. Negli Anni Ottanta fu anche inviato della Ds per gli incontri più importanti della Serie A. Dal 1992 al 1999 ha condotto 90esimo minuto. Nel 2010 e nel 2012 ha partecipato a Notti Mondiali e Notti Europee, entrambe trasmissioni Rai.

Galeazzi fu anche inviato Rai per l’incontro di Reykjavik fra Gorbaciov e Reagan nel 1986 e passò poi a cimentarsi su altri palcoscenici, dal Festival di Sanremo a Domenica In, facendo anche da doppiatore per “Space Jam”, il film con protagonista Michael Jordan. Tifoso della Lazio, da anni combatteva contro una grave forma di diabete.

 

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

Leggi anche

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli