Quotidiano on-line ®

19.8 C
Rome
martedì, Agosto 16, 2022

Governo va sotto sugli emendamenti al ‘dl Capienze’, Italia Viva vota con il centrodestra

Approvati due emendamenti al ‘dl Capienze’, sui quali il Governo aveva dato parere contrario, Pd e M5s attaccano: “Prova di forza contro Draghi“.

Governo va sotto sugli emendamenti al ‘dl Capienze’

Il Governo è andato sotto due volte nel corso delle votazioni sul dl Capienze nell’aula del Senato. Centrodestra e Italia Viva hanno approvato due emendamenti con il parere contrario dell’esecutivo.

Il primo prevede di elevare la capienza dei bus turistici al 100%, il secondo allunga l’età a 68 anni per la nomina dei direttori delle Asl durante lo stato di emergenza Covid. Il dl Capienze è stato poi approvato dall’aula del Senato con 174 sì e 20 no.

La dem Caterina Biti commenta l’accaduto c: “Per mettere delle bandierine elettorali e per compiere prove di forza su eventi importanti che dovranno accadere, si rischia di minare ancora la fiducia che questo Paese ha nella classe politica“. L’allusione è molto probabilmente relativa alla manovra ma anche alla partita del Quirinale, dove renziani e soprattutto leghisti vogliono dare una prova di forza. O almeno è quello che serpeggia nei commenti a Palazzo Madama.

Malumori anche nei confronti del presidente di turno dell’assemblea, Roberto Calderoli. L’esponenti leghista, infatti, non ha sospeso l’aula come richiesto dal Movimento 5 stelle che auspicava una riunione dopo la confusione sulle votazioni. Durissima la reazione del pentastellato Gianluca Castaldi: “Chiedo al ministro per i Rapporti con il Parlamento che venga subito avvisato il presidente Draghi di certi comportamenti di forze di maggioranza”.

Italia Viva: Niente più restrizioni

“Italia Viva sostiene che questo Parlamento debba fare fronte comune per estendere la portata del green pass, non per ridurla. La certificazione verde è stata e continua ad essere l’unica modalità con la quale ripartire a livello economico e sociale: ci ha restituito la libertà, ci ha permesso di tornare nuovamente a lavorare in sicurezza, portare serenamente i nostri figli a scuola, goderci serenamente lo svago che ci viene concesso da musica, cultura e sport.”

“I dati confermano che l’aumento dei ricoveri e dei contagi, soprattutto in forma grave, è il frutto di scelte irresponsabili. Eventuali chiusure, ed eventuali altri lockdown devono riguardare coloro che, potendolo fare, hanno deciso di non vaccinarsi. Non siamo più disposti ad accettare restrizioni per colpa di chi rifiuta il vaccino e di chi mette in pericolo non solo la propria salute, ma soprattutto quella di chi gli sta vicino. La libertà degli altri finisce dove inizia la nostra”. Lo ha detto in aula Daniela Sbrollini, senatrice e responsabile cultura di Italia Viva, annunciando il voto favorevole del suo gruppo al decreto capienze.

Fonte: Agenzia DiRE

 

Leggi anche

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli