8.1 C
Rome
giovedì 27 Gennaio 2022
NewsL'assurdo spot di Michele Fiore, la trumpiana di ferro tutta casa e...

L’assurdo spot di Michele Fiore, la trumpiana di ferro tutta casa e pistole (video)

Per Michele Fiore uno spot che è tutto un programma: rompe un televisore, spara a delle bottiglie, ce l’ha con l’obbligo vaccinale e con la teoria critica della razza.

Michele Fiore, candidata con la pistola: pro armi, no vax e razzista

Michele Fiore vuole diventare governatrice del Nevada e ha tre obiettivi chiave: bannare l’obbligatorietà dei vaccini, basta frodi elettorali, stop alla teoria critica della razza.

Ha 51 anni ed è una sostenitrice della prima ora dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Nel 2015 aveva fatto parlare di sè spedendo delle cartoline di auguri di Natale con una foto di famiglia in cui tutti i componenti del numeroso nucleo comaprivano dotati di un’arma a testa. Pistole semi-automatiche, fucili, mitra. In mano a tutte e tutti: anche al piccolo Walter, nipote di Michele, allora di soli 5 anni.

L'assurdo spot di Michele Fiore, la trumpiana di ferro tutta casa e pistole (video)

Attualmente consigliera comunale a Las Vegas, corre per il Nevada e lo annuncia con un video elettorale – che ha ricevuto al momento quasi 5 milioni di visualizzazioni – che ha presentato all’Italian-American club di LA. Un video in cui Fiore, originaria di New York e già deputata nell’assemblea parlamentare del Nevada dal 2012 al 2016, arriva nel deserto a bordo di un Suv con la scritta inequivocabile Trump 2024, vestita con un fasciatissimo abito rosso fuoco e una pistola appesa alla cintura. Arma che usa per colpire delle bottiglie che rappresentano i suoi obiettivi da abbattere:

Sono Michele Fiore e mi candido alla carica di Governatore», dice la donna nel video in cui invita i cittadini del Nevada a votarla. «Ho passato tutta la mia vita a combattere l’establishment. Abbiamo bisogno di outsider, combattenti, non dei soliti politici in blazer blu, noiosi, moderati e pronti al compromesso», spiega mentre fa cadere un televisore con le immagini di un politico “tradizionale”. Poi tira fuori la pistola e,  come accennato, per spiegare il suo “piano di tre colpi”, colpisce tre bottiglie con scritto: “Vaccine mandates”, “Critical racial theory” e “Fraud vote”.

Michele Fiore, il video

 

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

Leggi anche


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli