1.8 C
Rome
martedì 30 Novembre 2021
NewsAddio a Paolo Pietrangeli, il gigante buono di 'Contessa'

Addio a Paolo Pietrangeli, il gigante buono di ‘Contessa’

È morto Paolo Pietrangeli, l’autore di Contessa. Cantautore, sceneggiatore e regista, aveva 76 anni. A ottobre aveva vinto il Premio Tenco ma non era potuto intervenire all’Ariston perché già malato.

Il suo ricordo nella parole di Maurizio acerbo, segretario nazionale di RC-Sinistra Europea

Addio a Paolo Pietrangeli, è tuo il canto della. Rifondazione

Abbiamo appena appreso la notizia della morte improvvisa di Paolo Pietrangeli, un compagno a cui non smetteremo mai di dire grazie per quello che ha rappresentato per la storia della cultura, dei movimenti, della sinistra e anche del nostro partito.

Con le sue canzoni Paolo ha dato voce al lungo sessantotto italiano e anche alla riflessione sulla sconfitta.

La sua Contessa non è mai passata alla radio ma è diventata un inno cantato da milioni di studenti e operai.

Aveva da tempo problemi di salute che gli impedivano di intervenire con la sua voce potente in iniziative che sosteneva e condivideva. Ma da gigante buono e sempre ironico tendeva sempre a non drammatizzare la situazione.

Ogni volta che gli abbiamo chiesto di darci una mano con umiltà si metteva a disposizione. Sentiva il dovere di dare una mano a ricostruire una sinistra nuova nel nostro paese.

Nel 1999 scrisse il bellissimo “Il canto per Rifondazione” che “comunista è l’impegno morale”. Un impegno che Paolo con umanità generosa non ha mai dismesso.

Ciao Paolo. Chi ha compagni non morirà.

 

 

Il canto della Rifondazione

Ricordi come si partì
per la scalata al cielo
felici di fermare chi
scambiava il falso e il vero?

– Ricordo come fosse ieri
eppure è già domani
bugie più affanni mille anni
da aprire con le mani
Chi non salta salterà con me
chi non salta pescecane è
chi non salta… è

Che l’uomo si liberi
è il primo bisogno
ci sveglia la vita
ci strappa dal sogno
e il profitto si inventa
lo schiavo globale
perciò è comunista
l’impegno reale
– Ritorno a casa come mai
mi pesa questa porta?
– Se sono solo affari tuoi
la tua speranza è morta

Se l’uomo combatte
se vince o soccombe
ciò che gli fu tolto
in pugno riprende
col vanto di chi
più è diverso e più è uguale
perciò è comunista
l’impegno ideale

– Non senti? C’è tuo figlio piange
vai a farlo stare zitto
– Lo so che adesso parlerai
dei conti e dell’affitto
Che scuola ci insegna
anche a disobbedire?

Che legge protegge
chi ha meno potere?
Compagni di un viaggio
che cambi il presente
perciò è comunista
l’impegno struggente

Nessuno è straniero
mai più un immigrato
ma nuovi cittadini
di un mondo tornato
in mano dell’uomo
non del capitale
perciò è comunista
l’impegno morale
L’Internazionale
fu vinta e vincerà
#PaoloPietrangeli

 

 

Leggi anche

 


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli