Quotidiano on-line ®

23 C
Rome
mercoledì, Agosto 17, 2022

Gucci Love Parade, l’apoteosi del glam

Si è concluso da pochi giorni l’evento fashion glam più esclusivo e favoloso degli ultimi tempi. Si tratta della sfilata di Gucci, “Gucci Love Parade”.

Gucci Love Parade, a tutto glam

Ha avuto luogo a Hollywood Boulevard la “Gucci Love Parade”  dove Alessandro Michele ha voluto presentare la nuova collezione della Maison Gucci, proprio a Los Angeles.

Tutte le star internazionali erano presenti, nessuna esclusa, e anche il nostro paese era rappresentato dal meraviglioso Alessandro Borghi e dagli inarrestabili Maneskin, reduci dalle feroci e inutili critiche a casa, mentre conquistano con grandi ovazioni gli USA.

Un evento decisamente “Hollywood stravaganza” a partire dall’invito, un tovagliolo di carta con l‘impronta di un bacio rosso e la dicitura scritta a mano dallo stilista– “Incontrami a Hollywood Boulevard” e annesso rossetto incastonato in un cilindro oro, il tutto consegnato dentro una bustina di plastica trasparente. Che dire, mai invito fu così ”uber cool”.

Gucci Love Parade, l'apoteosi del glam

Nessuno credo potesse immaginare cosa aspettarsi alla presentazione della SS2022, fino a che ha avuto inizio il catwalk.

Le sfilate di Alessandro Michele sono sempre state caratterizzate da riferimenti al mondo dorato del cinema e delle star di Hollywood, questo anche grazie all’influenza di sua madre che da bambino, gli raccontava di quando lavorava a Roma, per una produzione cinematografica.

Tutte le storie e i dettagli raccontati, come la carnagione pallida e la voce di Marilyn Monroe, i lunghi guanti di satin nero di Rita Hayworth che possiamo vedere rivisitati anche in altri tessuti, come il pizzo, nelle collezioni Gucci, il fascino di Rock Hudson e Kim Novak, non son mai stati dimenticati, e sono stati l’ispirazione per il lavoro di Alessandro, poi diventato il direttore creativo di una delle case di moda Italiane più influenti nel mondo.

Gucci Love Parade, l'apoteosi del glam

Il luogo scelto per questa sfilata non poteva essere più perfetto. Stars che sfilano sul famosissimo “walk of stars”. 115 creazioni dove si mostrano i looks più desiderabili che chi ama la moda vorrebbe portare; paillettes e marabù che sarebbero state perfette anche su Ginger Rogers o Jean Harlow; pezzi d’arte che vedremo sicuramente sui red carpet futuri, indossati dagli attori del momento.

Alessandro Michele ha sempre parlato del suo amore quasi ossessivo per il classicismo greco romano. Immagina Hollywood come un tempio Greco popolato da divinità pagane, dove attori e attrici sono percepiti come eroi del mito, creature ibride con il potere di essere, allo stesso tempo, trascendenza divina e esistenza mortale.

Chi meglio poteva impersonare la visione di Alessandro Michele, se non i migliori attori e rockstar del momento, già Ambassadors della Maison Gucci.

Gucci Love Parade, l'apoteosi del glam

Il nostro Alessandro Borghi in tuxedo di velluto marrone e camicia rosa è irresistibile.  Anche Damiano dei Maneskin si è fatto notare nel suo tuxedo bianco portato con una stupenda camicia tabacco e occhiali dalla montatura chiara.

Gucci Love Parade, l'apoteosi del glam

Deliziosa anche la giovanissima Vic nel suo abito pantalone a quadretti vichy di colore rosa, col bellissimo dettaglio delle maniche in marabù beige, belli tutti i componenti della band.
Tra le tante star risaltano Macaulay Culkin, il meraviglioso Jared Leto, l’attrice londinese Sienna Miller, il musicista Tyler The Creator, le attrici Dakota Johnson, Angelica Huston, Diane Keaton, e ancora Luke Sadler, Lizzo, la mia modella preferita Kristen Mcmenamy e tanti tanti altri ancora.

Gucci Love Parade, l'apoteosi del glam

Ma se mettessimo da parte tutto il glam del luogo, tutti i nomi stellari cosa resterebbe?

Sicuramente gli abiti da sera da ci avrebbero fatto sognare di essere anche noi delle attrici pronte per ritirare l’Oscar per la performance del nostro ultimo meraviglioso film.

Non credo di aver visto dei pezzi di Haute Couture più belli, e lo styling è unico su tutti i looks, per me davvero desiderabili.

Una sfilata così regala momenti unici e tanta ispirazione anche nel crearci degli outfits, magari riutilizzando anche dei pezzi meravigliosi donatici dalle nostre nonne, perché il bello non ha tempo o mode, ma ha il potere di renderci unici.

E noi continuiamo a sognare…

Leggi Kulturjam LifeStyle

Kulturjam Lifestyle

 

Leggi anche

Cris H Loi
Cris H Loi
personal styling & image consultant wardrobe consultation bespoke strategies for retail growth product development buyer & visual merchandiser

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli