9.9 C
Rome
lunedì 29 Novembre 2021
SportCalcioTutto rimandato: Roma-Atalanta 1-1, il Pagellone

Tutto rimandato: Roma-Atalanta 1-1, il Pagellone

All’Olimpico finisce in pareggio. I nerazzurri, dopo aver siglato il gol nel vantaggio con Malinovskyi dominano per ampi tratti la gara senza riuscire a siglare il gol del raddoppio e  nella ripresa la parziale rimonta dei giallorossi, abili a sfruttare la superiorità numerica dovuta all’espulsione dell’esterno orobico Gosens e a pareggiare la gara con la conclusione dalla distanza di Cristante. Roma-Atalanta 1-1, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Roma-Atalanta 1-1, il Pagellone

Roma-Atalanta 1-1 (Malinovskyi 26′, Cristante 75′)

 

Pau Lopez 7 nel primo tempo tiene in vita i giallorossi. Viene solo superato da Malinovskyi da zero metri. Nella ripresa incanta Muriel che sbaglia un goal fatto. Bravo e fortunato.

Mancini 6 guida un reparto costituito tutto da ex orobici. Di mestiere contiene quasi sempre Zapata e regge bene.

Cristante 7 difende bene e guida la riscossa giallorossa. Spara un siluro da distanza siderale e trafigge Gollini. Fa valere la dura legge dell’ex.

Ibanez 5 anche lui ex ma non fa valere un bel niente. Riesce a prendere due gialli in due minuti e regalare una punizione dal limite che poteva essere fatale.

Karsdorp 5.5 spinge poco e si deve curare di Gosens che è un brutto cliente per tutti.

Villar 5.5 in fase di costruzione soffre tanto e fino a quando rimane la parità numerica ci capisce davvero poco.

Veretout 6 rincorre gli avversari a centrocampo e non può esaltare le sue doti. Partita di fatica e di sacrificio.

Calafiori 5 dura un tempo. Prende un giallo ed è intimorito dal ritmo orobico.

Mkhitaryan 5.5 deve ritrovare la forma. L’appuntamento è con lo United e non può arrivarci in queste condizioni.

Pellegrini 7 manda in porta Mkhitaryan e Dzeko che si guardano bene da capitalizzare.

Dzeko 6 ci mette impegno. Orchestra la manovra ma si divora il 2-1. Sotto porta ha il fiuto del goal del carneade Gustavo Bartelt.

Peres dal 46′ 6 più dinamico di Calafiori.

Perez dal 76′ 6 costringe ad una gran parata Gollini.

Mayoral dall’86’ s.v. entrato tardi.

Fonseca 6

Prende un punto perché L’Atalanta rimane in 10. La testa è tutta l’Europa League che se verrà affrontata in questo modo difficilmente verrà portata a casa. I cambi tardivi e non portano nulla alla causa giallorossa.

Tutto rimandato: Roma-Atalanta 1-1, il Pagellone

Atalanta

Gollini 6 incerto sulla rete di Cristante ma dopo sale in cattedra e spegne i sogni di sorpasso dei romanisti.

Dijmsiti 6.5 chiude tutti gli spazi che si aprono. Non sbaglia un intervento.

Romero 7 si prende anche la licenza di offendere. È una scommessa vinta da Gasperini se uno ricorda le sue prestazioni nel Genoa.

Palomino 7 preciso su Dzeko e Mkhitaryan. Gli chiude lo specchio di tiro tutte le volte che hanno una mezza occasione.

Maehle 6 spinge molto finché la squadra rimane in 11.

De Roon 6 sostanza e qualità. Da girare bene il pallone in mezzo al campo.

Freuler 6.5 tanto lavoro e grossa occasione da goal nel primo tempo non sfruttata.

Gosens 5 perfetto finché non prende due gialli in 17 minuti e cambia la storia della partita. Può prendersela solo con sé stesso.

Ilicic 6.5 aiuta i compagni a scardinare la difesa romanista ed ha una bella occasione di destro nel primo tempo.

Malinovskyi 7 tre goal nelle ultime cinque partite. Stava per portare a casa anche lo scalpo della Roma.

Zapata 7 non segna ma ispira la manovra. Manda in rete Muriel che sbaglia in modo incredibile.

Muriel dal 59′ 4.5 il goal sbagliato è incommentabile. Nel finale ha una punizione da buona posizione e spara altissimo.

Pasalic dal 59′ 5.5 non combina nulla.

Toloi dal 73’ 6 da una mano dietro. Efficace

Gasperini 6

Bella la sua Atalanta finché rimane in 11. È tradito da un suo fedelissimo ed i cambi si rivelano deleteri, in particolare Muriel che sbaglia l’impossibile.

SERIE A 32° TURNO

Pali, pari e papera: Spezia-Inter 1-1, il Pagellone

 

[themoneytizer id=”68124-28″]

.


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

1 COMMENT

Comments are closed.

Ultimi articoli