26 C
Rome
martedì 12 Ottobre 2021
SportCalcioIl Colonnello Lobanovsky: Siviglia-Roma, il pagellone

Il Colonnello Lobanovsky: Siviglia-Roma, il pagellone

Il Siviglia annichilisce la Roma, giallorossi fuori dall’Europa League. I migliori e i peggiori nel  pagellone del Colonnello Lobanovsky

il colonnello lobanovsky: pagellone della serie a
Il colonnello Valerij Lobanovs’kyj

 

Siviglia-Roma, Il Pagellone

Siviglia vs Roma 2-0 ( Reguillon 22′, En Nesyri 44′)

Pau Lopez 4.5

Prestazione insufficiente. Sul primo goal non vuole essere da meno dei compagni che si fanno uccellare da Reguillon. Si tuffa sul pallone mollo come un budino liofilizzato. Non da sicurezza, se deve prendere goal è matematico che lo prende, se non deve prendere goal lo prende lo stesso. Sarebbe il caso che si pongano il problema del portiere. Oppure richiamino Tancredi.

Mancini 4.5

Sul primo goal è fuori posizione. Fa una partita insufficiente come il resto della squadra. Non da segni di reazione ed è in balia degli avversari. Non contento riesce anche a farsi espellere. Lui è un ex Atalanta che ha perso i superpoteri una volta sbarcato su altri lidi.

Ibanez 4.5

Sullo 0-0 si perde Kounde che colpisce la traversa di testa. Lui era dietro ed è saltato 5 minuti dopo. Sul vantaggio andaluso va in confusione come i suoi compagni. Se gioca sempre così farebbe fatica ed essere titolare in serie B. Non è possibile che gochi sempre così altrimenti bisogna domandarsi: che ci hanno visto?

Kolarov 5

Forse il meno peggio, il che è tutto dire. Anche per lui è una serata da dimenticare. Ci mette un po’ di mestiere ed assesta qualche tacchettata agli avversari. Anche su di lui ci sarebbe da fare qualche riflessione.

Bruno Peres 4

Tatticamente a zonzo per il campo. Dove non deve stare lo trovi. Sistematicamente fuori posizione. Il primo goal è emblematico. Prende 3 metri in 3 metri, da uno che corre con il pallone, e per fermarlo gli mette una mano sulla spalla. Un tenerone. Probabilmente alle riunioni tattiche cazzeggia su Tik Tok Non è l’unico.

Cristante 5

Se la deve vedere con un Banega rinato. Inoltre lui è in fase involutiva da un bel po’. Il Cristante letale, con la maglia dell’Atalanta, non l’hanno mai visto a Roma. Vedi Mancini.

Diawara 5

Anche lui naufraga come il resto della squadra. Forse fisicamente più reattivo ma non riesce a vincere un duello che sia uno

Spinazzola 5

Lui invece incrocia la sciabola con Jesus Navas. In realtà la sciabola ce l’ha solo l’andaluso. Lui al massimo un mattarello. Non combina un bel niente. Il suo avversario è più forte ed ha più esperienza.

Zaniolo 5

Per Capello è da Pallone d’oro. Non è colpa sua se nelle televisioni “quota 100” non esiste, e continuano ad invitare brontosauri che le sparano come se fossero in spiaggia. Il ragazzo è reduce da un infortunio, deve recuperare, e gioca in mezzo all’improvvisazione fatta a regola tattica. E le prestazioni sono queste. Ma ha indubbiamente qualità.

Mkhitaryan 5

Lui dovrebbe, per esperienza e qualità tecniche, prendere in spalla la squadra in serate come queste. Invece cosa fa? Un bel niente se non adeguarsi alla mediocrità che lo circonda.

Dzeko 6

Il migliore dei suoi. L’ultimo ad arrendersi, ma credo anche il primo a capire che serata sarebbe stata. Ad un certo punto allarga le braccia sconsolato. Predica nel deserto.

Carlos Perez (dal 57′) 5.5

Tenta una serpentina. Tenta. Si spegne come un pensiero di Flavia Vento.

Pellegrini (dal 57′) 5.5

Entra e non riesce ad incidere. Non ha inciso negativamentee vista la serata non è poco

Villar (dal 76′) s.v.

Boh!?!

Fonseca 4

Tatticamente la partita deve averla persa negli spogliatoi. Se la nuova Proprietà l’ha visto stasera è praticamente esonerato. La squadra non ha mai dato l’idea di avere una sua identità. Ha centrato la qualificazione in Europa League ma solo perchè qualcuno deve arrivare quinto. Più per demeriti altrui che per meriti suoi. Il Siviglia ha fatto quello che voleva e quando voleva.

Benega 7.5

L’ex interista disegna calcio, è presente in ogni azione pericolosa del Siviglia mette molta qualità e quantità. È il giocatore che speravano di vedere a Milano ma che hanno visto solo a piccoli sprazzi.

Suso 6.5

L’ex rossonero mette in apprensione i giocatori della Roma e sembra un giocatore di calcio. Non quel nano da giardino che era diventano al Milan. Si guadagna molte punizioni.

Ocampos 7.5

Ex Genoa e Milan. Praticamente una meteora. Quasi un fenomeno parastatale. Questa sera ha fatto impazzire qualunque giallorosso lo abbia incrociato. Ha ridicolizzato Mancini, Peres e Ibanez Mi direte: sai che sforzo! Tanto l’ha fatto.

Chi e’ Dan Friedkin, nuovo proprietario della Roma

https://www.youtube.com/watch?v=oZr8TDIeh5M

 

[wp_ad_camp_5]


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli