11.7 C
Rome
giovedì 27 Gennaio 2022
SportCalcioGol, espulsioni e polemiche: Bologna-Milan 2-4, il Pagellone

Gol, espulsioni e polemiche: Bologna-Milan 2-4, il Pagellone

Primo posto provvisorio per Pioli, Mihajlovic furioso per la sua squadra che chiude in 9.
I rossoneri, in vantaggio di due gol e un uomo alla fine del primo tempo per l’espulsione di Soumaoro, subiscono la rimonta nella ripresa: poi il secondo rosso a Soriano favorisce le reti dell’algerino e di Ibrahimovic. Bologna-Milan 2-4, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Bologna-Milan 2-4, il Pagellone

Bologna-Milan 2-4 (Leao 16’, Calabria 35’, Ibrahimovic 49’ (ag), Barrow 52’, Bennacer 84’, Ibrahimovic 90’)

Skorupski 6.5 sulla prima rete del Milan è beffato dalla deviazione di Medel che fa più danni della grandine. Paratona sul colpo di testa di Giroud.

Soumaoro 4 si perde Leao e segna. Fa un fallo inutile su Krunic e lascia i suoi in dieci. Agente sotto copertura.

Medel 5 mettere lui in marcatura su Ibrahimovic e Giroud è una cosa che si commenta da sola.

Theate 6 altra prestazione interessante in una partita complicatissima.

De Silvestri 6.5 il Milan dalle sue parti attacca e lui risponde colpo su colpo. Gara di personalità.

Dominguez 6 lotta tanto in un match difficile.

Svanberg 6.5 è frenato dalla trama del match ma quando può cerca di fare male anche in avanti.

Hickey 6 tiene al posizione senza cedere metri.

Soriano 6 manda in rete Barrow. Si fa prendere dal raptus agonistico e regala un altro rosso agli avversari.

Barrow 7 oltre al goal una partita gagliarda fin da subito. Se trovasse continuità.

Arnautovic 6.5 lotta contro la difesa rossonera ed ha la palla del sorpasso in nove contro undici. Un gladiatore.

Schouten dal 63’ 6 entra e si batte nella mischia come può.

Dijks dal 63’ 6 anche lui entra in un momento che sono saltati tutti gli schemi. Pugnace.

Binks dal 63’ 6 ha il compito di spezzare ritmo e manovra avversaria.

Santander dall’83’ s.v.

Mihajlovic 6

Rischia di pareggiarla con un uomo in meno. Con due in meno devi essere Mourinho del Triplete e non mettere Medel in marcatura. Risultato prima sconfitta interna in campionato.

Bologna-Milan 2-4, il Pagellone

Milan

Tatarusanu 6 viene abbattuto dal fuoco amico. Per il resto non sfigura.

Calabria 7 un goal da scuola calcio e geometrie e senso tattico sempre da scuola calcio. Capitano vero.

Kjaer 5 per dare pepe ad una partita segnata dal destino si dimentica di Barrow che segna il goal del 2-2.

Tomori 5 rimbalza contro Arnautovic che se non segna è solo un caso.

Ballo Toure 6 con tutti i Toure che ci sono in giro hanno preso questo che dietro sbanda più di una Duna senza convergenza. In compenso mette qualche cross interessante.

Tonali 5 sta tornando il Tonali dello scorso campionato.

Bennacer 7 mette in buca d’angolo il goal partita con un tiro da fuori. Ha il buon gusto di ammettere che normalmente quando tira così abbatte satelliti spia kriptoniani. Modesto.

Castillejo 5 con il Verona è stato un caso. È tornato il giocatore inutile che tutti conosciamo.

Krunic 5.5 la cosa migliore che fa è il rosso a Soumaoro. Soumaoro non lo conosce altrimenti l’avrebbe lasciato andare.

Leao 7 segna un bel goal con un tiro da cartone animato. Fatto questo evapora e sparisce dal campo.

Ibrahimovic 6 ha talmente l’istinto da killer nell’aria di rigore che appena vede una porta tira. Che sia la sua porta è un dettaglio per i pignoli. “Doppietta” a 40 anni è un evento da ricordare. Come rimorchiare una venticinquenne a 60 senza pagare.

Bakayoko dal 46’ 5 continua a mantenere il trend dello scorso campionato.

Saelemaekers dal 46’ 5 riesce a fare quasi peggio di Castillejo.

Giroud dal 60’ 6 impegna severamente il portiere avversario.

Kalulu dall’85’ s.v.

Pioli 6

Come ha detto qualcuno si gioca meglio in dieci che in undici figuriamoci come si può giocare in nove. Impresa dei rossoneri che portano a casa i tre punti in condizioni proibitive. Sbaglia poco e nulla. Il sol dell’avvenire sarà rossonero di colore.

 

Cartoline da Salò: un anno marchiato dalle stimmate della pandemia

 

Leggi anche

 


Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

2 COMMENTS

Comments are closed.

Ultimi articoli