Quotidiano on-line ®

23.3 C
Rome
martedì, Luglio 5, 2022

Coppa America, l’urlo albiceleste: Argentina-Brasile 1-0, il Pagellone

Il trionfo più atteso e sudato, quello che spezza un digiuno di 28 anni. Un gol dell’ala su assist di De Paul decide la finale: per Leo è il primo grande trofeo con la maglia dell’Argentina. In ombra Neymar. Argentina-Brasile 1-0, il Pagellone del colonnello Lobanovsky.

Il colonnello Valerij Lobanovs'ky
Il colonnello Valerij Lobanovs’ky

Argentina-Brasile 1-0, il Pagellone

 

Argentina-Brasile 1-0  (Di Maria 22′)

Martinez 7 due parate decisive e tanta sicurezza data al reparto difensivo. Non sbaglia neppure questa partita.

Montiel 7 difende come un leone contro gli attaccanti brasiliani. Concentrato e sempre sul pezzo.

Romero 7 altra partita dal leader vero. La sua crescita è inarrestabile ed esponenziale.

Otamendi 6.5 sempre al limite del cartellino non disdegna di difendere anche con le cattive. Sicuramente efficace.

Acuna 6.5 parte bene. Giocatore di sostanza cala col passare dei minuti.

De Paul 8 partita perfetta. Gioca con grinta e con qualità. L’assist nel finale a Messi è delizia pura.

Paredes 5 molto nervoso si nota solo per il numero di falli da boxeur de rue.

Lo Celso 5.5 tanti errori, poco preciso e pure ammonito. Scaloni giustamente lo leva prima di finire in 10.

Messi 5 prima vittoria dopo 4 finali perse ma partita insufficiente. Fosse dipeso da lui le finali perse sarebbero 5. sbaglia un goal clamoroso come un Dezotti qualsiasi.

Martinez 5 non gli arriva un pallone e non combina nulla.

Di Maria 7.5 segna il goal decisivo e gioca una partita da protagonista assoluto.

Rodriguez dal 54′ 6.5 rispetto a Paredes non è falloso e da equilibrio alla squadra.

Tagliafico dal 63′ 6 da una mano in difesa.

Pezzella dal 79′ s.v.

Palacios dal 79′ s.v.

Gonzales dal 79′ s.v.

Scaloni 7

Mette bene la squadra in campo e nonostante qualche stella brilli poco porta a casa la Coppa vincendola in casa dell’avversario di sempre.

Coppa America, Brasile-Argentina, il Pagellone

Brasile

Ederson 6 sulla rete è incolpevole ed è sempre pronto quando viene chiamato in causa.

Danilo 4 dopo i proclami prima della finale gioca ovviamente una partita penosa. Spento in fase di attacco e in difficoltà in fase di non possesso.

Marquinhos 6 concede poco a Martinez che controlla bene.

Silva 6 anche per lui partita sufficiente senza sbavature.

Renan Lodi 4 praticamente serve sul piatto d’argento il goal a Di Maria

Casemiro 5 del giocatore di Madrid non c’è traccia. Inguardabile.

Fred 5 prende subito un giallo e la sua partita finisce qui.

Richarlison 5 parte discretamente ma evapora presto. Nebuloso.

Paqueta 5 sembra quello del Milan. Assolutamente inutile ed irritante.

Everton 4 forse il peggiore in campo. Prestazione da torneo rionale.

Neymar 4.5 stecca la finale. La solita partita senza spirito pugnace e qualche giocata da circo Togni.

Firmino dal 46′ 5 entra senza lasciare traccia.

Junior Vinicius dal 63′ 5 non salta mai l’uomo. Inutile.

Emerson dal 76′ s.v.

Gabriel Barbosa dal 76′ 7 il migliore dei suoi. Prende seriamente la partita e fa più lui in 20 minuti che tutti gli altri nei precedenti 70. Andava impiegato prima.

Tite 5

Riesce a perdere la finale in casa contro l’Argentina, grazie alle prestazioni imbarazzanti di quasi tutti i suoi titolari. Probabilmente verrà fatto fucilare da Bolsonaro.

 

 

Leggi anche

Enrico Zerbo
Enrico Zerbo
Ligure, ama i gatti, la buona cucina e le belle donne. L'ordine di classifica è a caso. Come molte cose della vita. Antifascista ed incensurato.

Ti potrebbe anche interessare

Seguici sui Social

spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
spot_img

Ultimi articoli