22.2 C
Rome
martedì 8 Giugno 2021
PolisM5S-Rousseau: le spiegazioni di Crimi all'Assemblea

M5S-Rousseau: le spiegazioni di Crimi all’Assemblea

Il reggente del Movimento ha fatto un lungo riassunto delle problematiche emerse nelle ultime settimane, soffermandosi sulla querelle infinita M5S-Rousseau.

M5S-Rousseau, le spiegazioni di Crimi

Vito crimi è intervenuto all’assemblea congiunta di senatori e deputati grillini proprio nel giorno in cui l’associazione Rousseau ha ribadito che non ha alcuna intenzione di consegnare all’ex premier e al Movimento l’elenco degli iscritti.

Il reggente  ha fatto un lungo riassunto delle problematiche emerse nelle ultime settimane, partendo dall’investitura dell’ex premier Giuseppe Conte:

“Giuseppe Conte proporrà all’assemblea degli iscritti del Movimento 5 stelle un nuovo statuto, per recepire anche quelle che erano le richieste degli Stati Generali. Non si tratterà di un “voto netto”, ma ci sarà un percorso assembleare per dare spazio a proposte di modifica. Poi, entro 15 giorni, ci sarà il voto degli iscritti. L’ex presidente del Consiglio non proporrà quindi la costituzione di una nuova e diversa associazione”.

Riguardo l’acquisizione dei dati che detiene Rousseau, Crimi ha spiegato che “il Garante della privacy ha accolto una mia istanza di accesso a documentazione in loro possesso relativa al Movimento, presentata in qualità di rappresentante legale dello stesso. La risposta è stata frutto di un’istruttoria approfondita, per la quale il Garante ha richiesto tutta la documentazione relativa al mio ruolo, confermando di fatto che a loro avviso non ci sono dubbi sulla rappresentanza legale”.

Tensione M5S, Beppe Grillo: o di qua o di là

Il garante poi ha annunciato novità sulla nuova piattaforma:

“Abbiamo chiesto anche di farci votare pagando. “Quanto costa una singola votazione?”, hanno domandato i vertici dei 5 stelle a Davide Casaleggio. Ma non abbiamo ricevuto alcuna quotazione». Dunque: “la nuova piattaforma di voto è pronta. Sarà in totale gestione e autonomia del Movimento 5 stelle. Avrà anche un sistema di gestione degli iscritti. Ci stiamo rivolgendo a professionisti – da qui la necessità di tempo -, perché se devi organizzare da zero una piattaforma, non puoi sbagliare l’architettura della privacy.”

“L’ultimo tentativo – con Rousseau – ci sarà, ma non sarà un tentativo di conciliazione, diciamo così. Ho chiesto già da un mese e mezzo di passarci la gestione. Paghiamo noi i dipendenti che non riesci a pagare. C’è qualche commercialista che sta facendo assistenza? Lo paghiamo noi. Questo è stato proposto, fino all’ultimo. La verità è che c’è un soggetto che tiene sotto sequestro i dati. Ci sono gli strumenti giuridici per risolvere questa situazione, e credo che in una settimana avremo questi dati, non c’è alternativa.

Resa dei conti nel M5S, Casaleggio lancia Controvento

Infin la questione del ricorso degli esclusi a Cagliari. Crimi, tornando sulla questione del rappresentante legale, fa intendere che è un problema che non sussiste: “Il tribunale di Cagliari, anziché chiedere una serie di atti per verificare, ha aderito alla richiesta di una parte. Questo benedetto curatore poi , l’avvocato Demurtas , non si è neanche attivato per conoscere la posizione del Movimento. So per certo che anche in altri tribunali sono state avanzate le stesse richieste portate al tribunale di Cagliari. E gli altri tribunali le hanno respinte”.

Leggi anche


Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli