26 C
Rome
martedì 12 Ottobre 2021
PolisI 5 modi per sbarcare in Italia senza irritare la Lega

I 5 modi per sbarcare in Italia senza irritare la Lega

È finita la fase della responsabilità, il piano per il Recovery Plan è stato consegnato, correzione più, correzione meno, si può dunque tornare al rassicurante clima pre-covid dei porti chiusi, ecco 5 modi per sbarcare in Italia senza dare troppo nell’occhio.

Vademecum per un’immigrazione socialmente accettabile: 5 modi per sbarcare in Italia

Con le tensioni nel Governo scoppiate per la ripresa degli sbarchi in gran numero con l’arrivo delle prime giornate di sole quasi stivo, si torna a parlare degli immigrati, la panacea di tutti i problemi identitari per le italiche destre. Non c’è pace per la maggioranza dunque. Dopo la battaglia sul coprifuoco la Lega insiste sulle sue posizioni e torna a dividere i partiti che sostengono il governo.  

Matteo Salvini ha tirato fuori perle di questa portata: “Centinaia di clandestini sbarcati in poche ore, è inaccettabile. Oltre a controllare chi arriva in aereo dai Paesi a rischio, fra Covid e varianti, è doveroso anche bloccare barchini e barconi per rispetto degli Italiani, dei loro sacrifici, della loro salute, della loro sicurezza”. 

Il tanto atteso richiamo ai porti chiusi pronto ad essere rispolverato. Il prossimo motto sarà: contro la pandemia, viva l’autarchia.

In questo rinnovato clima di paura e inimicizia diffusa, benedetto dal Cuore Immacolato di Maria, per tutti coloro che si apprestano a tentare il viaggio della fortuna attraverso il Mediterraneo,  occorre un Vademecum per un’immigrazione socialmente accettabile, dunque suggeriamo 5 modi per sbarcare in Italia senza suscitare reazioni scomposte nella Lega e nel suo elettorato.

Fondi Lega arresti e inchieste il Carroccio di Salvini è un buco nero

I 5 modi per sbarcare in Italia

  1. Non portate cellulari. Non è necessario comunicare con parenti o amici. Siate soli e coerenti col vostro status di fuggitivi provati e impauriti.
  2. Cercate di pesare non oltre i 70 kg fino a 1 metro e 68 cm, e max 78 kg tra 1 metro e 68 cm e 1 metro e 78 cm. Sconsigliate altezze e pesi maggiori. Desterebbe troppa impressione vedervi sbarcare alti e atletici quando ci si aspetta che stiate deperendo.
  3. Se siete donne non vi truccate e non indossate bracciali o bigiotteria varia, non è consono a chi fugge dall’inferno. Siate dimesse e possibilmente repellenti.
  4. Non indossate magliette con marchi riconoscibili, meglio stracci o semi nudi direttamente. Restate umili, siete profughi!
  5. Se non avete ferite di guerra dimostrabili, certificati di persecuzione religiosa o per orientamento sessuale, venite già mangiati e con contratto di lavoro già prenotato, anche se eravate residenti in un villaggio di fango del Ciad, senza internet o reti telefoniche.

In definitiva, possibilmente, venite già morti.

Riprendono gli sbarchi e i tormentoni di Salvini ma l'immigrazione non si può fermare

 

Leggi anche

 

 


Alexandro Sabetti
Vice direttore di Kulturjam.it -> Ha scritto testi teatrali e collaborato con la RAI e diverse testate giornalistiche tra le quali Limes. Ha pubblicato "Il Soffione Boracifero" (2010), "Sofisticate Banalità" (Tempesta Editore, 2012), "Le Malebolge" (Tempesta Editore, 2014), "Cartoline da Salò" (RockShock Edizioni)

Ti potrebbe anche interessare

2 COMMENTS

Comments are closed.

Ultimi articoli