17.5 C
Rome
venerdì 3 Settembre 2021
SportCalcioRound salvezza a Italiano: Spezia-Cagliari 2-1, il Pagellone

Round salvezza a Italiano: Spezia-Cagliari 2-1, il Pagellone

La squadra di Italiano torna a vincere dopo cinque giornate a secco e vola a +7 sul terzultimo posto dei sardi. Decidono Piccoli e Maggiore. Spezia-Cagliari 2-1, il Pagellone.

Spezia-Cagliari 2-1, il Pagellone

Spezia-Cagliari 2-1, il Pagellone

Spezia-Cagliari 2-1 (Piccoli 49′, Maggiore 80′, Pereiro dall’83’)

 

Zoet 7.5 chiude la porta a doppia mandata e para tutto. Almeno 4 occasioni degli isolani. E quando non para ci pensano loro a sbagliare.

Ferrer 6 fa avanti ed indietro per tutta la partita difendendo e proponendosi in fase di attacco. Un po’ in affanno nel finale.

Erlic 6.5 cancella Pavoletti. Oppure Pavoletti si cancella da solo.

Ismajli 5 si perde più volte J. Pedro che non segna solo grazie al portiere.

Marchizza 6.5 mette la museruola a Nandez e fa bene le sue fasi.

Pobega 5.5 tanti palloni recuperati ma anche diversi errori in impostazione.

Ricci 6 sale in cattedra col passare dei minuti e strappa la sufficienza. Può fare meglio.

Maggiore 6.5 solita partita di qualità e quantità. Trova il goal del 2-0 con un tiro, cross non si è ben capito che inganna il povero Cragno.

Gyasi 6.5 serve a Piccoli il pallone del vantaggio. Basta ed avanza.

Piccoli 7 lotta contro Godin e ne esce bene. Si divora il goal a fine primo tempo. Si fa perdonare ad inizio ripresa.

Farias 6 ci mette molto impegno contro la sua ex squadra che me detiene ancora il cartellino. Sapranno ringraziarlo.

Bastoni dal 46′ 6.5 strano non sia stato impiegato dall’inizio. Entra subito in partita e non sbaglia nulla.

Leo Sena dal 55’ 6.5 strappa il pallone da cui nasce il 2-0. Anche il suo è un jolly pescato dalla panchina.

Nzola dal 67′ 6 ci mette il fisico e cerca il goal.

Terzi dall’82’ s.v.

Acampora dall’82’ s.v.

Italiano 7

Gioca come sempre a viso aperto. Trova tre punti d’oro e i cambi dalla panchina spaccano la partita. Ora sono 7 i punti di vantaggio sulla terzultima che è il Cagliari. Non bastano ma calmano i nervi.

Spezia-Cagliari 2-1, il Pagellone

Cagliari

Cragno 6 subisce due goal dove è esente da colpe. Nega il 3-1 a Farias nel finale.

Klavan 4.5 svirgola il pallone sulla trequarti. Perde palla, ripartenza bianconera e vantaggio spezzino. Un errore che non si vede manco nella Coppa Cobram.

Godin 6 gioca con determinazione. Non riesce a dare quel qualcosa in più che ci si aspetta da un giocatore come lui.

Rugani 5 lo saltano tutti e si perde Piccoli che segna.

Nandez 5 si fa scippare il pallone da cui nasce il 2-0 bianconero. Totalmente fuori ruolo. Spaesato.

Marin 5 va in affanno sul pressing avversario e non trova spazi per inserirsi.

Duncan 5 i piedi sono poco educati. Farebbe inorridire anche un tifoso del Milwall. Si limita a passaggi elementari e non ha la pugna del combattente.

Nainggolan 5.5 non trova la magia come con la Sampdoria. Trova ben poco e non riesce a dare qualità alla manovra.

Lykogiannis 5 è ben marcato e non riesce a dare spinta sulla fascia e la manovra ne risente.

J. Pedro 7 in 13 minuti sfiora tre volte la rete e viene fermato solo dal portiere avversario. Lotta su ogni pallone e trova la rete del pareggio. Che gli viene annullata grazie a Simeone che era in fuorigioco.

Pavoletti 5 non la vede mai e combina ben poco. Tra lui, Simeone e Cerri fanno a gara a chi fa più pena. Lui almeno ha un discreto passato. Gli altri manco il futuro.

Simeone dal 70′ 5 solo davanti al portiere spara alto abbattendo un satellite spia del Principato di Seborga. Ovviamente la colpa è della solita zolla d’erba. Non contento si fa trovare in fuorigioco e vanifica il goal del pareggio del Cagliari. Letale.

Pereiro dal 70′ 6 si divora un goal ma dopo segna quello della speranza.

Cerri dall’81’ s.v. preso dalla Juventus per 10 milioni, negli ultimi 2 anni e mezzo ha segnato 2 reti. Estorsione oppure circonvenzione di incapace.

Tripaldelli dall’81’ s.v.

Semplici 6

La squadra crea e se non segna è per la bravura del portiere avversario. L’attacco è tutto sulle spalle di Pedro gli altri compagni di reparto sono inguardabili. Il problema è la mancanza di alternative e qualche ex campione che ormai ha ritmi e prestazioni da gerontocomio. Se non ha pareggiato nel finale deve ringraziare il movimento ad minchiam di Simeone.

LEGGI ANCHE

Parma-Genoa 1-2, il Pagellone

 

[themoneytizer id=”68124-28″]


Actarus
Alleva cavalli, guida astronavi, combatte per l'umanità, appassionato di sport e malato di calcio.

Ti potrebbe anche interessare

Ultimi articoli